Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “UPSIDE DOWN” di Lily Carpenetti

UPSIDE DOWN
TITOLO: Upside down
AUTORE: Lily Carpenetti
CASA EDITRICE ITALIANA: Damster edizioni, collana eroxe’
GENERE: Erotico
E-BOOK:
PAGINE: 171
PREZZO: € 2,99 su Amazon
USCITA: 17 Ottobre  2015
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio
LINK PER L’ACQUISTO: Link Amazon

TRAMA:  Felix Callejas è giovane, grintoso e ama il sesso estremo: considera il dolore parte irrinunciabile del piacere. Ma non ha idea di come conciliare i suoi gusti con una relazione rispettabile, magari con un uomo come il suo amato capo, l’avvocato Thomas Aames.
Di fatto, Felix ha appena realizzato tutti i suoi sogni: laurearsi in legge e iniziare a lavorare per lo studio legale più prestigioso di Boston, sotto la guida del docente che lo ha formato e fatto innamorare.
Ma dover collaborare con il fratello minore del capo, lo destabilizzerà, confondendo i suoi sentimenti, oltre a trascinarlo in un gioco di potere che rischia di schiacciarlo.
Parker Aames è bellissimo e maniaco del controllo, ma la quiete apparente nasconde un tormento devastante e distruttivo, pronto a mettere sottosopra la vita di Felix.

Questo romanzo partecipa al M/M Eroxè contest per il miglior romanzo male to male 2015/2016

Mrs DarcyFelix è un avvocato, fresco di laurea in una prestigiosa università ma già dalle prime pagine ci viene rivelata la sua vita travagliata. Figlio di una cameriera sudamericana e di un padre assente, ma che gli ha palesemente pagato gli studi,  sembra che questa assenza sia per lui irrilevante. Ben presto però capiamo che in realtà così non è, scoprendo infatti le sue fragilità e le sue insicurezze, in aggiunta all’attaccamento morboso per il suo ex professore e mentore Thomas Aames .
Il giovane avvocato è molto ambizioso, ma si è anche invaghito senza speranza di Thomas, cinquantenne fascinoso, sposato, a quanto pare etero e, soprattutto, suo nuovo capo avendolo egli assunto nel suo studio prestigioso. Non per questo Felix disdegna incontri infuocati con il suo ex coinquilino Dom, che subito ho inquadrato come individuo superficiale e scopamico opportunista, per poi rivalutarlo nel corso della storia. Thomas invece è un personaggio forte e ambiguo quanto basta, per essere uno dei cardini del romanzo, pur rimanendo sempre nell’orbita del protagonista, ma mai veramente vicino a lui. Si intuisce subito che non è tutto oro quello che fa luccicare davanti agli occhietti affascinati e un po’ ingenui di Felix, ma quest’ultimo è entusiasta e pieno di speranze.
Arriviamo al vero protagonista del libro: Parker, fratello minore di Thomas, bello, giovane, ricco, sexy, occhi di ghiaccio, strafottente. Mi è piaciuto molto e solo per lui vale la pena leggere il libro! Tra i due fratelli si scopre, pagina dopo pagina, un duello di sguardi, provocazioni, tiri mancini ed eventi del passato (purtroppo non svelati) e il povero Felix ci si ritrova in mezzo, spinto dal suo mentore in una posizione scomoda e un po’ vile, quella della spia del capo, cosa che non lo fa comunque rinunciare all’infatuazione per lui, nonostante sia intrigato e attratto anche dal fratello minore. Varie vicende e atti processuali si susseguono, svelando i veri caratteri di questi tre protagonisti e Felix pare essere a volte una pedina e a volte no.

IL GRILLO PARLANTE

Ci sono però diverse cose che non tornano in questo libro.
Prima fra tutte il fatto che (cito): “Felix è giovane, grintoso e ama il sesso estremo”. Qui però per sesso estremo non si intende il BDSM, bensì che gli piace praticamente essere violentato (senza lubrificante è ancora meglio). Per grintoso penso si intenda di carattere, ed essendo appena uscito da Harvard (da dove escono i “Mastini del Foro”), dove tra l’altro era anche il più bravo del suo corso, è naturale pensare che sia così, vista l’estrema competitività che questa scuola fa emergere. Questo però è in totale contrapposizione con l’atteggiamento che assume quando è solo, visto che si comporta e “pensa” come un adolescente al suo primo concerto del cantante preferito. Tutto ciò è un po’ inquietante.
Altra cosa che non torna è il rapporto tra Thomas e il fratello Parker, anche lui brillante avvocato. Tra i due c’è un conflitto ma non ci è dato di sapere perché. L’ unica cosa che si sa è che Felix viene assunto proprio per spiare Parker e andare a riferire al fratello. Parker invece viene descritto come un maniaco del controllo che perde però solo durante l’accoppiamento, lì diventa violento, mentre sa essere molto premuroso in altre occasioni.
Quando sono arrivata al punto in cui Thomas invita Felix a cena nel ristorante più esclusivo di Boston e gli fa recapitare a casa un abito firmato per la serata, mi è venuto il dubbio che questo libro fosse nato come M/F e trasformato poi in M/M.  Questa parte l’ho trovata un pò inverosimile, fa tanto Pretty Woman al maschile. Il libro inoltre è presentato come erotico, ma per me rientra poco nella categoria. Il finale è un po’ affrettato e diverse cose sono rimaste in sospeso. Avrei preferito qualche pagina in più per alcuni chiarimenti tra i nostri tre protagonisti.
Potrei andare ancora avanti ma mi fermo qui, con l’ultima citazione che potrebbe anche non piacere a molte persone, come non è piaciuta a me:
“Mia madre resta il più grande amore della mia vita. Forse, è anche per questo che sono gay: nessuna donna sarà mai alla sua altezza, ai miei occhi”.

 

4 commenti su “RECENSIONE: “UPSIDE DOWN” di Lily Carpenetti

  1. SpiderHunter
    27 ottobre 2015

    Concordo con tutti i tuoi dubbi che alla fine non mi hanno fatto apprezzare per niente il libro, anzi è stata una faticaccia finirlo e ci sono riuscita solo per via di Patrick

    Mi piace

    • mrs darcy
      27 ottobre 2015

      parker è la cosa migliore del libro mentre il fratello mi ha lasciata un pò perplessa,molte cose sono rimaste in sospeso, come giustamente ha detto il grillo

      Liked by 1 persona

      • SpiderHunter
        27 ottobre 2015

        esatto, si sente la mancanza di molte cose

        Liked by 1 persona

      • calloflife
        29 ottobre 2015

        Ci sarà il seguito. Appena iniziato. Era una storia molto più articolata, ma ho dovuto adattarmi al limite di battute imposte.

        Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 27 ottobre 2015 da in erotico con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: