Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “IN TANDEM” di Sjd Peterson

 in tandem
TITOLO: In tandem
TITOLO ORIGINALE: Tag Team
AUTORE: Sjd Peterson
TRADUZIONE: N.A.M
CASA EDITRICE: Dreamspinner Press
GENERE: BDSM
E-BOOK:
SERIE: Guards of Folsom #2
PREZZO: $ 6,99 su Dreamspinner press
PAGINE: 258
USCITA: 18 Agosto 2015

TRAMA: Dopo la morte del loro sub, i precedenti proprietari del Guards of Folsom, Robert “Bobby” Alcott e Rig Beckworth, si sono ritrovati a raccogliere i cocci delle loro vite come meglio hanno potuto. Dopo sette anni, i due Dom sono pronti ad andare avanti e trovare l’uomo che li completerà. La sofferenza del passato si abbatte nuovamente su di loro quando incontrano Mason Howard, un sottomesso che ha perso da poche settimane i suoi Dom in un incidente stradale.

Imprigionato da una travolgente tristezza, complicata da un grave disturbo d’ansia sociale, Mason non riesce quasi a lasciare la sua casa. Quando Rig e Bobby lo trovano, ha toccato il fondo, convinto che non valga più la pena vivere. Bobby e Rig sono determinati a dimostrare al giovane che si sbaglia. Il destino ha fatto incontrare i tre uomini, ma dovranno affrontare di petto il dolore della paura e della perdita prima di ricominciare a vivere davvero.

Francesca“In tandem”  tre, resto del mondo zero. Sì perchè questa è la terza volta che leggo questo romanzo bellissimo, secondo libro della serie “Guards of Folsom” scritto da Sjd Peterson arrivato dopo “Cucciolo”,  pubblicato a giugno dell’anno scorso. Come dicevo prima, l’ho letto  tre volte in lingua originale e non vedevo l’ora arrivasse anche la traduzione per far sì che tutti, anche chi non legge in lingua, potesse godere di questo splendido gioiello.
Per raccontarvi questo romanzo devo partire da ciò che c’è scritto prima dell’inizio del libro. L’autrice scrive una nota spiegando che “In tandem” è particolarmente importante per lei perchè anche se parla di personaggi di pura finzione, racconta di sentimenti e avvenimenti che ha dovuto affrontare in prima persona, quando, sua nipote, vittima di bullismo a causa del suo peso, ha sviluppato un disordine alimentare e nonostante fosse seguita da un terapista non ha retto alla pressione e si è suicidata. L’atto estremo di sua nipote ha fatto cadere sua sorella in depressione a causa dei sensi di colpa che la dilaniavano per non essere riuscita ad aiutare la figlia e dopo quattro anni anche sua sorella ha messo fine alla sua vita.
Dopo aver letto queste righe mi sono chiesta: come può tutto ciò essere inserito in un romanzo BDSM?  Anche questa volta Sj non si è smentita e ha scritto un libro grandioso, ma vi avverto, ha poco a che fare con il BDSM vero e proprio, inteso nel senso stretto del termine, per cui lo consiglio anche a chi non ama questo genere, in quanto trattato solo di sfuggita.
Ma ora veniamo alla storia.
“In tandem” parla di Rig e Bobby, una coppia di Dom, ex proprietari del Guards of Foslom i quali, una volta ceduto il club decidono di concedersi una vacanza in Florida alla ricerca di ciò che gli  manca di più, ovvero un sub, in quanto il loro è rimasto ucciso in un incidente sette anni prima e da allora nessuno è stato all’altezza di prendere il suo posto.
L’autrice ci racconta questi due personaggi nel dettaglio, parlandoci della loro relazione non proprio convenzionale, ma che in tanti anni insieme hanno saputo far funzionare trovando il giusto equilibrio nonostante fossero entrambi dei dom con un carattere forte. Ci racconta del loro rapporto con Stephan, di come li aveva fatti sentire completi per la prima volta e di come si sono sentiti soli, devastati e vuoti dopo la sua scomparsa. Rig e Bobby non sono i classici machi, tutto muscoli e perfezione, sono due uomini sulla cinquantina con i classici difetti fisici degli uomini della loro età e questo li porta su un piano più reale, rispetto agli altri personaggi della serie. Alla fine, come dice la stessa autrice, sono due orsetti di peluche!
Mentre si godono questa vacanza, Bobby si imbatte in Mason, un sub devastato dalla perdita dei suoi due dom. Mason non si sente in grado di vivere senza di loro, anche perchè stavano insieme da più di dieci anni e per tutto questo tempo è sempre stato il loro sub; adesso senza i suoi compagni non riesce a trovare una ragione per vivere e associato ad un disturbo della personalità, lo portano a pensare che l’unica soluzione sia farla finita per raggiungere i suoi dom ovunque essi siano.
Per fortuna Rig e Bobby arrivano appena in tempo e appena in tempo riescono a salvargli la vita Con l’aiuto di Max, uno dei dom del club che fa lo psichiatra, riescono a rimettere Mason in piedi, a dargli una ragione per svegliarsi ogni mattina per vivere la sua vita.Questo libro è incentrato sul processo di “guarigione” dei tre uomini, che ci viene raccontato passo passo dall’autrice con una abilità impareggiabile.
La Peterson è una delle poche autrici che riesce nell’impresa di tenermi incollata al romanzo fino all’utlima pagina e lo fa con tutte le sue storie, tanto che per ora non mi ha mai delusa. Le scene di sesso non sono troppo hot, o classiche del BDSM, per cui come ho già anticipato è l’unico della serie che può essere letto anche da chi non ama il genere.
Romanzo assolutamente consigliato.

4 commenti su “RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “IN TANDEM” di Sjd Peterson

  1. taylorkinney
    15 agosto 2015

    Non vedo l’ora di leggerlo, l’ho iniziato in inglese, ma ci metto troppo tempo e non riesco a godermelo fino in fondo… per fortuna tra un paio di giorni sarà sul mio reader ^_^

    Mi piace

    • selvaggia
      15 agosto 2015

      E’ stupendissimo Taylor. Io l’ho letto in inglese con google translate. E’ stato un patema, ma mi ha fatto piangere all’infinito lo stesso

      Liked by 1 persona

  2. Summer
    21 agosto 2015

    Ciao posso leggere prima In tandem o prima devo leggere Cucciolo?

    Liked by 1 persona

    • selvaggia
      21 agosto 2015

      Si, in realtà sono autoconclusivi ma sarebbe meglio leggerli in sequenza perchè alcuni personaggi del primo, per esempio, compaiono brevemente anche nel secondo e il loro comportamento è spiegato appunto nel romanzo precedente.

      Liked by 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14 agosto 2015 da in BDSM con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: