Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

ARTE E MUSICA: LAY ME DOWN di SAM SMITH

Nell’ultimo appuntamento di “Arte e Musica” in cui si parlava di musica, vi ho raccontato qualcosa sulla vita di Sam Smith, e oggi continuo a parlarvi di lui e in particolare di una sua canzone: “Lay Me Down”.

SAM

Il brano musicale del cantante britannico fu estratto come primo singolo dal suo album di debutto In the Lonely Hour pubblicato il 15 Febbraio del 2013 nel Regno Unito. Il brano, scritto dallo stesso Sam insieme a Jimmy Napes e Elviin, prodotto da Napes e Steve Fitzmaurice, si classificò al 46esimo posto della classifica britannica e ottenne discrete vendite nel mercato americano nel 2014. Lay Me Down è stato rilanciato e redistribuito nel Febbraio del 2015, arrivando all’ottavo posto negli Stati Uniti e al quindicesimo nel Regno Unito.

SAM2

Sam Smith ha cantato il brano in duetto con John Legend in un singolo inedito i cui proventi verranno devoluti in beneficenza alla società umanitaria Comic Relief.
Quest’oggi vi parlo di Lay me Down in particolar modo per il videoclip che accompagna il brano, toccante e malinconico, nel quale si mostra il cantante in Chiesa mentre si sta sposando con un altro uomo.

“Questo video mostra il mio sogno che un giorno, gay, lesbiche e trans di tutto il mondo, così come le nostre famiglie e gli amici etero, possano sposarsi in qualunque posto, in qualunque città, villaggio e paese”. (Sam Smith)

SAM3

E’ un video a favore dei matrimoni gay ed è stato girato nella chiesa di St. Margaret nei pressi di Londra. Nella clip vediamo Sam mentre si esibisce, sulle note della sua canzone, in quello che sembra essere un funerale ma che poi si trasforma in un gioioso matrimonio gay, una situazione piuttosto controversa, considerata la posizione della Chiesa inglese riguardo ai matrimoni tra persone delle stesso sesso.

SAM4

“Ovviamente i matrimoni gay non sono legali in chiesa ma ne stiamo facendo uno oggi. Siamo i primi a fare una cosa del genere sebbene non si tratti di un vero e proprio matrimonio. Il prete ci ha detto: -State facendo una cosa contro le regole-, ma io ho pensato che fosse la scelta giusta per il video. Andare in chiesa è stata un’esperienza nuova soprattutto per me. Quando sono entrato la prima cosa che mi sono chiesto è perché non fosse consentito il matrimonio tra due uomini in quel posto. Credo che sia una delle cose più naturali che esistono” (Sam Smith nell’intevista a Rolling Stones).

SAM5

LAY ME DOWN
Yes I do, I believe
That one day I will be, where I was
Right there, right next to you
And it’s hard, the days just seem so dark
The moon, the stars, are nothing without you
Your touch, your skin, where do I begin?
No words can explain, the way I’m missing you
The night, this emptiness, this hole that I’m inside
These tears, they tell their own story

You told me not to cry when you were gone
But the feeling’s overwhelming, they’re much too strong
Can I lay by your side, next to you, you
And make sure you’re alright
I’ll take care of you,
And I don’t want to be here if I can’t be with you tonight

I’m reaching out to you
Can you hear my call? (Who’s to say you won’t hear me?)
This hurt that I’ve been through
I’m missing you, missing you like crazy

You told me not to cry when you were gone
But the feeling’s overwhelming, they’re much too strong
Can I lay by your side, next to you, you
And make sure you’re alright
I’ll take care of you
And I don’t wanna be here if I can’t be with you tonight

Lay me down tonight, lay me by your side
Lay me down tonight, lay me by your side
Can I lay by your side, next to you, you-ou
And make sure you’re alright
I’ll take care of you
And I don’t wanna be here if I can’t be with you tonight

SAM6

LAY ME DOWN (Testo tradotto)
Sì, io credo davvero
Che un giorno tornerò lì dov’ero
Proprio lì, proprio accanto a te
Ed è difficile, i giorni sembrano così bui
La luna, le stelle, sono niente senza te
Il tuo tocco, la tua pelle, da dove comincio?
Non ci sono parole con cui possa spiegare il modo in cui mi manchi
La notte, questo vuoto, questo buco che ho dentro me
Queste lacrime raccontano la loro propria storia

Tu mi hai detto di non piangere quando te ne sei andata
Ma queste sensazioni mi opprimono, sono troppo forti
Posso distendermi al tuo fianco, accanto a te?
E assicurarmi che stai bene
Mi prenderò cura di te
E non voglio restare qui se non posso stare con te stanotte

Ti sto tendendo le mani
Riesci a sentire la mia chiamata? (chi può dire che non mi sentirai?)
Questa sofferenza che ho passato
Mi manchi, mi manchi da impazzire

Mi hai detto di non piangere quando te ne sei andata
Ma queste sensazioni mi opprimono, sono troppo forti
Posso distendermi al tuo fianco, accanto a te?
E assicurarmi che stai bene
Mi prenderò cura di te
E non voglio restare qui se non posso stare con te stanotte

Fammi stendere stanotte, stendere al tuo fianco
Fammi stendere stanotte, stendere al tuo fianco
Posso stendermi al tuo fianco, accanto a te?
E assicurarmi che stai bene
Mi prenderò cura di te
E non voglio restare qui se non posso stare con te stanotte

Vi lascio con due video di Lay me Down, l’originale e il duetto con John Legend.

 


Fonti:
https://it.wikipedia.org/wiki/Lay_Me_Down
http://www.testitradotti.it/canzoni/sam-smith/lay-me-down

Tonyella

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 26 novembre 2015 da in Arte e Musisca con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: