Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “JUSTICE LOST”- serie Paradise Lost # 2 – di Bunnie Tall

JUSTICE LOST
TITOLO: Justice Lost
AUTORE: Bunnie Tall
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Urban fantasy
E-BOOK:
PAGINE: 210
SERIE: Paradise Lost #2
PREZZO: € 2,99 su Amazon
USCITA: 31 Ottobre  2015
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio
LINK PER L’ACQUISTO: Justice Lost: (Paradise Lost 2)

TRAMA:  Dylan Nils ha trascorso la sua lunga vita di vampiro guidando il suo popolo. Più di mille e trecento anni passati a credere che la legge e la giustizia avrebbero sempre trionfato. Ora è stanco e solo e si è ripromesso che dopo questa ultima missione avrà tutto il diritto di farla finita.
James Fairchild vuole fare il giornalista e intanto che impara il mestiere tiene un blog. Sui vampiri. E uno dei suoi desideri più grandi è riuscire a intervistare uno di loro. Farsi raccontare del loro mondo, della loro cultura. Per questo, la notte che Dylan Nils si presenta in redazione, Jamie è pronto. Fino a che non posa gli occhi sul vampiro.
Nel giardino della casa di Dylan tutto sembra perfetto, ma presto, le notti, non saranno più così sicure.
L’autrice – Bunnie Tall è lo speudonimo di una scrittrice italiana che da tempo si occupa di tematiche LGTB. Se volete conoscere il mondo di Dylan e Jamie, potete farlo nel primo volume della serie Paradise Lost.

Mrs DarcySono passati 10 anni dagli avvenimenti del primo capitolo di questa saga, Paradise Lost. La convivenza tra umani e vampiri sembra migliorata e il giovane Jamie, insieme a suo cognato e capo Norman, lavora nella redazione di un canale televisivo a stretto contatto con un vampiro, il carismatico Dylan, membro anziano del Consiglio direttivo dei vampiri. Insieme a lui vogliono favorire l’integrazione tra le due specie nonostante molti, sia umani che vampiri, siano ancora contrari vuoi per diffidenza, vuoi per rassegnazione.

Il nuovo pericolo è Luther, un vampiro della “vecchia scuola”, rimasto isolato per secoli dai suoi simili e dal Consiglio, ma che ora è tornato e non sembra intenzionato a rinunciare né al sangue umano né ai servi e alle violenze. Nel momento del pericolo e della guerra che ritorna, ritroviamo il vampiro Val e il suo compagno John, conosciamo come si è evoluto il loro rapporto, come essere una “coppia vampiro e guardiano” ( quest’ultimo un essere umano compatibile coi vampiri e in grado di unirsi a loro) abbia influenzato le loro vite. Il sentimento appena nato tra Jamie e il tenebroso Dylan è molto fragile e incerto, sia per il momento pericoloso e violento che stanno vivendo, sia per la scarsa esperienza nelle relazioni del giovane umano e del vecchio vampiro, che pure ha visto e vissuto molto ma che non ha mai avuto una storia con un vero compagno.

Dylan è un personaggio complesso. Visto da fuori è un algido vampiro tutto dovere e regole, solo e quasi senza amici, ha figli che praticamente non frequenta e ormai pensa che il momento di andarsene per sempre sia giunto, solo il dovere e la nuova guerra tra umani e vampiri ribelli lo trattengono. L’incontro con il giovane Jamie è un terremoto nel suo mondo rigido e, ormai, senza desideri personali e passioni.

Jamie invece è un giornalista alle prime armi in un posto che non gli è congeniale, ma l’inesperienza e la devozione per il cognato-mentore Norman lo trattengono alla redazione della tv locale. Solo un blog personale sui vampiri gli permette di esprimersi e scrivere come desidera. In realtà il suo desiderio di conoscere il più possibile sui vampiri è forte, come il desiderio di pace e libertà che la guerra tra i due popoli rende quasi impossibile.

“Non voglio tornare a venti anni fa. Desidero guardare il cielo stellato ogni volta che voglio”.

Anche per lui l’incontro con il bel vampiro è devastante, la guerra sconvolge la sua famiglia e il mondo intorno a lui, mentre l’amore che prova per Dylan è sì forte, ma anche foriero di dubbi e prove da superare, dato anche il vuoto che il vampiro tende a creare intorno a sé. Battaglie e scontri feroci si intensificano, tra umani e vampiri e tra i vampiri stessi, tradimenti e lutti segnano i membri del Congresso, decisioni difficili verranno prese e nuovi nemici sembrano emergere, cosa che mi suggerisce un più che gradito seguito.

Giudizio generale molto buono, la trama e la scrittura a parer mio sono migliorate rispetto al primo libro, i personaggi sono ben delineati e interiorizzati e tutto questo fa di questo romanzo un libro romantico e con buone scene d’azione. L’unico neo è la mancanza di un buon editing che avrebbe evitato qualche errore e soprattutto a volte l’inversione dei nomi ma questo è un difetto che, purtroppo, hanno quasi tutte le pubblicazioni self.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 6 novembre 2015 da in Romance, Urban fantasy con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: