Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “COME RAPIRE UN ALPHA E VIVERE FELICI” – Serie I lupi di Stockton Town #1 – di Agnes Moon

COME RAPIRE UN ALPHA
TITOLO: Come rapire un alpha e vivere felici
AUTORE: Agnes Moon
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Fantasy
SERIE: I lupi di Stockton Town #1
EBOOK: Si
PAGINE: 174
PREZZO: € 2,99 su Amazon
DATA USCITA: 14 Novembre 2015
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio
TRAMA: Dopo la morte dei genitori, per Ric la vita non è stata più la stessa. Niente più casa, niente più soldi, niente più scuola. Quello che gli è rimasto, sono un lavoretto da commesso, un fratello problematico e tanti sogni nel cassetto. Quando Taylor si mette nei guai, le alternative cominciano a scarseggiare. L’unica soluzione sembrerebbe un “ingegnoso” piano criminale. Rapire un cane e chiedere il riscatto ai facoltosi padroni. Kirian Carmaichel, si è svegliato con una gran voglia di liberare il suo lupo. Niente di meglio di una bella scorrazzata sui prati, per cominciare bene la giornata. Quando si imbatte in un bellissimo ragazzo, con delle invitanti polpette in mano, non riesce ad allontanarsi da quello, che subito intuisce, essere il suo compagno. Ma ben presto…. si ritroverà in gabbia!

 Da quel momento, Ric e Kirian, dovranno superare i molteplici ostacoli che il destino disseminerà sul loro cammino. Riuscirà Ric a rapire il suo Alpha e vivere felice?

Mrs DarcyAlaric (sigh! Poveretto, segnato dalla culla) e suo fratello Taylor sono ragazzi orfani senza più nulla. La casa gli è stata pignorata dalla banca locale con il risultato che, il primo ha abbandonato i suoi sogni in campo musicale accontentandosi di un lavoretto modesto, mentre il secondo, pieno di rancore, si barcamena in traffici poco chiari con loschi e pericolosi figuri. Purtroppo gli intrallazzi di Taylor finiscono per mettere nei guai anche il più ponderato “Ric” che, di conseguenza, si trova ad assecondare l’ennesima bizzarra idea, stavolta anche illegale, uscita dalla mente contorta del fratello. Scopo di tutto è saldare un ingente debito contratto con un tipo losco e lascivo, un tal Fletch.

Il piano criminale ordito da Taylor è di rapire uno degli amati cani dei ricchissimi Carmaichel, famiglia proprietaria della tanto odiata banca che ha tolto loro la casa. Aiutati dallo strambo ma leale amico Eddie, riescono a portare a termine l’impresa, non senza fatica e pericolo. Ovviamente non possono sapere che l’intera famiglia è composta da Mutaforma e che Kirian, il cane rapito, ne è il primogenito. Salta subito agli occhi di tutti il comportamento docile del cane nei confronti di Ric. Kirian infatti ha riconosciuto in lui il suo compagno designato e non potrà mai attaccarlo, motivo per il quale viene affidato interamente alle sue cure. Ric si affeziona rapidamente al cagnone, tra divertenti equivochi e “dialoghi” a una voce sola, uno ignaro della parte umana di Kirian, l’altro con la brama di conoscere meglio il suo compagno e, successivamente, proteggerlo dal viscido Fletch e dal suo capo. Non solo tutta la situazione si fa complicata, ma anche la famiglia di Kirian crea problemi alla coppia. Kirian e Ric infatti, ancora non si fidano totalmente l’uno dell’altro e oltretutto non sono molto esperti in relazioni d’amore. Avventure, ferimenti, guerre tra bande movimentano la seconda parte del libro, condita anche da diverse scene molto hot e un po’ di romanticismo, con un bel finale che lascia una porta aperta verso una coppia in forse. Ho il sospetto e la speranza, che l’autrice serberà per loro il suo prossimo romanzo.

Sono stata attirata dalla bellissima cover e dalla trama interessante, ma devo dire che anche il romanzo mi è piaciuto. La trama forse non è originalissima, con personaggi consueti nel mondo dei mutaforma e con regole e situazioni ormai consolidate in altre serie, ma il rapimento canino con conseguenze a volte simpatiche e a volte decisamente ridicole sono il punto di forza del libro, creando risate e simpatia. I personaggi inoltre sono coinvolgenti, sexy e ironici.

Il mio parere quindi è molto positivo e consiglio caldamente la lettura di questo testo frizzante e divertente, ma suggerisco all’autrice anche una revisione accurata del testo perché sono presenti diversi refusi e vi è un uso improprio della punteggiatura. Ciò non penalizza eccessivamente la storia, il testo infatti scorre piacevolmente, ma ritengo che vi sia un ampio margine di miglioramento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17 novembre 2015 da in Fantasy con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: