Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “IL PRESCELTO E LO STREGONE” di Samantha M.

IL PRESCELTO

TITOLO: Il prescelto e lo stregone
AUTORE: Samantha M.
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Romance – Fantasy
EBOOK:
PAGINE: 205
PREZZO: € 2,99 –  Disponibile anche su Kindle Unlimited
DATA DI USCITA:  18 Settembre 2015
LINK PER L’ACQUISTO: Il Prescelto e Lo Stregone

TRAMA: In un mondo dove la quantità di magia che sai usare determina la posizione sociale di appartenenza, entra in gioco Alan. Lui è un semplicissimo ragazzo che vive con sua madre in montagna e, di magia, non ne sa assolutamente nulla.
Al suo diciottesimo compleanno Alan, mentre festeggia con il suo migliore amico Ryan, scopre di essere il Prescelto ed è costretto a frequentare l’accademia di magia di Gistamnk, dove dovrebbe imparare a usare la magia che però non possiede. Che il marchio sia apparso sulla persona sbagliata? Che cosa implica poi essere il Prescelto?
Ma l’interrogativo principale è quello che si fa strada nel suo cuore non appena incontra lo stregone più potente ed arrogante della scuola: cosa sono quelle nuove sensazioni che lo colgono, ogni volta, in presenza del freddo Malcom?
Avventura, amore, passione sono gli ingredienti di questa storia che vi rapirà fino all’ultima pagina. Capitolo extra incluso nel libro.

SelvaggiaQuando ho cominciato questo fantasy, questo fantasy all’ennesima potenza, ho storto un po’ il naso perché l’inizio è praticamente uguale a quello della saga di Harry Potter. Questo contadino di nome Alan, belloccio e aitante, un giorno all’improvviso riceve un marchio sul volto, una sorta di drago che magicamente gli parte dalla scapola e arriva fino alla guancia. Lui è il “Prescelto” e in quanto tale dovrà frequentare l’Accademia di magia di Gistamnk.

Ecco, andiamo bene, ho pensato. Ho voluto però dargli una seconda chance, in parte perché la cover ha il suo perché e in parte perché i protagonisti sono adulti. Non me ne sono proprio pentita. E’ vero, l’incipit è praticamente identico anche se ci sono alcune differenze sostanziali tipo l’età del ragazzo che di anni ne ha 18 e il fatto che abbia un migliore amico di nome Ryan già prima di partire per la scuola. L’autrice per fortuna non cade nel tranello di volerci raccontare nei minimi dettagli le magie, i professori e gli insuccessi. Anzi, Alan è proprio uno studente svogliato, non sente nessun tipo di magia dentro di sé e quindi le lezioni lo annoiano e non si applica per nulla. Invece è brava a farci entrare nel tipo di mondo che circonda le persone magiche, le gerarchi fondamentali, il fatto che le fate siano considerate creature magiche di bassa lega.

Alan quindi, deciso ad andarsene, cerca di dimostrare che lui non è ciò che tutti sospettano e per farlo chiede aiuto all’unica persona che non gli gira alla larga e che non si dimostra spaventato dalla sua presenza, il socialmente inetto Silver. Un cucciolo dolcissimo Silver, uno stregone che avendo la mamma fata è considerato un paria e per questo viene costantemente isolato e vessato. Però sarà l’unico che aiuterà il bizzoso Alan nelle sue ricerche, almeno fino all’incontro fondamentale con lo “Stregone” Malcom. E qui amici e amiche, l’ormone decolla perché lo Stregone Malcom, capelli color argento, potente, occhio ceruleo, slanciato ed elegante ti conquista senza neppure volerlo. Il nobile Malcom è un Conte ed è lo Stregone più potente presente nella scuola. E’ così potente che si trova lì solo per avere il titolo di studio, ma non ha alcun bisogno di frequentare le lezioni, né tantomeno di studiare. Da uno così ci si aspetta un atteggiamento altero e superbo se non fosse che, al primo incontro con il Prescelto, Malcom rimane sconvolto non soltanto dall’avvenenza di Alan ma soprattutto dal suo atteggiamento di totale noncuranza delle convenzioni sociali, che lo porta a trattare tutti allo stesso modo. Malcom è assolutamente rapito da questo ragazzo semplice ma intelligente, dolcissimo ma anche forte, che nel momento topico del libro si rivelerà in tutta la sua potenza. Anche Alan non rimarrà indifferente allo splendido Stregone, anzi, senza alcuno sforzo saprà andare oltre la sua alterigia e la sua gelosia. Sì, perché Malcom è geloso come pochi e chiunque si avvicini al suo Alan viene preso per il collo.

Malcom, Alan e Silver si getteranno a capofitto nelle ricerche del perché Alan ha ricevuto il marchio e quale significato ha la profezia legata a esso e, soprattutto, Alan cercherà di comprendere chi è Kade, lo strano personaggio che lo viene a trovare di notte e che sembra nascondere molti misteri. In mezzo a tutto questo Alan e Malcom si faranno travolgere dalla naturale attrazione che provano l’uno per l’altro e le scene hot vi assicuro che sono di tutto rispetto. La loro storia d’amore, che in questo superfantasy avrebbe potuto diventare solo di contorno, diviene invece fondamentale per il proseguo della trama e l’ho trovata molto sensuale e appassionante.

In definitiva, in modo del tutto inaspettato, ho letteralmente divorato questo romanzo in poco più di 2 ore. La trama, pur con qualche scopiazzatura qua e là (è evidente che l’autrice adora la saga di Harry Potter), è interessante e fluida e la scrittura è veramente buona, anzi mi spingo a dire che nonostante pochi paragrafi costruiti in modo un po’ contorto, tutto il resto è stato sicuramente molto curato e indubbiamente ha subito un editing scrupoloso. L’unica nota dolente, per me, è stata sul finale in quanto ho trovato il matrimonio un po’ affrettato (ehi, è sempre un romance) e l’accettazione senza problemi di Alan da parte della superba e altera famiglia di Malcom. E’ vero che si scoprirà una caratteristica di Alan che lo eleverà sopra chiunque, ma proprio per questo avrei voluto leggere una scena tra tutti loro, magari un po’ ridicola, ma questo ovviamente rimane un mio desiderio.

Quindi se vi piace il fantasy e non vi soffermerete troppo sul fatto che in qualche punto alcuni personaggi richiamano quelli del ben più famoso maghetto, questo romanzo ve lo consiglio caldamente perché c’è proprio tutto, la magia, le battaglie, le ricerche, il sesso, l’amore. Inoltre alcuni personaggi di contorno vivono di vita propria, come Silver e il famoso Ryan nominato all’inizio. Chissà se l’autrice ha in mente di ampliare quelle poche pagine che ci ha regalato alla fine, io lo spero vivamente.

2 commenti su “RECENSIONE: “IL PRESCELTO E LO STREGONE” di Samantha M.

  1. mokina
    29 settembre 2015

    Ero molto curiosa di leggere questo libro e ora lo sono ancora di più. E poi, considerato che non ho letto Harry Potter, parto avvantaggiata perchè non noterò nessuna eventuale similitudine.😉

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 29 settembre 2015 da in Fantasy, Romance, Young adult con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: