Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

DOPPIA RECENSIONE: “SOTTO COPERTURA” di Hayley B. James

sotto copertura

Titolo: Sotto copertura
Titolo originale: Undercover Sins
Autore: Hayley B. James
Traduzione: Ernesto Pavan
Cover Artist: Paul Richmond
Casa editrice: Dreamspinner Press
Genere: Suspance
Formato: Ebook
Pagine: 359
Serie: Sotto copertura
Prezzo: 6,99 $ su Dreamspinner store
Data uscita: 10 marzo 2015

Trama:  L’agente di polizia Gabriel Carter non abbandona mai un incarico. Intende fare tutto ciò che è in suo potere per arrivare a un arresto, anche andare sotto copertura e prostituirsi con il nome di Ty. Riesce a sedurre il suo obiettivo, Demetrius Prado, un trafficante di esseri umani e il secondo uomo più potente di Las Vegas, ma il greco si rivela completamente diverso da come lui se lo era aspettato.

Più cose Gabriel apprende su Demetrius, più le rivelazioni e i misteri si intrecciano in un caso complesso che conduce al rivale dell’uomo, Arden, e ancora oltre. Il caso è pieno di false identità e di menzogne che coprono altre menzogne, e Gabriel sa che non potrà mai affidare a Demetrius la vita… e men che meno il cuore.

Romina

Romina

“Ti odio,” mormorò,” perché mi costringi a odiare me stesso. Sei quel genere di male che voglio distruggere e mi sento morire perché ti ho perso.”

Spero di riuscire a trovare le parole adatte per descrivere questo romanzo. Una storia dura, spietata, ben lontana dal solito romance, ma non per questo meno bella. Tutt’altro, in due parole: semplicemente stupenda. Ma non fatevi ingannare perché di semplice non c’è proprio niente. Hayley B. James mi ha trascinata, per ben 359 pagine, in un mondo che a noi FORTUNATI mortali non è concesso di entrare, dove oggi ci sei e domani potresti ritrovarti… sepolto tra la sabbia del deserto!!!

Dove sembra non esistere un briciolo di umanità. Dove le emozioni non sono permesse, ma soprattutto, dove  non puoi concederti di fidarti di niente e di nessuno, nemmeno del tuo cuore.

Ty il buono e Demetrius il cattivo della storia, sono due personaggi che difficilmente dimenticherò, non avrebbe alcun senso farlo. Riassumervi la loro storia di odio e amore rischierebbe di rovinare uno dei lavori più belli pubblicati fino a questo momento, non ho la competenza adatta per farlo e a dirla fino in fondo: non voglio neanche provarci. Voglio che vi immergiate nella lettura, voglio sentire i vostri cuori palpitare così veloce da farvi mancare il respiro, voglio farvi soffrire fino alla fine proprio come ho fatto io.

Azione, passione, rabbia sono gli ingredienti base, ma ad averlo reso ai miei occhi “IL MIGLIOR ROMANCE , DEL GENERE M/M” è lo stile dell’ autrice. Non lascia niente al caso, è riuscita a costruire una storia intricata, difficile da accettare e nello stesso tempo così facile da amare, tanto che  senza volerlo mi sono sentita catapultare nel bel mezzo del romanzo e, come un’ anonima e ben nascosta spettatrice, ho avuto modo di partecipare in prima persona, inorridita e ammaliata, alle vicende che vedono coinvolti i due protagonisti. Una trama tessuta così magistralmente che spesso mi ha mandata in confusione, facendo si che dubitassi del finale, un finale che per giunta già conoscevo, (lo sa bene chi mi conosce che prima di iniziare un romanzo devo conoscere l’epilogo). Prima di mettere nero su bianco le mie sensazioni ho dovuto riflettere attentamente e tutt’ora so di non essere riuscita ad esprimermi al meglio, ma per una volta vi chiedo di avere fiducia in me. Poi mi direte.

 

Anna

Selvaggia

Può un romanzo sconvolgere? Può un libro attirarti dentro le sue pagine in poche frasi e impedirti di lasciarlo andare fino alla parola fine?
Ebbene, eccolo qui. Questo è il libro di cui mi ricorderò per sempre, letto con il fiato sospeso e una stretta allo stomaco, qualche lacrima e tanto dolore.
È  molto difficile parlarne perché non so come o da dove cominciare.

Forse potrei dirvi che è un romance, ma non è solo questo. O che è un giallo o una spy story, ma non è neanche solo questo. O che è un libro erotico, ma anche questo sarebbe riduttivo. Un’analisi psicologica? Anche, ma non solo.
Mi ha coinvolto talmente tanto da riuscire ad immaginarmelo sullo schermo, come un film. Riuscivo a vedere la sceneggiatura, i protagonisti, le scenografie, sentivo le loro parole, potevo toccare con mano certi ambienti. Per fortuna non ci sono scene troppo violente, però si immagina molto e questo forse è anche peggio.
Credo, e spero, che sia un libro con il quale la Dreamspinner Press farà il classico botto, positivo ovviamente.

Chi sono i protagonisti? Sarebbe sciocco parlare solo di Demetrius e Ty, o dello psicopatico Arden o della guardia del corpo Lee, o dell’informatore Jackson (per comodità continuerò a chiamare i due attori principali Demetrius e Ty, anche se questi non sono i loro veri nomi), perché in realtà la vera protagonista di questa storia è una pratica orribile di cui si parla e si conosce relativamente poco, praticamente ignorata dai media e cioè il traffico di esseri umani.
Nel testo se ne parla in maniera diffusa e approfondita e ci viene spiegato come si comincia, cosa si guadagna, chi compra, chi vende, come mantenere in vita “la merce”, come addentrarsi in un altrettanto aberrante deviazione di questa pratica, ovvero l’addestramento dei “pet”, ossia gli animaletti da compagnia in forma umana. Questi “pet” non sono altro che bambole a disposizione per qualunque cosa possa divertire il padrone, senza opinione, senza cervello, senza parola. Drogati ed usati fino a renderli poco appetibili e alla fine eliminati come spazzatura.

Tutto questo è sconvolgente da leggere perché sai che purtroppo succede davvero.

Ty, il nostro protagonista positivo, complice una bellezza fuori dal comune, decide di sua spontanea volontà di infiltrarsi come accompagnatore, anzi più  correttamente come prostituto, in questo mondo. Naturalmente non lo fa a occhi chiusi, è un poliziotto, per quanto molto singolare, e agisce sotto la spinta di un evento traumatico accadutogli durante l’adolescenza.
Non vi dico a che prove sarà sottoposto per poter arrivare a “lui”, il capo in seconda dell’organizzazione malavitosa. Lui vuole arrivare a Demetrius, vuole poterlo arrestare, farlo condannare e toglierlo dalla circolazione. Lo odia, prova disgusto per quello che fa, per quello che dice, per quello che gli fa vedere, per quello che lo costringe a fare.
Però avverte che qualcosa non torna. C’è qualcosa che gli sfugge di questo uomo e questo qualcosa lo attira come una calamita. La mente di Ty si perde, a volte, nel constatare di essere attirato da un demonio, di bramare il tocco di questo uomo bellissimo ed affascinante che vive una vita lussuosa per mascherare il terribile commercio di cui è a capo, sempre affiancato dalla guardia del corpo Lee che tanto guardia del corpo, poi, non sembra.

Ha paura, il nostro Ty. Paura di innamorarsi, paura di morire, paura di finire nelle mani dell’altro potentissimo boss, Arden, un macellaio privo di alcuna pietà o scrupolo.
Mettendoli a fianco, saltano agli occhi di Ty le differenze mentali tra Demetrius e Arden. Nonostante il crimine, Demetrius conserva un po’ di quell’umanità che Ty riesce a tratti a cogliere. Ed è questo che lo attira, è questo che lui avverte nelle sensualissime scene di passione che costellano questo libro.

Ma niente è come sembra. All’improvviso tutti i punti di riferimento vengono capovolti e quando sei convinto di aver capito tutto, di aver finalmente compreso chi è il buono e chi è il cattivo, tutto viene nuovamente rimescolato.
Due bruttissimi eventi faranno da spartiacque, il primo capiterà a Ty, e io non ho potuto fare a meno di commuovermi per questa anima che viene presa e stritolata con crudeltà. Non riuscivo a credere a quello che leggevo. Il secondo evento riguarderà Demetrius e anche questo vi farà balzare in piedi ed urlare COSAAAAAAA??????

Insomma, una montagna russa continua di emozioni che non potrà non toccarvi nel profondo.

Non so se sono riuscita a trasmettervi tutto quello che ho provato durante la lettura, sicuramente no. Non sono un critico letterario, un’insegnante, una giornalista. Sono solo una lettrice appassionata che vuole che leggiate questo libro. Voglio che lo leggiate e che vi facciate travolgere come è successo a me.

Seguite questo suggerimento: scegliete una sera in cui sapete di poter stare tranquilli, fatevi una cioccolata calda che poi dimenticherete, e immergetevi in questo libro straordinario, che vi scorticherà l’anima e che vi farà ringraziare di poter essere qui, ora, al sicuro, a leggere queste poche righe e non a morire di una morte orribile in mezzo al deserto.
Non posso che fare i complimenti all’autrice per questo “romance-reportage”, agli addetti alla traduzione e all’editing, e alla casa editrice che ci ha dato la possibilità di scrutare brevemente in questo mondo infernale, con la speranza che niente del genere capiti mai a qualcuno di noi.

28 commenti su “DOPPIA RECENSIONE: “SOTTO COPERTURA” di Hayley B. James

  1. Anna.D.
    6 marzo 2015

    E’ quasi un pò troppo intenso… francamente mi fa un pò paura…

    "Mi piace"

    • Selvaggia
      6 marzo 2015

      Intenso è intenso Anna, ma è bellissimo. Fidati di noi

      "Mi piace"

  2. mokina
    6 marzo 2015

    Mi hai completamente incuriosita, però come dice Anna, non vorrei che fosse troppo forte ed intenso. io odio le prevaricazioni e la sofferenza e mi sembra di capire che Ty le subirà entrambe. Ma penso proprio che lo leggerò, difficilmente ti ho vista così entusiasta e mi fido del tuo giudizio. Però spero che non finisca pure male perché io ho bisogno dell’happy end 😍

    "Mi piace"

    • Selvaggia
      6 marzo 2015

      Tranquilla Mokina, DSP non tradisce da quel punto di vista, l’happy end c’è sempre. Diciamo che sarà un percorso abbastanza travagliato, ma che secondo me, ti appassionerà. Non avere timore, ci saranno è vero momenti difficili, ma ricordati una cosa: il nostro Ty è un poliziotto sotto copertura di sua scelta. Vedrai che questo ti aiuterà nella lettura

      "Mi piace"

  3. Ely Volpe (elyxyz)
    6 marzo 2015

    Mi trovo nella medesima situazione di cui sopra. Corteggiavo questo titolo da un po’, ma francamente certi trigger mi spaventano (Ho già letto storie così, che mi hanno tolto il sonno…).
    C’è poi la questione del secondo libro della saga: “Undercover addition”, confesso che non ho ancora controllato se è il seguito, o se la coppia è diversa, perché la trama è simile.

    "Mi piace"

  4. Romina
    6 marzo 2015

    Non c’è niente da temere, ragazze. È un romanzo bellissimo e molto intenso, fidatevi, sono tra le fan degli Happy end… Senza togliere niente a nessuno, credo che con Sotto copertura, la Dreamspinner abbia fatto un enorme salto di qualità. Per quanto riguarda il sequel ancora non sappiamo se verrà tradotto o meno, ma è prevista un’altra coppia, ma non posso dire di più… Io e Selvaggia ve ne consigliamo caldamente la lettura. Siamo certe che lo amerete come abbiamo fatto noi.

    "Mi piace"

  5. Maria
    6 marzo 2015

    Dopo due recensioni cosi non posso resistere lo Voglio .

    "Mi piace"

    • Selvaggia
      6 marzo 2015

      Siamo contente di averti incuriosito. sappici dire poi cosa ne pensi, Maria.

      "Mi piace"

  6. Anna.D.
    6 marzo 2015

    speriamo bene…. è che ho già pianto alla fine di The Lion and the Crow…terribile lo sò… forse è meglio che aspetti che mi passi l’influenza… così mi “fortifico”!!!

    "Mi piace"

    • selvaggia
      7 marzo 2015

      Ahahahahah, magari aspetta qualche giorno, non sia mai che ti diamo senza volere il colpo di grazia

      "Mi piace"

  7. Millyd
    6 marzo 2015

    Mamma mia che recensioni! Ora il problema e’ arrivare a martedì. Brave come sempre.

    "Mi piace"

    • selvaggia
      7 marzo 2015

      Grazie Milly, sei molto gentile. Sappici dire se ti è piaciuto

      "Mi piace"

  8. Silvia71
    6 marzo 2015

    Con queste recensioni mi fate morire dalla voglia di leggerlo e mancano ancora quattro giorni. Non ho letto tutto per non rovinarmi la trama, come faccio sempre coi romanzi che sono certa di comprare, ma quel poco che ho letto mi mette l’ansia 🙂
    Mi piacciono da morire i romanzi intensi e difficili, se è così bello come dite mi spiace solo che non si possa avere in cartaceo.
    Grazie per il lavoro, ragazze.

    "Mi piace"

    • selvaggia
      7 marzo 2015

      Grazie a te che ci lasci sempre un pensiero, per noi è importante il supporto di tutte voi. Io e Romy non vediamo l’ora che lo leggiate, così poi ci direte le vostre impressioni

      "Mi piace"

  9. alexia17
    8 marzo 2015

    aiuto !!questa recensione mi ha un pochino spaventato….uno di quei romanzi che vorresti leggere ma dal buco della seratura….o con un altro libro lì pronto per allegerire l’atmosfera….:)

    "Mi piace"

    • selvaggia
      9 marzo 2015

      Direi che la seconda soluzione è la migliore….scherzo, ovviamente. Abbiamo preferito essere schiette nelle recensioni, piuttosto che essere troppo vaghe e magari farvi acquistare il libro con leggerezza, mentre questo in particolare va davvero affrontato con calma. Sai Alexia i gusti sono soggettivi, noi possiamo solo cercare di trasmettervi le nostre impressioni, ma poi sta a voi valutare. Noi l’abbiamo adorato pur non sapendone nulla, ma è un libro che fa riflettere e merita davvero, almeno per noi, un posto molto in alto nelle nostre top ten.

      "Mi piace"

  10. Silvia71
    11 marzo 2015

    Finito la scorsa notte. Avete ragione, è proprio un bel romanzo, non lo metterei al primo posto (dove restano Armi e bagagli con Testa calda), però resta sicuramente uno dei miei preferiti e considerate che fra tutti i romanzi pubblicati finora, quelli che ho trovato veramente belli sono appena una decina, fra DSP e Triskell, 🙂 come ho detto in precedenza sono un tantinello esigente.

    Come dite voi non si può parlarne senza fare spoiler, che dire allora? Ho trovato situazioni piuttosto pesanti che comunque ho affrontato abbastanza a cuor leggero, un po’ grazie alle vostre recensioni, un po’ perché sapevo che leggendo un romance avrei avuto il mio lieto fine, anche se a volte ne ho dubitato seriamente.

    Per quanto riguarda i protagonisti, a differenza degli altri romanzi, sono dovuta arrivare quasi alla fine per poterli apprezzare pienamente, diciamo che per me non è stato amore a prima vista.
    Uffa, non sarebbe più semplice parlarne facendo qualche spoilerino? Magari qualcosina, piccola piccola, tipo come finisce?! 😀

    Va beh, non insisto, comunque per me sono 5 stelline, un romanzo che non deve mancare nella nostra biblioteca elettronica.

    "Mi piace"

    • selvaggia
      11 marzo 2015

      Silvia, siamo davvero contente che tu sia venuta a dirci cosa ne pensi di questo libro e anche che grazie alle nostre recensioni la lettura è stata più agevole…ma allora ci ascoltate davvero…scherzooooo…siete tutte fantastiche, ma non possiamo proprio permettervelo. Qui niente spoilerrrrrr. ciaooo

      "Mi piace"

  11. Pingback: Nuova uscita: 10 marzo – Sotto copertura di Hayley B. James | Dreamspinner Press - Italiano

  12. Anna.D.
    12 marzo 2015

    Letto. Mmmmmmm… francamente… gradevole ma non tra i miei preferiti. Restando un pò in tema mi ha ricordato la Croce del guerriero per alcuni versi e Paradise Lost per altri. E entrambi li ho trovati più coinvolgenti…. Non sò.. ho trovato Demetrius / Evans abbastanza piatto, abbastanza incomprensibile…. Mi spiace ma Julian Cross è TUTTA un’altra cosa.
    Forse sono troppo esigente ma non ho visto quel salto di qualità… Dovessi dire il più bel libro letto nell’ultimo periodo… non ci metterei questo ma the mating of michael..

    "Mi piace"

    • selvaggia
      14 marzo 2015

      Eh, i gusti sono gusti cara Anna. Probabilmente per me la storia d’amore è passata in secondo piano, rispetto a tutto il resto. Ma siamo contente comunque che tu l’abbia letto. Alla prossima

      "Mi piace"

  13. Fabio
    13 marzo 2015

    L’ho finito ieri sera e… non lo so, non mi ha pienamente soddisfatto.
    Evan (o Demetrius) è un personaggio che poteva dare molto di più, Arden è il solito cattivo senza scrupoli che non ha una storia alle spalle e a volte le scene mancano di dinamicità.
    Ho preferito Lanyon, è più veloce nel ritmo e approfondisce meglio i personaggi.
    Libro bellino ma non da top ten.
    Fabio

    "Mi piace"

    • selvaggia
      14 marzo 2015

      Ciao Fabio, come dicevo ad Anna la percezione di ciò che si legge è totalmente soggettiva e quindi i gusti, e le opinioni, possono differire. Noi non possiamo che trasmettervi le nostre emozioni di fronte ad una lettura, poi sta a voi giudicare in base al vostro metro di giudizio. Siamo comunque contente che tu sia venuto a lasciarci un pensiero e speriamo di sentiriti ancora.

      "Mi piace"

  14. mokina
    15 marzo 2015

    Finito di leggere ieri sera (alle tre), ammetto di non essere riuscita a smettere fino alla parola fine, però nonostante mi sia piaciuto, non mi ha entusiasmata.
    Probabilmente ciò che non ho apprezzato è la mancanza di credibilità alla base di tutta la trama.
    Sono fermamente convinta che nessun agente di polizia, seppur gay e magari minimamente motivato da un desiderio di vendetta, possa subire quello che Ty coscientemente decide di subire. Fingere di essere l’amante di qualcuno è una cosa, ma mesi di prostituzione e altro (niente spoiler), penso che sia piuttosto difficile. Inoltre ho trovato Ty come poliziotto piuttosto carente sotto tutti i punti di vista, sia mentali che fisici. Anche tutta la storia dei pet mi è sembrata un pò esagerata.
    Il libro è piuttosto crudo ma non in maniera esagerata e si può leggere tranquillamente anche se, scusate magari è poco consono scriverlo qui, ma la totale mancanza di “supporti” nel momento del sesso, anche quello tenero e appassionato, mi è sembrata un pò strana.
    Demetrius invece mi è piaciuto moltissimo. E’ combattuto, enigmatico, crudele ma tenero e l’autrice è stata bravissima a confonderci le idee fino alla fine. Veramente un bel personaggio.
    Ne consiglio la lettura, è un libro che comunque merita. A proposito, dopo aver letto tutti i commenti bisogna proprio che io legga La croce del guerriero. 😉

    "Mi piace"

    • selvaggia
      16 marzo 2015

      Ciao Mokina, mi spiace che tu non abbia apprezzato il libro, ma come dicevo anche a Fabio i gusti sono gusti e va bene così (a me per esempio “La croce del guerriero” non piace). Personalmente, non ci trovo tutta questa mancanza di credibilità…devi comunque considerare che è un romanzo. In caso contrario, se fosse stato un saggio o un reportage giornalistico non sarebbe senz’altro stato pubblicato dalla Dream. Ad ogni modo, penso che quel poco che si riesce a percepire di questo terribile argomento, intendo nella vita reale, non sia che la punta dell’iceberg e non capisco come tu possa definire un’esagerazione il discorso dei “pet”, che fa comunque parte del traffico di esseri umani (argomento direi più che reale e sicuramente non romanzato). Sapevo già dell’esistenza di questa pratica e questo libro non ha fatto altro che darmi delle conferme. Alla prossima

      "Mi piace"

      • mokina
        16 marzo 2015

        Ma non è che io non abbia apprezzato il libro, anzi contiene tutte le tematiche che a me piacciono di più, doppie identità, bugie, dirty sex, azione e un personaggio borderline con ben nascosto un cuore tenero. E’ che proprio non ce lo faccio un poliziotto a comportarsi in maniera così remissiva e così pronto a sacrificare la propria dignità. Per quanto riguarda l’argomento traffico di carne umana so che esiste e immagino sia più che altro rivolto alla prostituzione. Per quanto riguarda i pet confesso la mia ignoranza e forse voglio solo sperare che tutto ciò sia poco credibile 😉
        Tolto questo, come ho già detto il libro mi è piaciuto, tanto è vero che l’ho cominciato e finito senza interruzioni.
        Nel frattempo ho cominciato la Croce del guerriero. Di azione ce n’è poca, però mi piace. Certo a proposito di personaggi borderline…Julian mi sa che li batte tutti. Voglio proprio vedere come faranno a dare una parvenza di redenzione alla sua lista di omicidi.

        "Mi piace"

  15. Maria
    16 marzo 2015

    Finito anche io ieri l’ho letto tutto d’un fiato non si riesce a staccarsi, mi e piaciuto molto, anche io ne consiglio la lettura.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 6 marzo 2015 da in Suspence con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: