Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZO INVERNO” – Eli Easton

sogno di una notte di mezzo inverno
TITOLO: Sogno di una notte di mezzo inverno
TITOLO ORIGINALE: Midwinter Night’s Dream
AUTORE: Eli Easton
TRADUZIONE: Chiara Messina
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE: Romance
SERIE: Scartando Hank #2
EBOOK: Si
PAGINE: 123
PREZZO: 3,99 €
DATA USCITA: 28 Dicembre 2015
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Basso

TRAMA: Micah è un hippie, nonché il ragazzo più tranquillo del campus. Niente sembra turbarlo. Ma quando, durante una partita al gioco della bottiglia, riceve il bacio più bollente della sua vita da parte di un grazioso biondino, la sua leggendaria calma minaccia di trasformarsi in un ansioso fascio di nervi.
Certo, Micah ha sempre sospettato di essere bisessuale, ma l’idea di fare la corte a un altro ragazzo non lo ha mai sfiorato, soprattutto quando il suddetto ragazzo sembra più che intenzionato a sottrarsi alle sue attenzioni.
Leo ha due grandi passioni: l’attivismo gay e la recitazione. È sempre concentrato e padrone della situazione e mai e poi mai accetterebbe di uscire con un ragazzo etero. Quando un fatidico giro al gioco della bottiglia lo porta a congiungere le sue labbra con quelle di Micah Springfield – capellone, presidente dei Delta, collezionista seriale di appuntamenti ed etero conclamato –, Leo è determinato a lasciarsi alle spalle l’accaduto il più in fretta possibile, indipendentemente da quanto sensuale sia stato il bacio e da quanto sia forte la sua attrazione per il bell’hippie coi dread.
Del resto, lui ha problemi ben più pressanti. Il suo progetto di dottorato consiste nel dirigere Sogno di una notte di mezza estate prima delle vacanze di Natale. Ma quando la location scelta per la rappresentazione gli viene negata a pochi giorni dalla prima, il suo mondo minaccia di crollare. Sarà proprio Micah a offrirgli in alternativa il fienile della fattoria dei suoi nelle campagne della Pennsylvania.
Spetterà a Leo decidere se salvare il suo spettacolo o il suo cuore…

Mon reveMicah è il presidente dei Delta, ottimo studente e stra stra figo; viene da una famiglia molto hippy dove l’amore è amore, non importa se provato nei confronti di una donna o di un uomo. Ha avuto parecchie storie (etero), non deve neanche chiedere alle ragazze di uscire perché lo fanno loro e ben volentieri, ma queste storie non sono mai durate molto e anche se le ragazze gli piacciono parecchio, non ha ancora trovato quella che gli ha fatto battere forte il cuore.

Tutto questo fino alla festa di un compagno di scuola dove, accompagnato da Yas, bellissima ragazza (è il loro primo appuntamento), decidono di partecipare al gioco della bottiglia. La sorte vuole che debba baciare Leo e da quel momento in poi le cose non saranno più le stesse. Leo, gay orgoglioso e dichiarato, studia teatro ed è anche molto bravo, infatti per un esame di fine corso sta per mettere in scena “Sogno di una notte di mezza estate” versione gay. Vuol diventare un attore omosessuale di successo, il suo idolo è Matt Bomer (senti senti, bossa!!!), e vuole dimostrare al mondo che si possono interpretare ruoli virili, di azione o drammatici anche se nella vita privata ami un uomo. Leo ha una regola ferrea nella vita: esce solo con ragazzi gay. Anche lui resta sconvolto dal bacio e anche se afferma che è stato “solo un bacio”, in realtà come dice la sua migliore amica Helen “Gli hai praticamente fatto un tampone faringeo con la lingua.E mentre uno è deciso a scoprire di più sulla sua sessualità, l’altro è fermamente deciso a seguire la regola del “solo gay”. Uno rincorre e l’altro fugge finché il destino offrirà a Micah l’occasione per avvicinarsi a questo sfuggente ragazzo gay.

Questa libro mi è piaciuto parecchio. Mi sono piaciuti molto, oltre la storia in sé, tutti i personaggi secondari, i genitori di Micah, molto amorevoli e aperti nei confronti dei figli e dei loro sentimenti, che accolgono gente sconosciuta in casa e la trattano come persone di famiglia. Helen, l’amica di Leo, lesbica dichiarata che segue la stessa regola del “solo gay”, per infrangerla non appena il suo cuore si mette a scalpitare. Il fratello di Micah, Hank e il di lui fidanzato Sloane che dispensano consigli, e non solo, per aiutare Micah a conquistare Leo. Una lettura, insomma, molto piacevole e divertente, senza drammi di sorta, uno spaccato di vita scolastica in cui trovi l’amore dove non te lo aspetti.

Allora, io ho una particolarità per quanto riguarda i libri… a distanza di qualche tempo me li dimentico, cioè comincio a ricordarli alla seconda o terza lettura e questo non perché non mi piacciano. Per cui quando la Bossa mi ha chiesto di leggere e recensire questo libro ho accettato perché la trama mi incuriosiva. Appena finito di leggerlo ho visto su Facebook la promozione della casa editrice e ho scoperto che era il seguito di “Scartando Hank” per cui sono andata a rileggermi anche quello.

Tutto ciò per dire che se c’è qualcuno come me, prima di leggere questo è meglio che si legga “Scartando Hank.”

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 31 dicembre 2015 da in Contemporaneo, Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: