Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “LA LOTTA'” di Ashley John

LA LOTTA

TITOLO: La lotta
TITOLO ORIGINALE: The Fight
AUTORE: Ashley John
TRADUZIONE: Francesca Giraudo
COVER ARTIST: Ashley John
GENERE: Romance
FORMATO: Ebook
PAGINE: 104
PREZZO: € 1,99
SERIE: George e Harvey – Libro 3
DATA USCITA: 14 Agosto 2015
LINK DI ACQUISTO: La Lotta (George e Harvey Vol. 3)

 

 TRAMA:  Sono passati cinque mesi da quando Harvey si è lasciato George alle spalle. Sta viaggiando per tutto il Paese con suo fratello Leo, ma le cose non vanno come si era aspettato. Dopo aver combattuto per rimanere sobrio, Leo ricade nelle sue vecchie abitudini e in breve il mondo di Harvey si trasforma in un inferno. Cose terribili e struggenti succederanno ad Harvey, forzandolo a tornare indietro e a lottare per l’unica persona che abbia veramente amato, George Lewis.
George lo aspetterà a braccia aperte? Paula si farà da parte lasciando che Harvey le porti via il marito? Leo lo lascerà andare via? Le azioni di Harvey avranno delle conseguenze mortali?
Avranno mai George & Harvey il loro “e vissero felici e contenti”?  

 

SelvaggiaAlla fine ci siamo arrivati. Eccoci alla conclusione della storia di lacrime (tante) e d’amore (tanto) tra Harvey e George. I nostri eroi però non hanno ancora finito di soffrire, anzi. Preparatevi perché in questo terzo e ultimo episodio ne succederanno di tutti i colori e già all’inizio dovrete mettere mano a una gran massa di fazzoletti. La lotta del titolo comincerà subito e sarà senza esclusione di colpi.

Avevamo lasciato Harvey che, col cuore in frantumi, decideva di partire insieme al fratello Leo per un tour musicale attraverso gli States. Leo sembra essersi rimesso in sesto, basta alcol, basta droghe, basta vizi… o almeno è quello che Harvey spera vivamente visto che il fratello maggiore è, come sappiamo, l’unica famiglia rimastagli. Il disperato bisogno d’amore di Harvey lo porta spesso a fare scelte imprudenti e impulsive, come ad esempio, aver imposto una scelta a George e avere di conseguenza seguito Leo.

Capisco che tutti voi biasimate George per aver tentennato, per aver esitato nel fare la sua scelta. Anche io mi sono detta: ma George, porca paletta, ma sei proprio un uomo di m…! Provate però a mettervi nei suoi panni solo per un momento. Sono etero, sono sposato, sono ricco, non ho problemi e sono tranquillo. Incontro un ragazzo tanto più giovane di me, mi innamoro di lui (partiamo sempre dal presupposto che non si sceglie di chi innamorarsi, etero, gay, bisex, alla fine sono solo etichette), faccio sesso con lui (wowwww), però sono sempre sposato e, almeno ufficialmente, ancora etero. Insomma, ci sono molte cose da capire, molte matasse da sbrogliare. Non è che una persona possa decidere di stravolgere la propria vita in un attimo, ci vuole un po’ di tempo e anche un po’ di riflessione credo, o no? Io almeno la penso così. Quindi francamente, alla fine del secondo libro, non me la sono sentita di dare troppo addosso a George e il piccolo Harvey, che in effetti ha cominciato a maturare, mi ha un po’ infastidito con la sua petulanza e il suo egoismo. In fondo George ha fatto tanto per lui, non poteva aspettare ancora un po’?

Ok, ok, ora la smetto e torno al libro. La prima parte è tutta di Harvey che, in giro col fratello, si accorge ben presto di aver nuovamente sbagliato a fidarsi di Leo. Anzi, in questa terzo episodio Leo darà veramente il peggio di sé. Al povero Harvey ne capiteranno di tutti i colori, una più brutta dell’altra ma, per fortuna, avrà due angeli custodi che gli salveranno letteralmente la vita. Uno è ancora una volta la meravigliosa Ginger e l’altro sarà un componente della band, Lucas, che gli eviterà di subire una cosa proprio, ma proprio tanto brutta.

Harvey, dopo questo ultimo scossone, decide di tornare sui suoi passi e di provare a riprendersi George, vuole strapparlo a tutti i costi a Paula, la perfida moglie (non dimentichiamoci comunque che, per quanto ci stia sulle scatole, alla fine quella cornuta e mazziata rimane lei). Tuttavia anche Paula qui darà il peggio, ma per fortuna anche il meglio, di sé e di più non vi posso proprio dire, tranne che ci saranno due eventi che faranno prendere una piega inaspettata a tutta la storia, entrambi di forte impatto.

Personalmente, ritengo questo terzo capitolo il migliore della trilogia perché è pieno di colpi di scena e di stravolgimenti, ciò che si pensa dei protagonisti si ribalta, c’è chi si riscatterà, c’è chi si piegherà ma poi risorgerà, c’è chi verrà definitivamente allontanato. So che molti hanno storto il naso di fronte alle tematiche affrontate in questo romanzo. Qualche volta l’autore è stato un po’ semplicistico nell’affrontare certe sue scelte letterarie, ma consideriamo anche che è molto giovane e quindi ha tutto il tempo per farsi le ossa, diciamo così. Inoltre, il discorso della moglie tradita qui è affrontato in modo controverso. Non è la prima volta che troviamo la tematica del tradimento e la scoperta di una omo/bisessualità in età adulta ma, solitamente, noi fanatiche del male to male siamo portate a parteggiare per la coppia protagonista, con tanti saluti alla povera moglie tradita (anche se è una santa). Questo caso invece è diverso perché è vero che Paula è odiosa, ma è anche vero che George si mostra qui in tutta la sua umanità e con tutte le sue imperfezioni e questi chiamiamoli difetti l’hanno reso un personaggio assolutamente verosimile. Non tutti affrontiamo la vita di petto, c’è anche chi ha bisogno di un po’ di tempo per metabolizzare le cose, prima di affrontarle nel modo che ritiene più opportuno.

Una bella trilogia, per me, che spero venga seguita presto da altri suoi lavori, ma prego vivamente l’autore di NON dividerli in pezzi e di NON farci soffrire inutilmente.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 15 settembre 2015 da in Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: