Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

TI RICORDI DI DUSTIN E BRANDON… “LE REGOLE DEL GIOCO” di L.A. Witt

Buongiorno e buon inizio settimana a tutti. Da oggi inizierà a collaborare con noi Alessandra Sgavetta, che ringraziamo di cuore per ever accettato la nostra richiesta!
In previsione dell’uscita di “Pioggia” di L.A.Witt di domani, abbiamo pensato di rinfrescarci un po’ la memoria e tornare indietro a quando tutto è cominciato. Buona lettura.

LE REGOLE DEL GIOCO
TITOLO: Le Regole del gioco
TITOLO ORIGINALE: Rules of Engagement
AUTORE: L.A. Witt
TRADUTTRICE: Martina Nealli
COVER ARTIST: Mara McKennen
CASA EDITRICE:Dreamspinner Press
GENERE: Romance
EBOOK:Si
PAGINE:273
PREZZO:6,99 $ Dreamspinner store
DATA USCITA:  agosto  2012

TRAMA: Dustin Walker non si aspetta certo che scappare dalla Donna Della Sua Vita possa condurlo fra le braccia (e nel letto) dell’Uomo Del Bar Accanto.

La madre lo tormenta perché si risposi e smetta di fare la pecora nera – e divorziata – della famiglia; Dustin però preferisce passare il tempo libero nel bar del quartiere, specialmente fra i tavoli del biliardo, dove finisce per incontrare una persona che è l’esatto opposto della sua ex-moglie: divertente, sensibile, fedele… e maschio.

Ma cosa significa questa relazione? Che Brandon Stewart – questo il nome dell’uomo – sia solo un sistema per superare il divorzio? Dustin ci tiene veramente a lui o lo frequenta solo perché è l’esatto opposto della sua ex-moglie? Fra confessare tutto alla sua omofoba famiglia o piantare l’uomo di cui sta cercando disperatamente di non innamorarsi, Dustin sa che presto dovrà compiere una scelta…

Alessandra

AlessandraTutto è iniziato con un gioco: il biliardo.
Mai se lo sarebbe aspettato Dustin di entrare in un bar giocare a biliardo e trovare l’amore della sua vita, invece così è stato.
Cerchiamo però di non essere troppo precipitosi ed iniziamo con ordine. Per Dustin, ragazzo divorziato, era una sera qualunque e la voglia di compagnia era tanta per cui sapeva che entrare in un bar avrebbe diminuito il suo malumore e divertirsi era la sua prerogativa: ma soprattutto rimorchiare! Dopotutto era separato da un po’ di tempo.
La sua attenzione viene catturata da qualcuno che gioca nella sala biliardo, una partita appena finita e il vincitore, un certo Brandon, mostra tutta la sua arroganza e la voglia di sfidare qualcuno. La sua passione per il biliardo lo spinge ad avvicinarsi al tavolo da gioco ed è proprio qui che accade tutto: iniziano gli sguardi, sguardi intensi, ma non solo, c’è tensione tra di loro, entrambi si sentono confusi, frastornati questo rende Dustin disorientato perché sono sensazioni che per un uomo non ha mai provato.
Un feeling che è scattato nell’istante in cui Dustin decide di sfidare l’imperturbabile ed imbattibile Brandon che lui chiama ironicamente, dentro di sé, “lo squalo”.
Brividi intensi al solo sfiorarsi, tremori, sudore, pelle d’oca … è quello che provano entrambi i protagonisti. Come si fa a non lasciarsi trascinare da questa atmosfera? Devo dire che sono rimasta piacevolmente impressionata da questo irresistibile coinvolgimento emotivo di Dustin e Brandon, e poche sono state le volte che mi sono lasciata trasportare da questa alchimia e desiderio irrefrenabile che li coinvolge, già dal loro primo approccio..
Tutto questo li porterà ad un rapporto intenso, strabiliante che li lascerà frastornati dalla profondità delle emozioni che provano entrambi.
Il libro presta particolarmente attenzione a Dustin, alla sua reazione, da ragazzo etero, quale pensava di essere, al trovarsi interessato ad un uomo. Rendersi consapevole di sentirsi attirato da una persona del suo stesso sesso, un desiderio impensabile e sconvolgente. Dustin inizia a porsi domande sulla sua sessualità, sul suo comportamento irrazionale e a ripercorrere i momenti dolorosi trascorsi con l’ex moglie.
Che il bisogno estremo di Brandon sia solo un modo per superare il divorzio?
Pian piano Dustin matura la consapevolezza di essere gay, anche se a rendere difficile tutto quanto sarà la madre, autoritaria, preoccupata solo di soddisfare le proprie esigenze e non certamente quelle del figlio, e il fratello omofobo Tristan. L’autrice, in effetti, ci parla dei conflitti familiari che capitano nel momento in cui un figlio dichiara la propria omosessualità, le incomprensioni, l’ostilità e il sentirsi soli davanti a coloro che fanno parte della tua vita perché si rifiutano di comprendere e capire.
In quanti si sono trovati nella stessa situazione di Dustin? Penso che l’autrice abbia descritto una realtà, nostro malgrado, attuale, è questo che rende a mio avviso molto avvincente e nel contempo toccante il libro. L.A. Witt riesce a parlare con naturalezza e approfondisce i sentimenti e gli stati d’animo dei due protagonisti, rendendo il lettore partecipe dei loro disagi, ma anche della loro felicità.
E’ vero, l’importante è capire chi sei e accettarsi, mi sento di dissentire sull’espressione “che a tutto c’è un prezzo”, perché quando si ama c’è ancora, anzi c’è sempre, un po’ di speranza.
Penso che questo libro sia un monito, e che ci abbia fatto capire che non bisogna rinunciare a se stessi e alla propria felicità per far contenti gli altri, perché così si rischia solo di allontanare la persona che si ama di più… e questo forse Dustin è riuscito a comprenderlo…
Che dire? Un libro stupendo che mi ha letteralmente travolta per la passionalità e intensità dei due protagonisti!
E’ un autrice che mi piace molto e vorrei, in futuro, non aspettare troppo tempo per leggere un suo libro.

Romanzo da 5 stelle!!

2 commenti su “TI RICORDI DI DUSTIN E BRANDON… “LE REGOLE DEL GIOCO” di L.A. Witt

  1. Melinda Santilli
    9 dicembre 2014

    Io lo avevo già letto in inglese e l’ho trovato molto bello, specie per la parte in cui Brandon parla con il fratello. Ora lo prendo anche in italiano, così lo legge anche mia mamma 🙂

    "Mi piace"

    • Romina
      9 dicembre 2014

      L’ho letto anch’io in inglese, non potevo aspettare … ovviamente, l’ho acquistato anche in italiano. Il doppio acquisto vale senz’altro la pena.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 8 dicembre 2014 da in Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: