Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

ARTE E MUSICA: GIOVANNI SCIALPI

Quest’oggi per la rubrica “Arte e Musica” vi parlerò di un personaggio italiano che io ho scoperto per caso (nel 1983, anno in cui esordì io non ero ancora nata), infatti quando in TV annunciarono il matrimonio con il suo compagno io rimasi un po’ sbalordita…e penso che si sia capito di chi sto parlando. La mia attenzione oggi è rivolta a Giovanni Scialpi.

scialpi7

Nato a Parma nel 1962, Giovanni Scialpi è un cantante e attore italiano che dal 2012 ha cambiato il proprio nome d’arte da Scialpi a Shalpy.
Shalpy esordisce nel 1983 con il brano Rocking Rolling vincendo la sezione del Festivalbar “Discoverde” a cui segue l’album Es-tensioni che contiene brani scritti da Mango, ottenendo il Telegatto come rivelazione dell’anno. Sotto l’egida di Franco Migliacci e del regista Piccio Raffanini, interpreta due video sperimentali tratti dalle canzoni Rocking Rolling e L’io e l’es (quest’ultima sarà inserita nella colonna sonora italiana di Samba d’amore, telenovela brasiliana del 1980 ma trasmessa da Retequattro alcuni anni dopo).
Nel 1984 è la volta di Cigarettes and Coffe, canzone scritta da Shalpy all’età di 14 anni, arrivata seconda al Festivalbar è oggetto da parte di Mina di una cover contenuta nell’album Sorelle Lumière. Nello stesso anno esce anche il mini-album Animale, che contiene Ti piacerà e Notturno, quest’ultima inserita nella colonna sonora del film Vacanze d’estate di Ninì Grassia.
Nel 1986 partecipa al Festival di Sanremo con No East No West, seguito dall’album Scialpi. Durante l’estate dello stesso anno lancia Cry (la voce dentro), lato b di No East No West, con cui partecipa al Festivalbar. L’anno successivo torna al Festival di Sanremo presentando Bella età, e nel 1988 vince il Festivalbar in coppia con Scarlett Von Wollenmann con la canzone Pregherei, tratta dall’album Un morso e via.

scialpi6Non solo cantante, nel 1990 partecipa come co-conduttore insieme a Sabrina Salerno alla trasmissione Ricomincio da due condotta da Raffaella Carrà e appare nell’episodio “Caprese in der Stadt” (Emilio Caprese è in città) del telefilm “L’ispettore Derrick. Sempre nello stesso anno esce l’album Trasparente, anticipato dal singolo Il grande Fiume e nel 1991 scala le classifiche italiane con il singolo A…amare tratto dall’album Neroe. Nel 1992 torna a Sanremo con il brano E’ una nanna, tratta dall’album 360 gradi, ma viene eliminato subito. Nel 1994 esce XXX, anticipato dal singolo dell’estate Baciami, e nel 1995 uscirà Spazio con vecchi brani riarrangiati ed il singolo Che per amore fai.
Nel ’96, insieme a Chiara Noschese e Giampiero Ingrassia, recita nel musical “Pianeta Proibito”, diretto da Patrick Rossi Castaldi, dove interpreta il personaggio di Prospero. Nel ’97, sempre diretto da Castaldi, interpreta la piece teatrale “Pellegrini al Teatro Colosseo di Roma” e l’anno seguente interpreta Bella signora, pubblicata nel cd Innamorandi. Dopo sei anni, esattamente nel 2001 sarà la volta di Si io si e dell’album Greatest Hits.
Il singolo Pregherò imparerò salverò del 2003 segna il ritorno di Shalpy con un album di inediti dal titolo Spingi, invoca, ali. Nel 2004 partecipa alla prima edizione del reality show “Music Farm” condotto da Amadeus su Rai2 e nel cd del programma canta L’isola che non c’è e Si può dare di più. L’anno successivo esce il singolo Non ti amo più accompagnato da un videoclip ispirato alla canzone francese Je t’aime…moi non plus. Nel 2006 pubblica l’album Autoscatto, anticipato dal singolo Goodbye e nel 2008 sarà protagonista del musical dedicato alla vita di Rodolfo Valentino.

Nel 2011, Shalpy, torna con un progetto multimediale dal titolo Liberi e Romantici, composto dascialpi5 dodici brani che con cadenza mensile vengono messi in downloading in rete. Vengono realizzati e pubblicati effettivamente solo due brani: I Believe I Can Fly e Here I am, poi il progetto verrà definitivamente abbandonato.
Nel 2012 Giovanni Scialpi cambia il proprio nome d’arte in Shalpy e pubblica il singolo Il vento caldo dell’estate con nuove sonorità synth pop, e il singolo internazionale pop-dance Icon-Man, ottenendo un grande successo in Canada, Stati Uniti e Nord Europa. Nel 2013 esce il singolo Music is Mine, nel cui videoclip musicale Shalpy appare con la modella Veronica Ciardi. Il 25 Marzo 2014 è uscito il singolo Come to Me, con il quale Shalpy intende ritornare al pop romantico e lo promuove in Spagna e Italia. E proprio per il mercato spagnolo, nel Giugno del 2014 esce il singolo Besame, mentre nel Dicembre dello stesso anno esce il singolo If You Really Want To, un brano pop-dance che rappresenta il concetto delle global people, un gioco dance con un videoclip dove traspare il messaggio nel quale tutti noi possiamo essere protagonisti della nostra vita, dei nostri sogni e dei nostri sentimenti: basta tenere in equilibrio noi stessi per essere protagonisti e vincenti nel mondo.

scialpi4Shalpy nel corso della sua carriera ha mantenuto uno stretto riserbo sulla sua omosessualità, e nel 2002 intervistato dal sito Gay.it non fa alcun cenno alla questione e si dice favorevole alla unioni civili: “Non lo trovo per niente scandaloso. Io sono per il nucleo, qualsiasi esso sia, purchè sia riconosciuto che sia tra due uomini, due donne, un uomo e una donna, ecc. Io sono d’accordo, al di là di tutte quelle che sono le problematiche che esulano dal rapporto, le cose amministrative ed economiche, la gestione familiare ecc. E’ giusto che una coppia abbia ogni diritto e sia riconosciuta dalla società.”
Il 13 Luglio 2015 il cantante rompe ogni indugio e annuncia sul suo profilo Instagram, facendo così coming out, che dopo sei anni di convivenza, e un viaggio all’estero, si sposerà con il compagno e manager Roberto Blasi. Qualche giorno dopo il cantante scrive una lettera a Papa Francesco chiedendo una benedizione per il rapporto con il compagno: “Sono diventato grande frequentandoti, ma nel medesimo tempo non contemplandoti. E proprio adesso che sto per affrontare il momento più felice del mio percorso, la decisone di formare una Famiglia con il mio compagno, quanto mi manca la tua Parola, la tua benedizione ed il tuo abbraccio perché sai quanto ti voglio bene. Per sempre il tuo Giovanni”.

scialpi3

Dopo sei anni d’amore, Giovanni e Roberto, si sono sposati a fine agosto a New York con rito civile siccome in Italia i matrimoni gay non sono ancora legali. Il gesto di Shalpy è molto importante per il nostro paese, visto che si tratta del primo personaggio gay italiano a pronunciare il fatidico si.
Galeotto fu Facebook per la coppia, infatti Shalpy in un intervista dichiara: “Facebook è stato galeotto, come succede nelle storie moderne. Io non amavo molto Facebook, poi un giorno un mio amico mi convinse e mi aprì un profilo. Pubblicai una mia foto dov’ero ritratto con in braccio un orsacchiotto di peluche. Scrissi: -Vorrei sostituire questo pupazzo con un amore vero-. Dopo quella foto ci fu la svolta. Mi arrivò un messaggio privato che diceva – Smetti di cercare perché l’hai trovato, sono io-, seguiva la firma Roby. Pensai fosse il solito mitomane ma decisi di stare al gioco: -Prima di diventare l’uomo della mia vita, dovremmo cominciare a conoscerci- gli risposi. Ci incontrammo il giorno seguente, approfittando del fatto che lui era a Roma. Quando ci stringemmo la mano fu una scossa, una scintilla. Andammo a passeggiare a Villa Borghese. Ad un tratto lui mi baciò e io risposi con passione. Lui partì, ma il rapporto non ne risentì. Dopo neanche un anno eravamo andati a convivere. Devo proprio dire che Facebook mi ha cambiato la vita.”

scialpi2Shalpy e Roberto sono stati intervistati dal settimanale Chi al quale hanno parlato della loro nuova vita da sposati.
“Adesso cambia tutto. C’è in più quella grandissima soddisfazione di poter dire: E’ mio marito!. E questa è un emozione che io non avevo mai provato prima, ti dà un posto nel mondo”.
La coppia, che in questi giorni abbiamo visto protagonisti di Pechino Express, progetta di trasferirsi negli Stati Uniti: “Vogliamo aprire a Los Angeles un piccolo hotel. E qui essere sposati ha valenza piena, ci sono tante di quelle tutele che in Italia purtroppo mancano”. Dichiara Roberto durante l’intervista, svelando così i piani futuri della coppia, che con la decisione di convolare a nozze hanno abbracciato la lotta per il riconoscimento dei diritti degli omosessuali anche in Italia.
“E’ una battaglia che abbiamo combattuto e, ufficializzando la nostra unione (spero) abbiamo vinto: abbiamo superato i pregiudizi delle famiglie, ci siamo esposti dal punto di vista mediatico. Certo, noi un mènage familiare ce l’avevamo già, ma adesso cambia perché ci siamo dati un ruolo riconosciuto nella società, siamo una famiglia”. Queste sono le parole di Shalpy, che citando il titolo del suo libro autobiografico ha dichiarato che non c’è niente di meglio di essere se stessi e di dimostrarsi al pubblico per come si è: “Il titolo del mio libro è proprio “E’ così semplice”, ma lo diventa dal momento in cui dimostri quello che sei, non hai più paura e ti accetti. Quando hai il coraggio di assomigliare a te stesso, la gente rinuncia alla manipolazione dei media e si fa un’opinione sua”.
Shalpy ha dovuto subire un operazione al cuore in questi giorni, non ha dato notizie sul perché dell’operazione ma annunciato tramite la sua pagina Facebook che è andato tutto bene e si godrà la convalescenza con suo marito Roberto.
Dopo il salto, le canzoni di Shalpy.

scialpi

 

 

 

Tonyella

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 15 ottobre 2015 da in Arte e Musisca con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: