Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “I SEGRETI DI NEVERWOOD: DANNY” di Diana Copland

NEVERWOOD, DANNY
TITOLO: I segreti di Neverwood: Danny
TITOLO ORIGINALE: The secrets of Neverwood: The Growing Season
AUTORE: Diana Copland
CASA EDITRICE ITALIANA: Harlequin Mondadori
TRADUTTORE: Eleonora Toselli
GENERE: Romance
SERIE: I segreti di Neverwood #2
E-BOOK:
PREZZO: € 3,99 su Amazon e negli Store Mondadori
USCITA: 30 Ottobre 2015
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto
LINK PER L’ACQUISTO: Link Amazon

TRAMA: I SEGRETI DI NEVERWOOD – Vol. 2. Tre fratelli adottivi ritornano a Neverwood, la dimora della loro giovinezza. Non hanno nulla in comune, tranne la promessa fatta a Audrey, la donna che tutti e tre hanno chiamato mamma. Danny vive nel timore che gli errori della sua giovinezza ritornino a perseguitarlo e non trova l’agognata pace neppure nella tranquilla Neverwood: le accuse dei benpensanti e l’impossibilità di contribuire finanziariamente alla ristrutturazione della casa minano la sua sicurezza, rendendolo sempre più ombroso e chiuso. L’unico momento in cui si sente davvero se stesso è quando si prende cura del giardino. Almeno fino a quando non viene chiamato un architetto del paesaggio a dargli una mano. Sam, però, non suscita in lui soltanto collera; con il suo fisico imponente e lo sguardo magnetico, è capace di richiamare in superficie sensazioni che Danny credeva di aver sepolto da tempo. Ma sarà in grado di abbattere i muri che ha costruito intorno al cuore?

Mrs DarcyNel primo libro della serie abbiamo conosciuto la defunta Audrey, la madre putativa di tanti ragazzi soli e abbandonati dalla famiglia a causa di “diversità” nella sfera della sessualità. A Neverwood li ha cresciuti, amati e compresi fino alla sua morte e, fra tutti, ha scelto i tre ragazzi che più le sono rimasti nel cuore a cui lasciare in eredità la casa, con lo scopo di continuare la sua opera, il salvataggio cioè di tutti quei ragazzi che, come loro, hanno sofferto a causa dell’abbandono, dell’omofobia o per altri traumi giovanili.

I tre, ormai uomini, non potrebbero essere più diversi. Abbiamo Calvin, posato e all’apparenza controllato e del quale abbiamo già letto la storia nel primo libro, poi abbiamo il bel tenebroso ed enigmatico Devon e il giovane Danny, il protagonista di questa capitolo della trilogia. Danny ha solo 21 anni, ma la sua vita è stata travagliata sin da adolescente a causa di una madre assente, di un padre che lo ha abbandonato a 14 anni quando ha scoperto la sua omosessualità, di amori sbagliati e pericolosi che lo hanno portato su una brutta strada. L’unica parentesi serena sono stati i pochi anni passati a Neverwood, nonostante gli scontri adolescenziali con Audrey.

La convivenza con i due fratelli che conosce a malapena è difficile, il ragazzo è scontroso e diffidente, reagisce male al disagio e ai sensi di colpa con battute e attacchi verbali, anche a causa di un trauma nascosto che lo ha segnato nel profondo e che gli provoca continui incubi. A Neverwood gli viene affidato il compito di restaurare gli adorati giardini di Audrey, avendo lui molta esperienza nel campo del giardinaggio ed è per questo che, quando un mattino compare l’affascinante Sam, architetto di giardini assunto per il restauro degli stessi, reagisce molto male non solo a causa dell’imposizione datagli dai fratelli ma anche, soprattutto, per l’effetto che la vista di quel bel ragazzo ha su di lui.

Poco per volta scopriamo la vita e il passato di Danny e di Sam, con il loro difficile passato e i loro dolori nascosti, contrapposti qui alla felicità e alla serenità del fratello Cal e del suo innamorato Will, a cui Danny guarda con simpatia e invidia. Il tentativo di salvare ancora Neverwood dagli speculatori avvicinerà molto Danny e Sam, ma sarà un lutto familiare a convincerli che insieme potranno superare ogni ostacolo.

Come per il precedente romanzo, anche con questo mi sono emozionata e commossa, la storia inoltre è molto suggestiva grazie a un che di fantastico dato dalla “presenza” di Audrey, che rimane accanto al confuso e infelice Danny, spingendolo a confidarsi con i fratelli e ad aprirsi all’amore a cui ha rinunciato:

“Non so cosa riserverà il futuro. So cosa mi dicono i medici, che però ne sanno quanto me su cosa c’è dopo questa vita. Se si può, ci sarò per starti accanto lungo il percorso. Altrimenti rimarrà il mio amore nella casa. Sii più indulgente con te stesso, tesoro. Gli errori del passato non cancellano il tuo diritto di essere amato. Del resto, ti voglio bene con tutta me stessa. E sono orgogliosa di chiamarti figlio.”

Il mio giudizio su questo libro perciò è ottimo e ne consiglio caldamente la lettura. La cui storia d’amore è molto bella, le scene hot sono sensuali e appassionate e tutto il contorno è estremamente coinvolgente.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 12 novembre 2015 da in Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: