Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “PER CHI VIVE” di L.A. Witt

PER CHI VIVE
TITOLO: Per chi vive
TITOLO ORIGINALE: For the living
AUTORE: L.A. Witt
TRADUZIONE: Cornelia Grey
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Romance
EBOOK: Si
PAGINE: 258
PREZZO: € 5,98 su Amazon (disponibile anche su Unlimited)
DATA USCITA: 11 Novembre 2015
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio
LINK DI ACQUISTO: Link Amazon

TRAMA: Per un anno, Jay Warren ha cercato di trovare il coraggio per dire a sua moglie che è gay. Ogni volta che ne ha l’occasione, però, si blocca. Si vergogna di averlo nascosto così a lungo e non vuole ferirla: il senso di colpa si è fatto quasi insopportabile.
Quando sua moglie muore improvvisamente, la coscienza di Jay minaccia di divorarlo vivo.
Scott Lawson, direttore funerario, vede ogni giorno persone in lutto e sa fin troppo bene cosa significhi nascondere il proprio orientamento sessuale. Offre a Jay la compassione e la comprensione di cui ha disperatamente bisogno e da questo nasce un’amicizia che presto… forse troppo presto… diventa qualcosa di più.
Ma il dolore, il senso di colpa e la solitudine sono forse le uniche cose che li uniscono? O Scott si stancherà di essere usato come sostegno emotivo prima che Jay si renda conto di quanto sia prezioso ciò che ha?

Mon reveIl problema di Jay è sempre stata la paura di essere se stesso, di uscire allo scoperto, di essere rifiutato, di essere “sbagliato”.

Dopo un’unica esperienza omosessuale, con un amico dell’università, si autoconvince di essere etero. Si innamora e si sposa con Misty, ma dopo quattro anni di matrimonio è arrivato al limite. É quasi un anno che cerca di confessare alla moglie che è gay ed è quasi un anno che non ci riesce. Quello che lo blocca è il pensiero di ferirla, di darle un dolore che non merita e di perderla, perché lui la ama veramente. É la persona più importante della sua vita, la sua migliore amica e la possibilità di non averla più nella sua vita lo distruggerebbe, finché decide che è arrivato il momento, che è ora di mettere le carte in tavola. A quel punto, però, è troppo tardi e non può più farlo. Un incidente gli porta via Misty per sempre.

Un cinico potrebbe pensare “problema risolto” ma non Jay, per lui il carico di dolore, di disperazione, di senso di colpa si fa solo più pesante e, proprio nel bel mezzo di tutto quello trova Scott.

Scott è un uomo pacato e gentile come si confà a un direttore funerario , ed è proprio davanti alle ceneri di Misty che si incontrano la prima volta.

Scott è la prima persona in tutta la sua vita, con cui Jay ammette di essere Gay. La persona con cui può parlare del suo dolore, del suo tormento , dell’ angoscia che lo attanaglia e lo porta a bere in maniera spropositata. Scott è anche il primo uomo con cui fa sesso dopo quella lontana notte all’ università. Già, perché Jay, pur sapendo di essere gay non ha mai tradito la moglie, non lo avrebbe mai fatto.

Le cose non sono mai facili, Jay è ben lontano dal risolvere i suoi problemi, dal venire a patti col passato, con le cose non dette e anche un uomo molto paziente come Scott, non può evitare di farsi domande sul loro rapporto, di mettere in dubbio le motivazioni di Jay riguardo la loro relazione e allontanarsi prima di rimanerne irrimediabilmente ferito.

Questa è una storia veramente intensa ed emozionante. La vergogna, il rifiuto di se stesso, la paura di quello della famiglia, il rimorso, il perdono e una lunga “chiacchierata” con Misty, sono tutte fasi che Jay deve superare per arrivare, finalmente, ad accettare se stesso. Solo così potrà dare una possibilità alla sua storia d’ amore con Scott, regalarsi un futuro “giusto”perché in realtà non c’è proprio niente di sbagliato in lui.

IL GRILLO PARLANTE

La bravura dell’autrice emerge pienamente in questo libro che è un capolavoro di sentimenti ed emozioni peccato che una donna in gamba e così versatile nella scrittura sia stata maltrattata da una traduzione buona di base ma non curata nelle rifiniture. Dopo l’ennesimo refuso mi sono stancata di contarli e ho proseguito la lettura rammaricandomi di come la poca attenzione della traduttrice abbia rovinato una lettura che altrimenti sarebbe stata più che piacevole

8 commenti su “RECENSIONE: “PER CHI VIVE” di L.A. Witt

  1. Tina
    25 novembre 2015

    L’ho finito proprio ieri sera e anche io l’ho trovato molto emozionante e intenso, e scoprendo la storia di Jay mi sono detta che forse è ancora più difficile fare coming out quando sei già adulto e tutti ti credono felice come sei. Comunque questa scrittrice mi piace davvero molto, spero che ci saranno altre traduzioni perchè so che non mi delude mai.
    Per quanto riguarda la traduzione è vero che ci sono molti refusi ma non mi sembra che la traduzione sia fatta male. Probabilmente non è stata fatta una rilettura seria del romanzo ; c’è un forum francese che consulto spesso e a cui partecipano alcuni scrittici francesi di M/M e anche loro dicono che è impossibile scovate tutti gli errori da sole, è dunque indispensabile fare appello a diverse beta-lettrici che possano con un occhio nuovo rendere la lettura più fluida e eliminare la maggior parte dei refusi. Penso proprio che la traduttrice sia davvero brava (è anche grazie a lei che tutte le emozioni sono passate) e poi mi sembra che lavori per la Dreamspinner, ma è vero che bisognerebbe che facesse leggere il suo lavoro da qualcun altro, spero che la prossima volta lo faccia🙂

    Mi piace

    • Francesca
      25 novembre 2015

      Ciao,Tina. Nella recensione, infatti, Mon Reve ha scritto: “traduzione buona di base ma non curata nelle rifiniture”, dove le rifiniture sono proprio i refusi. Per quanto riguarda quello che riporti del forum francese, non posso che concordare con quanto scritto, perchè io, in quanto traduttrice mi avvalgo di un editor professionista e di ben quattro beta che rileggono il nostro lavoro, perchè gli errori per quanto uno faccia attenzione, scappano sempre. Mettendo però in vendita un prodotto, soprattutto a un prezzo così alto, ci si aspetta quanto meno di non trovare tutti questi refusi.🙂

      Mi piace

  2. Tina
    25 novembre 2015

    Grazie Francesca in effetti il libro era abbastanza caro e ci si aspetta un lavoro migliore. E non è per farti i complimenti inutilmente ma è vero che le tue traduzioni sono davvero ottime e so che è davvero difficile eliminare tutti i refusi. Mio marito è un rilettore per una rivista francese e a volte si mette le mani nei capelli quando vede tutti gli errori che ci possono essere in un articolo che fa solo qualche pagina. Immagino quindi la mole di lavoro che comporta “ripulire” un libro intero. Quindi ringrazia i tuoi rilettori da parte mia perchè fanno proprio un ottimo lavoro🙂

    Mi piace

    • Francesca
      25 novembre 2015

      Grazie di cuore Tina, non sai quanto mi fa piacere questo tuo complimento, visto tutto l’impegno che ci mettiamo prima di consegnare la traduzione all’autore e senz’altro riferirò i tuoi complimenti alla mia editor e socia Alessandra e alle nostre splendide e instancabili beta

      Mi piace

  3. foxelyxyz
    25 novembre 2015

    Ho adorato questo libro. Mi ha davvero conquistata. Grazie per la bella analisi nella recensione, che condivido.
    La Witt ha creato un’ottima storia, la resa italiana delle emozioni era toccante, ma è vero che i refusi tendono un po’ a guastare il piacere della lettura.

    Mi piace

    • Mon Reve
      25 novembre 2015

      Grazie del complimento.La Witt è stata veramente fantastica con questo libro.

      Mi piace

      • foxelyxyz
        25 novembre 2015

        Sì, è bravissima a giostrarsi coi sentimenti, ma qui si è superata!

        ps. mi sono accorta adesso che ci siamo dimenticati il grado di sensualità nella scheda di presentazione.

        Mi piace

      • selvaggia
        25 novembre 2015

        Hai ragione Ely, modifico subito. Grazie

        Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 25 novembre 2015 da in Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: