Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “STRETTAMENTE PERSONALE” di K.C. Wells

STRETTEMENTE PERSONALE
TITOLO: Strettamente Personale
TITOLO ORIGINALE: Strinctly Personal
TRADUTTORE: Martina Nealli
AUTORE: K.C. Wells
CASA EDITRICE: Island Tales Press
SERIE: Personal #3.5
GENERE: Romance
EBOOK: Si
PREZZO: € 2,99 su Amazon
DATA USCITA: 19 Dicembre 2015
LINK DI ACQUISTO: Strettamente personale

 

 TRAMA: Colin ha organizzato un lungo weekend fuori Londra per festeggiare San Valentino con Èd: una visita alla famosa Canal Street di Manchester, un hotel di lusso completo di letto a baldacchino, e una cenetta tranquilla al ristorante. Purtroppo il fato ci mette lo zampino, e quando uno dei due finisce in stato di fermo presso il commissariato, i piani vanno a monte. L’amico Blake Davis non può certo starsene con le mani in mano, e interviene per aiutare la coppia a risolvere la sgradevole situazione. I timori di Èd, però, sembrano essere fondati – venerdì tredici porta davvero sfortuna.
Sì, perché Colin aveva ben altri progetti per la serata…

Mon reveChe ci sarà mai di tanto interessante in un libricino di 50 pagine? Ora ve lo dico.
Tenendo presente che abbiamo di fronte Ed e Colin, che abbiamo già conosciuto in “Segreti personali”, questo racconto non può che essere parecchio bollente.
Romanticismo: questo c’è, infatti Colin decide di regalare un viaggio/sorpresa a Ed per San Valentino. Tutto perfettamente organizzato. Che poi le cose non vadano proprio come da programma è tutto un altro discorso.

Sesso: questo c’è e anche parecchio e anche ben fatto e anche un po’ ovunque e anche irruento tanto da sfasciare un letto. Il che non li ferma dalle loro frenetiche attività.

Erotismo: c’è pure questo e se dopo aver letto di una certa Lap Dance Vip non tornate indietro a rileggervi il tutto… beh… non siete normali…

Pathos: c’è anche questo perché trovarsi in mezzo ad una rissa di tifosi, fuori dallo stadio, tra polizia e ambulanze, può avere delle spiacevoli conseguenze.

Amicizia: questa non poteva mancare perché quando sei nei guai l’amico numero uno (leggi Blake) salta in macchina e macina chilometri per ore pur di venire in tuo soccorso. Che poi si faccia raggiungere dal maritino è … come dire… prendere due piccioni con una fava.

Romanticismo: e torniamo al primo punto perché non è mica finita qua. C’è la ciliegina sulla torta e anche se non è andato tutto secondo i piani iniziali l’effetto finale è…
…assolutamente da leggere.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 dicembre 2015 da in Contemporaneo, Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: