Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “SE NON FOSSE PER TE” di Mary Calmes

 SE NON FOSSE PER TE
TITOLO: Se non fosse per te
TITOLO ORIGINALE: But for you
SERIE: A prova di proiettile
AUTORE: Mary Calmes
CASA EDITRICE: Dreamspinner Press
TRADUTTORE: N.A.M.
COVER ARTIST: Reese Dante
GENERE: Romance
E-BOOK:
PREZZO: $ 6,99 su Dreamspinner
PAGINE: 231
USCITA: 8 Dicembre 2015
LIVELLO DI SENSUALITA’: Alto

 

TRAMA: Jory Harcourt sta finalmente vivendo la vita che ha sempre sognato, essere sposato con un vicesceriffo federale lo ha cambiato: ha calmato i tumulti del passato e trasformato Jory da un ragazzo che se la dava a gambe al primo segno di pericolo in un uomo che affronta le situazioni difficili. Lui e Sam hanno due bambini, una casa in periferia e un mitico minivan. I giorni disastrosi sono finiti, la vita domestica è tranquilla e pacifica.

Il che significa che è il momento giusto per un po’ di azione: l’ex fiamma di Sam si rifà inaspettatamente vivo, e un sicario cerca di ucciderli mentre sono a una riunione di famiglia. Forse entrambe le cose sono ricollegabili a un testimone scomparso un anno prima. La sua vita familiare viene scossa, ma Jory non permetterà a nessuno di allontanarlo dai suoi cari. Prima di sapere cosa volesse dire avere una famiglia sua, sarebbe fuggito, ma ora non più. Sa che lui e Sam dovranno risolvere le cose insieme, perché sarà l’unico modo in cui riusciranno a farcela.

 

elyAdorabile. Assolutamente adorabile. Punto.
Potrei fermarmi qui, perché questo libro mi ha così conquistata da sentirmi ancora stordita, ma sarebbe una ben misera recensione. Vediamo allora di rendergli il meritato onore.
In questo quarto libro della saga, facciamo un salto in avanti di qualche anno rispetto a quando avevamo salutato i nostri eroi l’ultima volta. Jory e Sam hanno allargato la loro famiglia adottando due splendidi bambini e un gatto ‘di seconda mano’ che nessun altro avrebbe voluto e sono felicissimi così. Tutti gli scorci di vita quotidiana che ci offrono fanno sciogliere di dolcezza per la loro genuina semplicità e il vero amore che si respira. Essere genitori li ha fatti crescere e maturare – tra i due, è soprattutto Jory ad aver fatto il salto di qualità – ma anche come partner li ritroviamo uniti e innamorati più che mai.
La loro famiglia felice riceve un imprevisto scossone quando alcuni personaggi del passato ritornano a farsi pesantemente sentire, attentando alle loro vite perché certe scottanti verità non vengano svelate. Tutto è riconducibile a qualche anno prima, in quel periodo di tre anni in cui Jory e Sam sono stati ufficialmente separati e che Sam aveva passato in Colombia per smantellare un traffico di droga (vi ricordate?). Lì qualcosa gli era successo, qualcosa che all’improvviso torna nella sua vita nelle sembianze del Dottor Dwyer, col quale aveva avuto una breve relazione.
Jory viene a conoscenza casualmente di questo Dottore – a cui non è mai passata la cotta per Sam – e di cose che il marito gli ha sempre taciuto. Ora inevitabilmente quelle stesse cose devono essere affrontate, anche se non sono piacevoli. Allo stesso tempo, devono proteggersi dalle manie omicide dello stesso boss dei Narcos di allora e tanto altro ancora. Tutto questo, possibilmente, senza restarci secchi e continuando un’assodata routine di favole della buonanotte e pranzi di famiglia.
Anche se l’ho trovato un po’ meno adrenalinico dei precedenti – lo dico come opinione personale e non come critica – non si corre certo il rischio di annoiarsi, come ogni libro di questa saga. Gli eventi imprevisti sono all’ordine del giorno, tra sparatorie, pazzi improvvisati, incidenti stradali, tentativi di rapimenti e molto altro. Ormai lo sappiamo bene che Jory è una calamita per i guai, no? Le scene di avventura e le parti introspettive sono perfettamente bilanciate, così come le caratterizzazioni dei vari personaggi… che sono cresciuti, sì, ma rimangono fedeli a loro stessi e li ritroviamo esattamente come li abbiamo amati in passato. Questo vale sia i per protagonisti che i personaggi secondari, amabili aiutanti e amici fedeli. Il libro ha un notevole assortimento di scene erotiche magistralmente raccontate. Anche quelle più veloci e ‘disimpegnate’ sanno trasmettere un sacco di emozioni. In tutte si percepisce il fortissimo amore che lega Jory e Sam.
Di solito me ne dimentico, ma qui trovo doveroso complimentarmi oltre che per la bravura dell’autrice, che ha creato un libro splendido, anche per l’ottima resa italiana. Ho gustato ogni parola di questo romanzo, così come la delicatezza di ogni dialogo fra i protagonisti, ma soprattutto quelli fra Jory e i suoi figli: da questi si evince tanto amore e realismo, una dolcezza che scalda dentro e ci fa invidiare un po’ questa famiglia così bella.
Un libro adorabile. Assolutamente adorabile. Punto.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 7 dicembre 2015 da in Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: