Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

NOI LI SOGNAMO COSI’… JORY e SAM de “QUESTIONE DI TEMPO” di Mary Calmes

QUESTIONE DI TEMPO

TRAMA:Jory Keyes conduce una vita normale come assistente di un architetto fino a che non diventa il testimone di un brutale omicidio. Pur essendo stato salvato dal detective di polizia Sam Kage, Jory rifiuta di arruolarsi nel programma di protezione testimoni: non importa chi gli stia dando la caccia, lui ha una vita che ama e a cui non vuole rinunciare. Ma Jory è davvero in pericolo, soprattuto dopo aver acconsentito a testimoniare su quello a cui ha assistito.

Anche se deve fare i conti con degli attentati alla sua vita, amici ben intenzionati che lo vogliono vedere felice, un capo super protettivo e un mistero che lentamente si rivela molto più sinistro di quanto si fosse immaginato, il giovane uomo gay inizia una relazione con Sam, un detective non dichiarato e combattuto. Forse Jory riuscirà a sopravvivere al pericolo, ma potrebbe non sopravvivere al suo cuore infranto.

Rimase fermo, a guardarmi.
Non avevo idea di quello che volesse fare e sembrava che non lo sapesse nemmeno lui. Mi voltai verso i fornelli.
Si mosse così in fretta; impugnò delle ciocche dei miei capelli tirandomi verso di lui. Il suo braccio scivolò intorno al mio collo, bloccandomi.
“Oh-kay,” sospirai, sapendo come comportarmi in quella situazione.
“Non so cosa… se tu fossi… non so cosa fare!” La sua voce era rauca e greve.
“Tutto quello che vuoi tu,” dissi mentre mi tirava la testa all’indietro, ogni centimetro della mia pelle era bollente, pronta a essere toccata. “Qualsiasi cosa tu faccia andrà bene. Non mi farai male.”
La sua mano si infilò sotto il colletto della mia camicia, scivolando sulla mia gola, le mie clavicole, lungo il mio petto. Non riuscivo a respirare.
Lo sentii tremare, poi con l’altra mano scivolò sul mio addome, alzò il mio pullover, infilandola sotto per toccare la mia pelle.
“Cosa vuoi?”
Non riuscii a rispondergli.
Mi tolse il pullover di dosso con violenza e mi spinse sul letto.
Aveva fretta di spogliarmi e continuò a tirare e strapparmi i vestiti di dosso fino a che non fui nudo. Mi mise a faccia in giù a forza sul materasso e mi trascinò verso il bordo. Sentii il tintinnio della sua fibbia, un secondo dopo fu sopra di me.
“Dimmi cosa fare,” disse lui, la sua voce era profonda, quasi immateriale.
Feci scorrere le sue braccia verso il basso e appoggiai le sue mani intorno alla mia vita facendole scivolare per tutta la lunghezza, la compattezza, la morbidezza del mio corpo. “Vedi quanto mi fai sentire bene?”
Si chinò su di me e sentii la sua bocca sulle mie spalle prima che mi mordesse. Mi fece male e mi lasciò senza fiato allo stesso tempo.
“Ti piace vero?” disse adagiandosi su di me.

Mon reve

5 commenti su “NOI LI SOGNAMO COSI’… JORY e SAM de “QUESTIONE DI TEMPO” di Mary Calmes

  1. Tina
    22 dicembre 2015

    Questa è in assoluto la mia serie preferita e sono felice che tra poco avremo anche la storia di Aaron. Quando uscirà mi rileggero’ tutta la serie e mi rigodro’ tutti i personaggi e le storie palpitanti che la Calmes ci ha raccontato. Brave per la vostra immaginazione, è bello poterli immaginare cosi’, sono stupendi !

    Mi piace

  2. foxelyxyz
    22 dicembre 2015

    Perfetta immagine e anche il pezzo dice tutto quello che serve per conoscerli. Questa saga è la mia preferita in assoluto, grazie per rispolverare i ricordi!

    Mi piace

    • Mon Reve
      22 dicembre 2015

      Grazie a te. Ci sono tanti vecchi (!!!!) libri che fa piacere rileggere.

      Mi piace

  3. mokina
    22 dicembre 2015

    Bellissima serie!!! Non sapevo che uscisse la storia di Aaron. Veramente una bella notizia. Sam è assolutamente perfetto. In quanto a Jory, come lineamenti ci siamo sicuramente, ma ammetto che lo immaginavo molto più biondo (o come dice lui maliziosamente… dorato dappertutto!!)

    Mi piace

  4. Annanelly
    23 dicembre 2015

    ciao, sono una fan della prima ora di questa serie e ogni tanto la rileggo perchè è una bellissima storia d’amore. Però nel mio immaginario Sam l’ho sempre associato a Sam Worthington,
    Meglio così non divido l’immagine con nessuno🙂.
    Buona giornata a tutte.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22 dicembre 2015 da in Noi li sognamo così con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: