Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

TI RICORDI DI… LUCA E MIRCEA DI “NUVOLE” di S.M. May

NUVOLE
TITOLO: Nuvole
AUTRICE:S.M. May
CASA EDITRICE:Triskell Edizioni
GENERE:Romance
EBOOK:Si
PAGINE:111
PREZZO:€ 2,99 nei migliori store
DATA USCITA: 29 ottobre 2013

TRAMA: Al ritorno da una vacanza con la sua fidanzata, Luca conosce all’aeroporto Mircea, un giovane medico, scoprendo poi che abitano nella stessa città. È l’inizio di un rapporto intenso ma inatteso che costringerà Luca a riconsiderare se stesso e tutta la sua vita, con, senza o addirittura oltre Mircea.
Perché l’amore, quando ti prende, è solo uno sbuffo rarefatto nel cielo, un’impalpabile scia che ti segna dentro, ma continua a mutare forma sotto il tuo sguardo, senza che tu possa dominarlo o costringerlo, o anche solo credere di farlo tuo per sempre.

 

Mrs DarcyBologna, aeroporto Marconi. Luca e la sua ragazza Bea, di ritorno da una vacanza sul Mar Rosso, incontrano Mircea al ritiro bagagli e scoperto di provenire dalla stessa città, Padova, gli chiedono di fare il viaggio di ritorno insieme. Durante il tragitto, cominciamo a conoscere un po’ il carattere di Luca, ragazzo solitamente schivo e taciturno. E’ Bea a parlare di lui, delle sue piccole manie, della sua passione per la corsa e delle sue “fife”. Mircea è un medico di padre italiano e madre rumena, che studia ma che lavora già in ospedale come specializzando e che colpisce Luca in modo per lui inspiegabile.
Sono infatti curiosi i ragionamenti che Luca fa con se stesso durante il viaggio, l’imbarazzo che prova a sentire Bea parlare di lui in un certo modo lo inquieta e non se ne spiega il motivo. Luca è un ragazzo calmo e posato, Bea lo chiama “Lucotto”, non un insulto ma sicuramente neanche un complimento. Si conoscono da una vita e pur convivendo, anche se senza slanci o progetti per il futuro, non pensano proprio a intraprendere strade diverse. Anche la professione di Luca rispecchia il suo carattere riflessivo e attento alle sfumature, visto che di mestiere fa l’architetto e con il fratello maggiore Giorgio ha avviato un’impresa edile per il restauro di edifici antichi.
Sicuramente Luca non si è mai sentito attratto da un maschio prima di Mircea e queste emozioni lo lasciano disorientato. Cerca di sfuggirgli e di non incontrarlo, ma una sera tra loro c’è un bacio che lo sconvolge e lo spaventa.
Cosa fare, con chi parlarne? Bea con cui solitamente si confida è fin troppo comprensiva e comunque non potrebbe certo dirle a lei queste cose, il fratello intuisce qualcosa e vorrebbe aiutarlo ma Luca non riesce a essere sincero per paura del suo giudizio, così si isola sempre più rimuginando su mille pensieri.
Padova non è una metropoli, dunque è facile incontrarsi casualmente o per merito di “qualcuno” che ha deciso di dare uno scossone alla vita statica, noiosa e senza passione di Luca. Mircea vuole lo scorbutico architetto e non demorderà dal tentativo di conquistarlo, ma l’impresa sarà ardua anche se il bel dottore si muoverà sempre con delicatezza e mai esagerando nel suo tentativo di seduzione.
Quando ho letto per la prima volta questo romanzo breve mi sono stupita che fosse ambientato in Italia, all’epoca i romanzi m/m erano rari e quelli che c’erano erano tutti di autori stranieri tradotti in italiano, ma questo mi è piaciuto subito sia per la trama che per l’ambientazione nostrana.
I personaggi sono numerosi e credibili, forse l’unica un po’ oltre le righe è Bea, fin troppo buona e comprensiva secondo la mia opinione. Mircea mi è piaciuto molto, è descritto come un ragazzo concreto, gentile e paziente mentre Luca a volte mi è risultato antipatico, in altre mi ha fatto un po’ pena, in altre ancora avrei voluto dargli uno scrollata per svegliarlo un po’.
Il fratello Giorgio, invece, rispecchia secondo me il maschio italiano. Spesso perplesso, a volte arrabbiato e preoccupato di fronte a un fatto inaspettato e per lui sconvolgente come l’inaspettata omosessualità del fratello, unico suo parente al quale è molto legato.
Le perplessità di Luca a volte possono sembrare esagerate e il suo comportamento vigliacco, ma bisogna anche capire lo sconvolgimento interiore di un uomo di 32 anni, quindi non di un ragazzo alle prime esperienze sentimentali, che convive da 6 anni con la sua ragazza e che non si sarebbe mai aspettato il terremoto causato da Mircea.
Un buon romanzo, ben scritto, scorrevole e romantico, lo consiglio a chi non lo ha ancora letto, come tutti i libri di questa ottima autrice italiana.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 25 luglio 2015 da in Romance, Senza categoria con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: