Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

GIROVAGANDO NEL WEB: “AMORE SANTO” – di Nicola Bertocchi

AMORE SANTO

TITOLO: Amore Santo
AUTORE: Nicola Bertocchi
CASA EDITRICE: 0111 Edizioni
GENERE: Romance
EBOOK: Sì – Disponibile anche in cartaceo
PAGINE: 154
PREZZO: € 2,49 su Amazon (Disponibile anche su Unlimited)
DATA DI USCITA: 28 Agosto 2013
LIVELLO DI SENSUALITA’: Basso
LINK DI ACQUISTO:Link Amazon

 Trama: Parigi. Matteo e Davide, compagni in gioventù, non si sono più visti per 15 anni.
Matteo abita a Parigi da qualche mese, dopo una brutta storia col suo precedente compagno, mentre Davide vive in Italia e si trova a Parigi per una breve vacanza.
All’inizio faticano a capirsi, perché il carattere di entrambi è molto cambiato negli anni e devono ricominciare a conoscersi.
Si ritrovano come innamorati e decidono di trascorrere insieme i pochi giorni di vacanza di Davide, dandosi appuntamento al primo week-end libero. La loro storia continuerà e comincerà anche la loro vita insieme, con il gatto Rocco e le divertenti intromissioni della panettiera Marie. L’unico scoglio che incontreranno sarà la resistenza dei rispettivi genitori.
Al termine del racconto, la madre di Davide ricorda loro cosa sia davvero una relazione ben riuscita: un rapporto basato solo sull’amore e sul supporto reciproco.

Mrs DarcyLa copertina intrigante, il titolo insolito e la suggestiva ambientazione mi hanno attirata subito verso questo romanzo, ma confesso di averne rimandato la lettura di continuo senza un motivo preciso. Qui Parigi è bella e romantica, dà un tocco di fascino e leggerezza in una storia d’amore forse non originale ma credibile, in cui chiunque ci si può immedesimare: chi non è stato lasciato malamente, a volte improvvisamente, magari senza apparente ragione? A volte l’abbandono è ancora più doloroso e sconvolgente perché frutto di una macchinazione, di grandi bugie e sotterfugi che lasciano l’abbandonato annichilito e stupefatto, oltre che triste e solo.

In questo modo sono stati lasciati i nostri due protagonisti. Davide a 17 anni dal suo primo amore Matteo e successivamente lo stesso Matteo, anni dopo, dal suo compagno e convivente Thomas, un ragazzo insicuro e bugiardo. Li incontriamo proprio a Parigi nel museo di Rodin dove Davide si reca durante una breve vacanza, mentre Matteo vi lavora come guida. Lo stupore è tanto e un lieve imbarazzo crea un po’ di tensione tra loro, ma il piacere di rivedersi dopo più di 15 anni è grande. Per ragguagliarsi sugli anni trascorsi lontani, passano qualche ora insieme ed entrambi avvertono la curiosità di scoprirsi di nuovo, verificare come sono cambiati, sapere dove la vita li ha portati.

Davide ha ancora qualche sassolino da far scontare a Matteo per il suo giovanile abbandono, ma il racconto della sua storia finita male non gli provoca né gioia né rivalsa, ma solo tristezza perché comprende il suo dolore e la sua profonda solitudine, non alleviata da nessun vero amico o familiare, essendo lui figlio unico e in rotta da anni con genitori palesemente omofobi. Anche Davide ha un rapporto conflittuale con i suoi genitori, soprattutto con la madre, ma non lo hanno mai abbandonato e in qualche modo hanno cercato di capirlo. Il week end passa tra parole e baci, ma Davide deve tornare in Italia, al suo lavoro, alla sua vita. Anche se sembrano parole come tante altre, si promettono di rivedersi appena possibile perché Matteo, ma soprattutto Davide, non vogliono lasciarsi scappare questa seconda occasione. E ci provano davvero a continuare la storia, nonostante la distanza, il lavoro, la diffidenza e le paure che ogni tanto affiorano, oltre all’ostilità dei genitori di Davide verso Matteo, reo di averlo lasciato e aver provocato così dolore e caos nel suo cuore e nella sua famiglia.

Riusciranno i nostri ragazzi a conciliare lavoro, casa, amore e famiglia? I dissidi tra loro e le loro famiglie avranno fine e saranno amati e accettati per quello che sono? Riuscirà questo amore ritrovato a sopravvivere? Naturalmente sarà tutto svelato leggendo questo libro molto piacevole e romantico, che non mi ha delusa anzi. Mi ha fatto desiderare di ritornare a Parigi, città affascinante in ogni stagione.

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 26 novembre 2015 da in Contemporaneo, girovagando nel web, Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: