Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “L’ARTE DI RESPIRARE” di T.J. Klune

L'arte di respirare

Titolo: L’arte di respirare
Titolo originale: The art of breathing
Autrici: Tj Klune
Traduttrice: Claudia Milani
Casa Editrice: Dreamspinner Press
Serie: Bear, Otter and the Kid Cronicles vol. 3 
Genere: Romance/angst
Ebook: Si
Pagine: 598
Prezzo: $ 6.99 su Dreamspinner store
Data uscita: 6 gennaio 2015

Trama: Tyson Thompson si diploma all’età di sedici anni e lascia Seafare, Oregon, diretto verso quelli che spera saranno migliori e più ampi orizzonti. Scopre però in fretta che il mondo vero ha le zanne e torna verso la costa portandosi dietro quattro anni di fallimenti, dipendenza da farmaci e la diagnosi di un disturbo da attacchi di panico. Suo fratello Bear, con il marito Otter, è convinto che tornare a casa sia esattamente ciò di cui Tyson ha bisogno per ritrovare se stesso. Circondato dalla propria famiglia nella Mostruosità Verde, Tyson cerca così di rimettere insieme i pezzi della sua vita problematica.
Ma poco dopo il suo arrivo, si trova a dover affrontare l’inevitabile nella forma del suo vecchio amico d’infanzia e primo amore, Dominic Miller, che non vede dal giorno in cui ha lasciato Seafare. Mentre i loro cammini tornano a incrociarsi, vecchie ferite si riaprono e nuovi segreti vengono svelati, Tyson scopre anche che la sua vita è un mosaico con molti più tasselli di quanti gli siano stati mostrati anni prima.
In un mare di volti familiari, nuovi amici e il ricordo della scelta devastante di una madre, Tyson dovrà imparare che se vuole sperare di avere un futuro, dovrà prima di tutto lottare contro i fantasmi del passato.

images (16)

           Romina

“Ho cercato la mia anima ma non l’ho trovata. Ho cercato Dio ma mi è sfuggito. Ho cercato mio fratello e li ho trovati tutti e tre.”

T.j. Klune è uno dei miei autori preferiti, ma senza togliere niente a nessuno è l’unico capace di farmi ridere a crepapelle e allo stesso tempo farmi piangere come un fiume in piena. E tutto questo in una sola volta. In un’ unica storia. So bene che Derrick/ Bear, Oliver/Otter e Ty/Kid sono personaggi di pura invenzione, ma credetemi se vi dico che l’affetto che provo per loro è reale. Sembra di conoscerli da sempre. Li ho visti crescere, li ho visti maturare. Ho riso per le loro amorevoli e sagaci battute, ho pianto per le situazioni in cui si sono trovati, per le difficoltà che hanno dovuto superare e per quelle di cui, ancora, non hanno trovato una via d’uscita. Ritrovarsi nelle vesti di un  genitore per un ragazzo di, neanche, diciotto anni è stato tutt’altro che semplice per il giovane Bear. La madre è fuggita per inseguire un uomo e la propria libertà, lo ha lasciato  senza preoccupazioni alcune, con pochi dollari a disposizione, una lettera e il suo fratellino di cinque anni da accudire. Derrick ha dovuto abbandonare gli studi, rimboccarsi le maniche e trovare il modo di andare avanti per la sua sopravvivenza, ma soprattutto per quella del piccolo Ty. Ce l’hanno fatta, è stata dura ma ce l’hanno fatta grazie anche all’affetto e all’amore degli amici di sempre. L’unica vera famiglia che abbiano mai avuto. Creed, Anna, la signora Paquinn e lui… Oliver, colui che più di tutti si è insinuato nella vita dei due giovani ragazzi creando a loro volta una propria famiglia. Bear, Otter e Kid uniti più che mai, quasi una sola entità. Ty cresce bene, amato, circondato dalle persone che da sempre si sono prese cura di lui, ma gli anni passano e non tutto procede come dovrebbe. Ha subito l’abbandono della madre, a nove anni perde colei che gli ha fatto da madre, la signora Paquinn e a quindici si riscopre innamorato del suo migliore amico, Dominic, ma anche da lui si sentirà abbandonato, tradito, ferito. I terremoti del passato sono ancora presenti, le scosse sono ancora più potenti e, a quasi vent’anni, Ty si ritrova a dover affrontare tutti assieme i traumi che, nel tempo, hanno caratterizzato la sua esistenza.

Alcune volte, ci sono situazioni che ci fanno sentire rotti, spezzati dentro e per raccogliere tutti i cocci della nostra anima si ha bisogno dell’appoggio delle presone che ci amano, sentiamo la necessità di farci sostenere. Ci sentiamo fragili e da soli crediamo o  vogliamo credere di non riuscire a risollevarci e l’aiuto degli altri è indispensabile. Altre volte, invece, si ha bisogno di fare i conti con noi stessi, allontanarsi da tutto e tutti per imparare a camminare da soli e trovare la forza necessaria per iniziare a fare pace con il nostro IO interiore. E passo dopo passo, arriva il momento in cui riusciremo a intraprendere la  giusta direzione per ricominciare da zero. O come dice Ty… imparare a respirare.

 T.J. Klune è un autore che non usa mezze misure quando in gioco ci sono le emozioni, ti afferra per mano e senza darti il tempo di fare un solo respiro ti trascina, vorticosamente, alla fine della storia, ti ritrovi con gli occhi umidi di pianto, il sorriso sulle labbra e quel senso di benessere in fondo al cuore. Ma diamo a Cesare quello che è di Cesare, la traduzione di Claudia Milani anche in questo caso è impeccabile. Che dire? Squadra vincente non si cambia.

Romanzo 5 stelle!!!!

 

6 commenti su “RECENSIONE: “L’ARTE DI RESPIRARE” di T.J. Klune

  1. Maria
    7 gennaio 2015

    Concordo con te su tutto, la serie è sempre meglio, assolutamente meravigliosa!!!

    Mi piace

  2. Silvia71
    8 gennaio 2015

    Splendida recensione, Romy, hai descritto tutte le emozioni che ho provato leggendo la storia di questa adorabile famiglia, quando il libro è finito mi è sembrato di salutare dei veri amici.
    Per nostra gioia T.J. alla fine ci fa sapere che potremo leggere ancora di loro, così i saluti sono stati un po’ meno tristi.
    Cinque stelle anche per me.

    Mi piace

    • Romina
      8 gennaio 2015

      Grazie, Silvia. T.J. è un autore che amo in particolar modo, riesce a darmi un senso di benessere e noto con piacere che la pensi come me. Non vedo l’ora di leggere il quarto libro della storia, non sono ancora pronta per salutare i nostri amati ragazzi =)

      Mi piace

  3. Pingback: Nuova uscita: 6 gennaio – L’arte di respirare di TJ Klune | Dreamspinner Press - Italiano

  4. Summer
    9 gennaio 2015

    Ciao quindi ci sarà un quarto libro?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 7 gennaio 2015 da in angst, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: