Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

TI RICORDI DI… GRIER E LIL di ” LA DEGUSTAZIONE” di Mickie B. Ashling

LA DEGUSTAZIONE

Titolo: La degustazione
Titolo originale: Taste
Autrice: Mickie B. Ashling
Traduzione:Ugo Talese
Cover Artist: Reese Dante
Casa Editrice: Dreamspinner Press
Genere: Romance
Pagine:  316
Formato: Ebook
Prezzo: 6,99$ su Dreamspinner store
Data uscita: 9 marzo 2013

Trama: Quello che sarebbe dovuto essere un breve interludio diventa qualcosa di più profondo quando Lil Lampert incontra Grier Dilorio alla Degustazione di Chicago. Lil è in città a far visita ai suoi buoni amici Jody Williams e Clark Stevens, e non aveva intenzione di rimorchiare un uomo più giovane e scoprire un reciproco interesse per l’architettura, il design d’interni, e una perversione sessuale unica che fa tornare Lil per saperne di più.

In apparenza, Grier è la quintessenza del “bad boy” che ama la velocità, i tatuaggi e la pelle; ma Lil scopre lentamente un altro lato della sua personalità: altruista, responsabile e tenero, soprattutto con Luca, il figlio che ha dovuto rinnegare. Con l’amore e il sostegno di Lil, Grier prenderà una decisione chiave per aprire la porta a un possibile futuro insieme, un futuro che include la paternità, qualcosa che Lil ha sognato ma non ha mai osato esplorare.

Selvaggia

AnnaSfido chiunque a non aver mai sentito parlare, nel bene e nel male, di questo romanzo uscito un paio di anni fa. Io lo so a memoria e appena vedo pizzi e merletti mi parte un embolo, come dice una carissima amica.
Prima di cominciare a parlarvi di Grier e Lil, lasciatemi fare una piccola ma necessaria precisazione: questo è un libro erotico e se non amate certe perversioni (e uso questa parola con tutto l’affetto benevolo che posso), è meglio che lasciate perdere la lettura di questo romanzo, perché qui troviamo l’eroticità elevata all’ennesima potenza, naturalmente secondo il gusto della sottoscritta. Il consiglio, se decideste di leggerlo, è di mantenere sempre la mente aperta ed elastica.
Grier e Lil si incontrano per caso ad una manifestazione culinaria di Chicago e quanto dico per caso, intendo proprio quel caso fortunato a cui hanno lavorato gli astri, perché incontrarsi ed innamorarsi in una città di un tot di persone la vedo davvero dura.
Ma il loro percorso non è così scontato, tutt’altro. Ciò che mi ha affascinato di questo libro è la totale diversità di questi due uomini che però, in qualche modo, sembrano incastrarsi alla perfezione.
Lil è un architetto di San Francisco quasi quarantenne, scafato, affascinante e molto intelligente, dal passato scandaloso ma ora debitamente conformato alla massa, mentre Grier è un venticinquenne tatuato, dall’aria molto cattiva, pratica pesistica, si fa coinvolgere nelle risse, scorrazza su una harley con degli amici alternativi e sembra avere dei grossi problemi familiari, problemi che gli hanno impedito di realizzarsi professionalmente diventando un interior design.
Non hanno niente in comune se non un’attrazione fisica spasmodica a cui non riescono a resistere (ovviamente e, aggiungerei, meno male), visto che si trovano a condividere una passione smodata per qualcosa di stuzzicante e vizioso. Non hanno assolutamente in programma di innamorarsi l’uno dell’altro, visto che Lil è in vacanza a Chicago solo per pochi giorni, ma il destino, si sa, a volte è imprevedibile. Lil si dimostra, tra le altre cose, un compagno amorevole e sempre pronto a sostenere l’insicuro ma testardo Grier, mentre quest’ultimo trova in Lil una guida autorevole, un supporto che gli da quella sicurezza di cui ha disperatamente bisogno per risolvere la propria vita.
I nostri ragazzi avranno non pochi problemi da affrontare, tra il fratello omofobo di Grier e l’ex amica del cuore Jillian, che nel corso della lettura si trasformerà in serpe sotto i nostri occhi, ma ci sono anche personaggi positivi e deliziosi, tra cui l’adorabile coppia di amici di Lil, Clark e Jodie, il piccolo Luca, figlio di Jillian che avrà un grosso peso nell’evolversi degli eventi, e il padre di Grier che, seppur ad una prima impressione risulti sgradevole ed antipatico, alla lunga si rivelerà il più grande alleato del figlio, quel figlio adorato e di cui è nonostante tutto orgoglioso.
Non nego di essermi taaaanto divertita a leggere di questi due uomini che se la spassavano dentro e fuori dal letto e, nonostante ci sia qualche refuso che comunque non ne pregiudica la lettura, La degustazione è senza ombra di dubbio ai primi posti della mia Top Ten.

2 commenti su “TI RICORDI DI… GRIER E LIL di ” LA DEGUSTAZIONE” di Mickie B. Ashling

  1. Sandra Quaglia
    9 aprile 2015

    bella serie ma vorrei tanto il primo libro tradotto, ho sentito che forse lo tradurranno quest’anno, speriamo

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 9 aprile 2015 da in Romance con tag , , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: