Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

SEXY FOOD – Il desiderio in cucina

SEXY FOOD

Buongiorno amici e amiche, oggi per la rubrica “Sexy food – Il desiderio in cucina”, vi parliamo del principe, anzi del Re degli afrodisiaci: lo ZENZERO. Prima però conosciamo un po’ più da vicino questa simpatica radice. Buona lettura

zenzeroLo Zenzero è originario dell’estremo Oriente ma i suoi benefici erano noti anche nell’antica Grecia e agli stessi Romani, che ne conoscevano sia le proprietà aromatiche che quelle salutari. I marinai cinesi inoltre ne utilizzavano le proprietà contro il mal di mare sin da tempi remoti.

Lo zenzero ha un aroma penetrante, caldo e pungente, tipico delle spezie. Nei tempi passati, per conservarne le proprietà durante il trasporto, si usava ricoprire le radici con sciroppi di zucchero e con miele che risultavano poi aromatizzati e dai quali si ricavavano, in un secondo momento, bevande rinfrescanti. Questa consuetudine è rimasta sino ai nostri giorni e lo zenzero o zingiber officinale, o Ginger, è largamente diffuso per aromatizzare in modo caratteristico liquori, birre e bibite analcoliche. Oltre che come bevanda, lo zenzero polverizzato è molto usato dai popoli orientali e da quelli di lingua inglese, in condimenti (curry), salse e dolciumi per il suo piacevole aroma e per il sapore moderatamente piccante.

infuso-di-zenzero_NG1Sotto il profilo salutare lo zenzero è soprattutto un gradevole stimolante delle funzioni digestive e un buon carminativo (elimina il gas dall’apparato digerente), capace di guarire numerosi disturbi comuni. Tra le proprietà dello zenzero si rintracciano molteplici componenti fra cui spiccano i sali minerali: calcio, ferro, potassio, magnesio, sodio, fosforo. Proprio per questo, oggi non solo è la spezia più coltivata, ma è anche la più studiata. La ricerca scientifica, ha riconosciuto  la sua capacità di migliorare appunto la digestione, calmare la nausea (anche in gravidanza),  alleviare il dolore muscolare e articolare, accelerare la guarigione nelle malattie da raffreddamento e da influenza, e, al tempo stesso, ridurre la febbre. Inoltre favorisce lo scioglimento della tensione muscolare, migliorando la micro-circolazione nella zona contusa, accelerando così la risoluzione di ematomi ed ecchimosi. Altri studi recenti, infine, hanno evidenziato che questo tubero rafforza il muscolo cardiaco e riduce il colesterolo.

Ma veniamo alla caratteristica che ci interessa di più… ihihihiihihih! La proprietà dello zenzero  più nota infatti è quella afrodisiaca, già riconosciuta dalla medicina araba e nella farmacopea cinese, per lottare contro l’affaticamento, l’astenia e l’impotenza. La radice è un efficace tonico Yang, che serve proprio per rafforzare le energie maschili, del fuoco e della vitalità. La nostra medicina ha stabilito che questo avviene perché lo zenzero agirebbe sulla fertilità aumentando il volume di sperma prodotto e migliorando la mobilità degli spermatozoi. Quindi sia per momentanea stanchezza sessuale, o per un passeggero abbassamento del tono sessuale, lo zenzero, con la sua attività stimolante e rivitalizzante, eserciterà un’ottima azione. Quale che sia la spiegazione, resta però il fatto che lo zenzero risveglia il desiderio femminile e potenzia la virilità maschile.

IN CUCINA

345869-995x768Molto versatile e multiforme,  in cucina si usa principalmente la radice fresca, o la sua polvere essiccata, ma anche i germogli, le foglie e le infiorescenze. Se in gastronomia è presente come spezia per il suo profumo pungente e il delizioso sapore leggermente piccante, il rizoma trova posto anche in liquoreria (di lato il vero ginger ale americano), nell’industria della birra, nella produzione della frutta candita e di confetture.

Visto che siamo in prossimità di Halloween (o Allouin come lo chiamiamo io e Mon Reve) vi ho cercato una torta per l’occasione, una rivisitazione della classica e conosciutissima cheesecake newyorkese. Sembra molto impegnativa ma vi assicuro che non lo è, però è parecchio scenografica, nonchè particolarmente gustosa.

Buon appetito.

CHEESECAKE ALLA ZUCCA CON RAGNATELA DI CIOCCOLATO

torta

Ingredienti:
Zucchero 200 gr, Cannella 1 cucchiaino, Zenzero 1/2 cucchiaino, Limoni succo 3 cucchiai, Zucca polpa 250 gr, Formaggio fresco spalmabile 500 gr, Uova 2 intere e 2 tuorli, Panna fresca 200 ml, Sale 1 grosso pizzico, Acqua 60 gr
per la base di biscotti
Biscotti Digestive 250 gr, Burro 150 gr, Zucchero di canna 2 cucchiai, Acqua 30 gr
per la decorazione
Cioccolato fondente 100 gr, Zucchero 1 caramella tonda e scura o 1 cioccolatino

PREPARAZIONE

Per preparare la cheesecake alla zucca iniziate a preparare la base di biscotti: mettete nel mixer i biscotti secchi e due cucchiai di zucchero di canna e frullate il tutto fino ad ottenere un composto farinoso. Versate la polvere di biscotti in una ciotola, poi sciogliete il burro e amalgamatelo ai biscotti. Quando il composto sarà pronto trasferitelo in una teglia di 24 cm di circonferenza, imburrata e foderata di carta forno e servendovi di un cucchiaio, pressate il composto sul fondo, facendolo aderire anche sui lati. Per appiattire bene i biscotti bagnate la base con 30 gr di acqua. Ponete la teglia in frigo per almeno 30 minuti e nel frattempo preparate l’ impasto della torta.

Per prima cosa preparate la zucca: lavatela, sbucciatela e tagliate la polpa a pezzetti, quindi cuocetela in una pentola a fuoco medio con 60 gr di acqua per 20 minuti. Mettete nel mixer il formaggio fresco e lo zucchero insieme alla polpa di zucca, ammorbidita e fredda. Azionate il mixer e fate amalgamare il tutto per qualche minuto.

A questo punto, aggiungete  lo zenzero, la cannella, il sale e il succo di limone, la panna fresca e le uova. Azionate ancora il mixer: il risultato dovrà essere liscio, cremoso e omogeneo.
Versate il composto ottenuto nella teglia e infornate la vostra cheesecake in forno preriscaldato a 190° per 50 minuti. Una volta pronta lasciatela intiepidire in forno per far si che non si abbassi, poi tiratela fuori e fatela raffreddare per bene.
Passate alla decorazione: fate sciogliere a bagnomaria 100 g di cioccolato fondente tritato e, con una siringa per dolci dal beccuccio sottile (se non l’avete utilizzate un cono di carta forno) disegnate sulla cheesecake una ragnatela. Scegliete un angolino della ragnatela e disegnate anche le zampe di un ragnetto; per il corpo usate una caramella tonda scura o un cioccolatino. Mettete in frigo per almeno 3 ore… ed ecco pronta la vostra cheesecake alla zucca con ragnatela!
Conservate la cheesecake alla zucca con ragnatela in frigorifero, coperta con la pellicola per massimo 4 giorni.
CONSIGLIO: se non avete tempo di fare la ragnatela, perché non decorare la cheesecake con del croccante di noci tritato, che si trova trovare già pronto nei supermarket ed è comunque buonissimo?

Selvaggia

fonti: http://www.giallozafferano.it

http://www.vitaminlife.it

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 ottobre 2015 da in sexy food con tag , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: