Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “COME UN LAMPO NEL BUIO” di M.G.L. VALENTINI

cover (22)

TITOLO:Come un lampo nel buio
AUTRICE:Mgl Valentini
COVER ARTIST:Marco Licio Fabi
CASA EDITRICE:Self Publishing
GENERE:Romance
EBOOK:Si
PAGINE:186
PREZZO:€ 2,04
DATA USCITA:23 maggio 2014

TRAMA:Corrado e Hideyori sono due studenti di Cambridge provenienti dall’Italia e dal Giappone. Il loro è un colpo di fulmine in una Londra dalle sfumature ancora vittoriane, dove simili pulsioni sono punite con il carcere. Per questo motivo sono costretti a fuggire in Giappone. Ma non sanno che il paese del Sol Levante sta per entrare in guerra con la Russia e Hideyori deve arruolarsi nella Marina Imperiale. Corrado si ritrova a essere solo e non esita a compiere un gesto dettato solo dall’amore.

Mrs DarcyL’anno è il 1902, in una prestigiosa università inglese si incontrano, anzi si scontrano, due studenti decisamente diversi tra loro. Corrado figlio di un banchiere italiano e Yoki Hideyoti giapponese, discendente dell’ultimo Shogun. Sono due stranieri che vogliono conoscere e imparare cose nuove in questo inizio secolo che promette innovazioni, rivoluzioni culturali e scientifiche senza precedenti.
Sin dal primo incontro sono attratti uno dall’altro, anche se non capiscono che non è solo la curiosità per i loro mondi così diversi ad unirli e a spingerli a frequentarsi, a quel tempo certo era meno usale che nel nostro una relazione gay e certo molto più pericolosa e piena di ostacoli; purtroppo sul loro cammino c’è Michael un compagno di corso di Corrado che indispettito dal rifiuto si vendica vigliaccamente.
In parallelo a questa storia l’autrice mescola la vita di 2 personaggi contemporanei, Tiziano e Daisuke, tutti e due da sempre impegnati in continue e brevi storie etero senza importanza finchè non si incontrano per lavoro (e che lavoro!) provando un’inaspettata attrazione, ostacolata principalmente dal giapponese che non vuole accettare di poter amare un uomo.
Le due storie sono molto belle, romantiche e ben strutturate con ottimi personaggi di contorno tra cui spiccano Morikawa, la guardia del corpo e anche amico di Yoki o il perfido Michael, la giovane Rosemary e la simpatica sorella di Daisuke; la ricostruzione storica è molto accurata e mai pedante o noiosa ma resa scorrevole per non appesantire il racconto.
Amo i romanzi storici, ma purtroppo di genere m/m se ne trovano pochissimi, sia per il gusto dei lettori ma anche per la difficoltà di creare delle storie credibili e senza finali tragici o anche solo tristi, viste le difficoltà palesi di avere relazioni omosessuali nei tempi passati, dato che si rischiava il disonore, la vergogna ma soprattutto il carcere e anche la morte.
Nonostante questo ho avuto il piacere di leggere alcuni libri molto validi e “Come un lampo nel buio” è uno di questi. La Valentini riesce con l’espediente del passato e del futuro uniti in due storie parallele a coinvolgere il lettore in un confronto tra epoche, mentalità, modi di vivere e pensare a volte diversissimi a volte, purtroppo, ancora attuali.
Ho sempre ammirato e amato la cultura giapponese, forse per i film, ma penso aimè soprattutto per i tantissimi cartoni animati che ho seguito morbosamente da bambina e non solo, così questo libro mi ha colpita e affascinata ancora di più del pur bellissimo “Lettere dal passato” sempre della stessa autrice, letto di recente e devo dire molto gradito e consigliato ma per me un giapponese ha più fascino di un tedesco, l’incontro di personaggi di razze e culture diverse che si innamorano mi colpisce sempre.
Ormai ho letto diversi libri di questa autrice italiana e devo dire che mi sono piaciuti tutti, per questo la consiglio anche a voi.

2 commenti su “RECENSIONE: “COME UN LAMPO NEL BUIO” di M.G.L. VALENTINI

  1. mokina
    4 Maggio 2015

    Ho comprato questo libro circa un anno fa e poi chissà com’è non l’ho più letto, forse spaventata che l’ambientazione storica mi “regalasse” un finale amaro. Ora mi è rivenuta la voglia di leggerlo grazie alla tua recensione 😉 Per quanto riguarda i libri storici hai proprio ragione, è difficile barcamenarsi in periodi in cui l’omosessualità era vietata. Ci sono riusciti Catt Ford con il bellissimo L’ultima concubina e Eli Stone con l’altrettanto stupendo The Lion and the Crow (non capisco come mai non l’abbiano ancora tradotto), ma sempre con finali (seppur lieti) pieni di compromessi.

    "Mi piace"

    • mrs darcy
      4 Maggio 2015

      anche io ho tentennato un bel pò prima di iniziarlo forse perchè avevo avuto qualche delusione ma dopo aver letto i libri pubblicati dopo mi sono decisa e ora mi chiedo perchè ho aspettato tanto. amo molto gli storici in generale,il mio preferito mm è cuori affini, ma ce ne sono pochissimi.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 4 Maggio 2015 da in Romance con tag , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: