Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

ARTE E MUSICA: “Da grande sarai fr**io”

Come vi ho anticipato, oggi torno a parlarvi di Immanuel Casto e del suo album The Pink Album, ma in particolare del brano Da grande sarai fr**io.

Buona lettura e Buon Natale a tutti!

tonia1Scritto insieme a Fabio Canino, il brano Da grande sarai fr**io anticipa l’uscita del nuovo album del Casto Divo il 25 Settembre 2015, e attraverso la canzone, il cantautore non fa altro che spiegare come l’omosessualità non sia una scelta. The Pink Album può essere definito una sorta di disco del suo coming out.

“E’ una ballad dai risvolti elettropop, che affronta un tema molto forte. In barba a idiozie secondo cui l’omosessualità sia una scelta, la canzone parla di gay che sono gay sin da bambini. Fa impressione, lo so. Ma ci sono bambini di cui si percepisce chiaramente quello che sarà il loro orientamento sessuale. Da grande sarai frocio/ma non è un reato/niente di sbagliato. E’ la voce di un adulto omosessuale che si rivolge a un giovane gay. Do un messaggio molto bello, ma con la consueta autoironia”. (Immanuel Casto)

tonia2Immanuel Casto ripete insistentemente il ritornello Da grande sarai fr**io a un bambino e mentre lo fa sottolinea il suo modo di oscillare le manine in aria, la sua passione per il glitter e il desiderio di ricevere Barbie Sirena per Natale. Elenca molti degli stereotipi caratterizzanti l’atteggiamento spiccatamente gay del bambino in questione e li accentua ulteriormente additandolo con qualche appellativo quale “busone” e “ricchioncello”. Sembrerebbe una canzone apertamente omofoba, ma è proprio attraverso queste provocazioni che quello che sembra apparentemente un deridere, si trasforma totalmente per sottolineare che tutti gli atteggiamenti e gli aggettivi citati, non sono forzatamente sinonimo di schernimento o vergogna, bensì di una personalità da non nascondere perché non è un reato e non c’è nulla di sbagliato.

tonia3

Da grande sarai fr**io è una canzone dal ritmo malinconico e allo stesso tempo incalzante, parla di un bambino come simbolo di un’omosessualità innata, naturale e non frutto di una scelta. Un’ omosessualità insita nell’innocenza di chi ancora non la sa riconoscere, ma già prorompente e visibile agli occhi di quegli adulti abituati a riscontrala in altri adulti. Casto si rivolge a un bambino, a cui preannuncia momenti difficili e duri, ma gli raccomanda di non spaventarsi perché arriveranno anche momenti belli con il tempo. La canzone termina con una strofa che inneggia al coraggio di vivere e di viversi a testa alta, e che fa trasparire che il bambino citato nel testo non sia altro che l’intraprendente Immanuel Casto.

tonia4

Da un intervista rilasciata al giornale RollingStone:

  • Questo è disco del tuo coming out. “Da grande sarai frocio, ma tanto gay è bello: dai libero sfogo a quell’ istinto ricchioncello/Fidati di me può fra paura da morire”. Però sveli qualcosa di intimo anche in altri modi. In Horror vacui, canti: “Farei di tutto per riavere la mia ingenuità.

Da tempo mi faccio domande sulla trasgressione. Non so più bene cosa voglia dire. Sai, ho iniziato a vivere il sesso molto presto, e ricordo un’emozione forte per la condivisione di qualcosa di speciale con un’altra persona. C’era aspettativa, eccitazione vera.

  • Ora non più? Perché?

Troppa esperienza? A volte mi chiedo quando, esattamente, sono passato da essere un principino innamorato dell’idea dell’amore all’essere una troia. Che è un modo facile per cavarsela quando diventi insensibile, troppo esigente, ipercritico. Incapace di essere felice con ciò che hai.

tonia5

DA GRANDE SARAI FR**IO

E’ palese a tutti, è una pura ovvietà

Inutile negarlo, lo sa anche il tuo papà

Danzi in cameretta con la tua manina al vento

L’ho capito al volo mi è bastato un momento

Da grande sarai fr**io, è scritto nelle stelle

Il dolore arriva ma tu tanto sei già diva

Da grande sarai fr**io ma non si può dire

Oggi a Pordenone nasce un piccolo busone

Cresci e sogna, balla e canta

Cresci e sboccia, mia piccola sfranta

Che c’è di male se il glitter ti incanta

Mmmh

Da grande sarai fr**io

Uooo

Da grande sarai fr**io

Uooo

E non è un reato

Uooo

Niente di sbagliato

Uooo

Col tuo grembiulino stirato e perfetto

Con un poster di Justin Bieber sul tuo letto

E ripensi a lui poco prima di dormire

Lo scrivi sul diario e cambi il nome al femminile

Da grande sarai frocio, ma tanto gay è bello

Dai libero sfogo a quell’istinto ricchioncello

Da grande andrà meglio ma tu ancora non lo sai

Piccolo uranista, non fermarti mai

Cresci e sogna, balla e canta

Cresci e sboccia, mia piccola sfranta

Che c’è di male se il glitter ti incanta

Mmmh

Da grande sarai fr**io

Uooo

Da grande sarai fr**io

Uooo

E non è un reato

Uooo

Niente di sbagliato

Uooo

E ti chiedi perché

Se ne accorgono tutti, tutti tranne te

E imparerai che

Per nascondere il dolore basta un po’ di correttore

Conosci a memoria tutti i programmi tv

Guardi tutto tranne il calcio, tuo papà non ne può più

Come reagirà quando dopo cena

Gli dirai che per Natale tu vuoi Barbie sirena

Da grande sarai fr**io e lo stai per scoprire

Fidati di me può far paura da morire

Ma non stare zitto in un Paese che ti ignora

Esci allo scoperto quando verrà l’ora

Da grande sarai fr**io

Uooo

Da grande sarai fr**io

Uooo

E non è un reato

Uooo

Niente di sbagliato

Uooo

Da grande sarai fr**io

Uooo

Da grande sarai fr**io

Uooo

E non è un reato

Uooo

Ci sono passato

 

Eccovi anche il video della canzone. Buona visione

Fonti:

http:http://testicanzoni.mtv.it/testi-Immanuel-Casto_336297/testo-Da-grande-sarai-fr**io-47245572

Tonyella

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 24 dicembre 2015 da in Arte e Musisca con tag , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: