Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

ARTE E MUSICA… IMMANUEL CASTO

Qualche settimana fa in un programma televisivo si discuteva di unioni civili e adozione da parte di coppie omosessuali, e sull’argomento è stato chiamato ad intervenire Immanuel Casto. Curiosa dell’argomento sono rimasta ad ascoltare, cercando di capire anche chi fosse questo Immanuel… ed eccomi qui a parlarvi di lui.

IMMANUEL

Immanuel Casto, nome d’arte di Manuel Cuni, nato il 16 Settembre del 1983 in provincia di Bergamo è un cantautore italiano. Immanuel tocca temi profondi e socialmente rilevanti, il suo amore per la musica nasce a 10 anni durante la prima comunione a causa di un incontro ravvicinato con il suo parroco. Questa esperienza lo parta ad avere un grande amore per la cappella, il luogo dove si celebra la messa, tanto da scriverne una canzone.
Nel 2002 si trasferisce a Bologna per lavorare come art director in un’agenzia di comunicazione, ma tra il 2003 e il 2004, sotto lo pseudonimo di Immanuel ha autoprodotto e pubblicato digitalmente gli album On the Road, Voyeur e Vento di erezioni, caratterizzati da sonorità legate alla musica elettronica e tematiche incentrate sulla sessualità raccontata ironicamente. Nel 2005 viene pubblicato il suo quarto album Deflorato, con riferimenti musicali ai brani dance anni settanta. L’anno successivo uscirà il videoclip di Che bella la cappella, brano dai doppi sensi religiosi-erotici e nello stesso periodo Immanuel partecipa a trasmissioni radiofoniche online e presenta il quinto album, Feel the Porn Groove, dallo stile lounge e chillout, lanciando il sotto genere “Porn Groove”: musica dance usata per accompagnare testi espliciti riguardanti il sesso, le pratiche sessuali estreme e la prostituzione.
Il singolo Anal Beat, con sonorità strettamente dance anni ottanta, viene pubblicato nel 2008 e nello stesso anno riceve l’invito per la partecipazione a un backstage per MTV che confluisce in uno speciale del programma “Loveline” e il quotidiano spagnolo “El Pais” gli dedica un articolo. Sempre nel 2008 esce l’EP Io batto e dopo il videoclip di 50 bocca/100 amore, Immanuel firma un contratto con la Jle Management e si esibisce al Gay Pride nazionale chiudendo il concerto in compagnia di Alessandro Fullin e Fabio Canino. Successivamente pubblica la raccolta The Hits.

IMMANUEL2
All’inizio del 2009, Immanuel programma il suo primo tour nazionale, e nello stesso periodo pubblica il singolo Touchè (Par l’amour), in vendita per la prima volta tramite distribuzione digitale. Nel relativo videoclip, il cantautore è accompagnato da un corpo di ballo femminile, le “Beat Girls”, mentre la produzione del brano è affidata al musicista Keen. Il singolo viene trasmesso in radio e su AllMusic, oltre ad essere recensito da TGcom con annessa intervista sui progetti futuri del cantante.
I singoli Escort25 e Crash, quest’ultimo con la partecipazione vocale di Romina Falconi, anticipano l’uscita dell’album Adult Music nella primavera del 2011, distribuito dalla Universal Music Group. Nel Novembre dello stesso anno esce la raccolta Porn Groove 2004/2009, che racchiude riarrangiamenti di gran parte delle prime pubblicazioni di Immanuel. Tra gli ospiti fissi della trasmissione televisiva “Loveline”, Immanuel nel 2012 firma la colonna sonora per la webserie Kubrick – Una storia porno, prodotta da Magnolia Fiction. La canzone si intitola Porn to be Alive.

IMMANUEL3
Sempre nel 2012 Immanuel ha ideato il gioco di carte “Squillo”, nel quale i partecipanti si devono immedesimare in sfruttatori dediti allo spaccio e al sesso estremo. Ma durante la prevendita, la senatrice Emanuela Baio Dossi, ritenendo che il gioco fosse idoneo a incitare la mercificazione del corpo femminile, l’uso di eroina, antidepressivi e pratiche sessuali disumane, ne ha richiesto la rimozione dal mercato in una seduta parlamentare. In seguito però il gioco è stato riservato ad un pubblico adulto e ha avuto un discreto successo, addirittura stamparono altri due capitoli del gioco che potevano essere inseriti nella prima versione o usati singolarmente.
Nell’Aprile del 2013 Immanuel si esibisce per la prima volta in Rai cantando Crash nel programma “Aggratis!” in cui ritornerà nel mese di Giugno per cantare Zero carboidrati, e alla presenza di oltre 40.000 spettatori si è esibito nella serata conclusiva del Palermo Pride nazionale. Nello stesso anno Casto pubblica il settimo album Freak & Chic, anticipato dal singolo Tropicanal. A promuovere l’album sono stati anche i singoli Sexual Navigator e Sognando Cracovia, quest’ultimo cantato in duetto con Romina Falconi e che ha dato anche il nome alla tappa conclusiva del tour.
Nel Giungo di quest’anno è stata annunciata l’uscita di un nuovo singolo, Deepthroat Revolution, a cui ha fatto seguito l’annuncio dell’ottavo album,The Pink Album, uscito il 25 Settembre e anticipato dal secondo singolo estratto Da grande sari fr**io.

IMMANUEL4
Il giovane artista, soprannominato Il Casto Divo, è riuscito a costruire attorno a sé un vero e proprio culto attraverso i suoi ironici quanto controversi video e brani musicali dai titoli irriverenti. Inventore del genere “Porn Groove”, un etichetta che comincia a stargli stretta, Immanuel è un omosessuale dichiarato e si rifiuta di mentire su tale argomento. Prese consapevolezza del suo orientamento all’inizio dell’adolescenza e all’età di 14 anni ne parlò in famiglia.
“Chiaramente ne ho passate tante, sia in famiglia che all’esterno, dal rifiuto allo scherno, ma quando si giunge ad una reale accettazione interiore, tutto questo ti scivola addosso”.
Immanuel pensa che fare coming out faccia bene a se stessi, al proprio benessere, ma anche alla comunità omosessuale, soprattutto se questo viene da una persona famosa.

IMMANUEL5
Il Casto Divo si è esibito ai Gay Pride nazionali, in locali gay diventando così un’icona omosessuale, ma il cantautore è felice di esibirsi anche per un pubblico eterogeneo.
“Per quanto riguarda il pubblico gay mi fa molto piacere esibirmi in determinati contesti ma sono sempre attento a non calcare troppo quel tasto anche per una ragione quasi politica. Innanzitutto non sono un politico, ma sono un artista e posso fare cose che un politico non può fare, ad esempio utilizzare consapevolmente la provocazione come uno strumento. Per quanto riguarda la battaglia nel mondo omosessuale che io combatto ogni giorno, la più importante è quella che conduco nella vita privata vivendo con onestà il mio orientamento. A livello artistico non voglio impormi come un rappresentante della categoria omosessuale perché non voglio proporre nessun tipo di ritratto. Non voglio che mi si accusi di dare un’immagine distorta e non è quello che sto facendo. Interpreto degli stereotipi proprio per distruggerli”.
Nei confronti della Chiesa ha invece una posizione molto radicale, Casto è ateo, trova intollerabile che decisioni politiche dai risvolti sociali vengano prese sulla base di credenze mistiche. Rispetta i credenti ma non li stima e si rifiuta di rispettare chi discrimina. Per lui è una vergogna che in Italia non si ancora possibile sposarsi tra omosessuali, a causa dell’ignoranza di generazioni cresciute con la fede al posto dell’autonomia intellettuale. A suo avviso anche l’adozione gay è un dovere sociale perché un bambino ha bisogno solo di una cosa, l’amore.

IMMANUEL6
Nel Giugno di quest’anno, RaiTre ha trasmesso la mini-serie con Filippo Timi e Lunetta Savino dal titolo Il Candidato. In ogni puntata della mini-serie, il team di comunicazione del candidato premier Zucca cercava di “vendere” nel miglior dei modi il “prodotto” agli elettori, anche a costo di esporre il malcapitato a gaffe e situazioni imbarazzanti… e il team ha pensato anche ad un finto coming out per accalappiarsi le simpatie degli elettori LGBT. Guest star di una delle puntate è stato proprio il Re del Porn Groove, Immanuel Casto, protagonista di un bacio gay andato in onda in fascia protetta.
Ludovico Bessegato, regista della serie, ha pensato di chiamare il paladino trasgressivo dei diritti gay, intelligente e ironico fustigatore di costumi sessuali ad interpretare Andreas, ragazzo immagine ingaggiato proprio per rendere credibile il coming out del candidato con un bacio appassionato da immortalare.
“E’ un vero e proprio limone che dura a lungo. Forse pecco di ottimismo, perché ho rapporti sociali con gente che condivide le mie idee, ma non credo che il bacio con Filippo Timi possa provocare polemiche. L’intera puntata è deliziosa e tratta temi importanti con il sorriso sulle labbra. Più che altro mi sconvolge che una cosa del genere possa fare notizia. Serve tutto per raggiungere l’obiettivo. Qualsiasi manifestazione della sessualità deve essere raccontata affinchè diventi quotidiana e accettata” (Immanuel Casto).
Mi spiace ma non sono riuscita a trovare notizie sulla sua vita privata, non possiamo fare gossip su un suo possibile fidanzamento. E’ molto riservato al riguardo, nelle intervite risponde sempre che è complicato.
Non perdetevi il prossimo approfondimento sulla musica perché tornerò a parlarvi di Immanuel Casto.

 

Fonti:
https://it.wikipedia.org/wiki/Immanuel_Casto
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/06/03/il-candidato-filippo-timi-e-immanuel-casto-in-un-appassionato-bacio-gay/1744518/
http://www.gaywave.it/articolo/immanuel-casto-a-gay-wave-vita-e-successi-di-un-infallibile-provocatore-foto-video/40795/
http://www.gay.it/channel/musica/30187/Immanuel-il-divo-poco-Casto-si-racconta-a-Gayit.html

Tonyella

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 10 dicembre 2015 da in Arte e Musisca con tag , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: