Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE “IL MOMENTO DELLA VERITA'” Serie Il santuario # 3 – RJ Scott

IL MOMENTO DELLA VERITA'
TITOLO: Il momento della verità
TITOLO ORIGINALE: Face Value
AUTORE: RJ Scott
TRADUZIONE: Claudia Milani – M.A. Diotta
CASA EDITRICE: Love Lane Books
SERIE: Il Santuario #3
GENERE: Romance
EBOOK: Si
PREZZO: € 3,29 su Amazon
DATA USCITA: 6 ottobre 2015
LINK D’ACQUISTO:

Link Amazon

TRAMA: Beckett Jamieson scopre di essere stato adottato quando, al compimento del suo ventunesimo anno, un avvocato gli consegna una lettera della madre. Il suo vero nome è Robert Bullen. Peccato, però, che la famiglia a cui dovrebbe appartenere sia coinvolta in attività criminali della peggior specie. Robert decide di contribuire a distruggerli ma finisce in ospedale, pestato a sangue e temporaneamente cieco. Un agente del Santuario lo accompagna in una casa protetta dove potrà riprendersi.

Il dottor Kayden Summers, agente operativo del Santuario, non è per niente contento di ritrovarsi bloccato in mezzo al nulla insieme a un uomo privo di conoscenza. Quando però Beckett si sveglia, la situazione sembra peggiorare ancora, perché il giovane non si fida di lui ed è più determinato che mai a scoprire cosa nascondesse la madre, senza contare l’attrazione che nasce fra loro.

Riusciranno a superare le loro divergenze e a eliminare la minaccia rappresentata dai fratelli Bullen?

Mrs DarcyBeckett è un ragazzo di 21 anni, i suoi genitori adottivi sono morti da qualche anno e ora un avvocato gli comunica i nomi dei suoi genitori naturali: Emma, una donna bella e gentile morta durante un presunto incidente e Gregory Bullen, componente di una famiglia ricca, potente e purtroppo implicata in diversi traffici illeciti e omicidi, praticamente dei mafiosi.

Nel libro precedente della serie abbiamo conosciuto Beckett, anche se superficialmente, apprezzando il suo impegno per assicurare i Bullen alla giustizia, pur con qualche tentennamento all’inizio ma poi convincendosi che fosse la cosa giusta da fare, anche per rendere giustizia alla sua cara amica Elisabeth, fatta uccidere dalla sua famiglia biologica. Ferito durante il suo tentativo di recuperare le prove per inchiodare i Bullen si ritrova, temporaneamente cieco e sofferente per le percosse subite, a condividere uno dei rifugi più isolati del Santuario con lo sconosciuto dottore che lo ha in cura, senza nessun punto di riferimento e mille pensieri e paure in mente. Il desiderio di conoscere la madre naturale di cui non ha nessuna memoria, attraverso foto o ricordi di chi l’ha conosciuta, è naturale e sofferto, come anche il suo primo tentativo di conoscere il padre e i suoi terribili zii, subito frustrato dalla consapevolezza della loro vera natura, cosa che rende un rapporto tra loro impossibile. Kayden, invece, si trova malvolentieri nel rifugio con questo ragazzino da curare e difendere perché lui, anche se è un dottore, desidera incarichi con più adrenalina. Nonostante Beckett sia bello e desiderabile, la frustrazione si fa sentire anche se il divertimento per i loro continui battibecchi accompagna i primi giorni della loro “reclusione”. Beckett inoltre non sa se fidarsi di quella bella e affascinante voce (prima) e di quel bellissimo uomo (poi), che un po’ lo prende in giro e un po’ flirta con lui, che vorrebbe essere suo amico anzi vorrebbe molto di più, ma il suo ruolo nella lotta contro la famiglia Bullen è troppo importante per perdersi in schermaglie amorose.

Tra l’attrazione che cresce e la ricerca delle prove schiaccianti lasciate dalla madre in una sorta di caccia al tesoro, tra pericoli e tradimenti, tra FBI e killer il romanzo tiene con il fiato sospeso fino all’ultimo… riusciranno a trovare quello che cercano? L’attrazione tra Beckett e Kayden esploderà? Chi sono Lee e Adam, il biondo e il bruno, che furbescamente l’autrice ci sventola davanti agli occhi per invogliarci ad aspettare la prossima puntata?

Tutto questo ha trovato parziale risposta in questo bel suspense secondo me migliore del precedente, ben scritto e appassionante, con personaggi sia buoni che cattivi descritti molto bene, con un bel finale autoconclusivo (come dovrebbero essere tutte le serie, niente cliffhanger insomma), che ti lascia con un vivo interesse nell’aspettare il seguito.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 6 ottobre 2015 da in Romance, Suspence con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: