Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA “UN’OTTIMA ANNATA” di Patricia Logan

cover italiana
TITOLO: Un’ottima annata
TITOLO ORIGINALE: A very good year
AUTORE: Patricia Logan
TRADUZIONE: Francesca Giraudo
CASA EDITRICE: Westburg Publication
SERIE: Westburg #2
GENERE: Romance
EBOOK: Si
DATA USCITA: 7 Ottobre 2015
LINK DI ACQUISTO:Link Amazon

 

TRAMA:Dmitri Hernandez vuole ricominciare da zero. Dopo la fuga dal pedofilo che lo ha tenuto prigioniero, consegue la laurea e accetta il postodi viticoltore al Lazy E – Cantina, ranch & agriturismo. È entusiasta del lavoro, ma lo è ancora di più di un certo cowboy che trova eccitante da morire.
Maverick Walker è un cowboy al cento percento e Dmitri se ne innamora perdutamente. I due iniziano una bollente relazione, almeno fino all’arrivo di un terzo incomodo.
Carlo Degli Esposti è un famoso enologo italiano e appena vede Dmitri lo vuole per sé. Il ragazzo si ritrova così conteso fra uno splendido miliardario biondo e un cowboy dalla personalità dominante, che tuttavia cela non poche ferite. Carlo Degli Esposti è attratto dal bel viso e dal corpo splendido di Dmitri, ma più tempo trascorre in sua
compagnia, più si rende conto che il giovane nasconde segreti devastanti. Con l’intensificarsi delle loro frequentazioni, Maverick si tira indietro. Il cowboy vuole un uomo tutto per sé e non gli piace affatto l’idea di dividere Dmitri con il ricco italiano.
Carlo si rende conto di essersi perdutamente innamorato e quando il passato di Dmitri viene a galla, l’italiano giura di fare del ragazzo il centro della propria esistenza. Riuscirà Dmitri a dimenticare il bellissimo e tenebroso Maverick? Riuscirà Carlo a colmare il buco scavato nel suo cuore anni addietro? Si  pentirà Dmitri, di aver accettato quel lavoro, o sarà anche per lui un’ottima annata?

SelvaggiaPatricia Logan ci sta abituando a leggere tutto e il contrario di tutto. Il primo capitolo di questa serie – Prigioniero d’amore – aveva sollevato un mare di polemiche perché Marcus, il pedofilo rapitore di Dmitri in tenera età, era umanizzato, nel senso che non era solo un ricordo, un incubo, un qualcosa di astratto presente nella mente della sua povera vittima. No, era vivo, aveva pensieri, parlava, interagiva… come un pedofilo.

Questo ha costretto il lettore a confrontarsi con una realtà orribile,  che però esiste. Anche se leggiamo romance, anche se adoriamo il lieto fine, chi per evadere chi per puro piacere personale, non è che viviamo su un’isola deserta e certe realtà ci siano sconosciute. Capisco che abbia disturbato entrare nella mente di un pedofilo ma… per fortuna, questo è solo un libro. Personalmente, invece, credo che sia utile capire certi meccanismi per quanto essi siano disgustosi, ma va da sé che questo rimane un mio pensiero. Quindi a suo tempo, trovai sterili certe polemiche ma non dissi nulla, perché a me il libro era piaciuto. Certo, dal punto di vista narrativo aveva qualche pecca, ma avevo trovato la storia originale. Più precisamente, avevo trovato originale la presenza di Dmitri, di questo ragazzo che parte per essere protagonista e che poi finisce per essere parte di un contesto più ampio, che speravo si sviluppasse in un secondo capitolo.

E finalmente eccolo qui, il libro su Dmitri. Allora, a rischio di fare spoiler vi dico che… è un libro imprevedibile e si avvertirà ancora la presenza di Marcus, in modo forse più esplicito che nel primo libro, anche se non succederà spesso. Quindi, regolatevi e non andate fuori di testa dicendo che l’autrice è una pazza scatenata che scrive cose orribili. No, vi avverto fin da ora proprio per evitare questi disguidi. Per il resto è sempre la nostra Patricia, con i suoi personaggi sopra le righe, sexy come il peccato, lussuriosi e vogliosi come se non vedessero un domani e a me piace proprio così. Anche questo libro ha qualche pecca di narrazione nel senso che alcune vicende si sviluppano troppo velocemente, altre sono un po’ forzate, ma la storia regge e anzi, l’ho trovata molto accattivante anche per la location inusuale, cioè una vigna texana.

Patricia ama molto far conoscere i personaggi di tutti i suoi libri e col passare del tempo prima o poi tutti si conosceranno tra loro. Per esempio, Zach e Cassidy, di Catene d’argento, sono passati per questo ranch tanto per cominciare e sono sicura che altri personaggi si incroceranno qui o da qualche altra parte.

Comunque, ora parliamo del libro. Dmitri finalmente è cresciuto e sta cercando di costruirsi una vita. Le prospettive sono buone, si è laureato e ha trovato lavoro in una vigna del Texas, nello stesso luogo dal quale era scappato quando aveva ucciso Marcus. Da subito scatta l’attrazione per Maverick, un dipendente di questo vigna che, come attività secondaria, ha l’intrattenimento di turisti che vogliono provare l’emozione della vita del cowboy e di cui Maverick è il responsabile. Già qui sono rimasta sorpresa perché non avevo capito che Maverick non era totalmente il protagonista e devo dire che Patricia  mi ha fatto proprio fare il classico balzo sulla sedia. Comunque fino alla rottura a opera di Dmitri si divertono eccome questi due ragazzi e pure io mi sono divertita. All’improvviso entra in scena lo splendido miliardario italiano, Carlo, dal linguaggio sgrammaticato perché non sa molto bene l’inglese (sicuramente lo sa meglio di me). Da questo punto in poi, pur con qualche difficoltà, tra Carlo e Dmitri si instaura una relazione che definire bollente è poco. Armatevi di ventaglio perché ci sarà da andare a fuoco, cari amici, specialmente nell’imprevedibilissimo finale che ovviamente non vi svelerò. Sappiate però che questo finale riscatterà alcune scelte narrative che un po’ mi avevano fatto storcere il naso. Che altro dire? Una storia bollente, bollente e ancora bollente e nonostante tutto io non vedo già l’ora di leggere il prossimo romanzo di questa prolifica scrittrice.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 7 ottobre 2015 da in Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: