Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “COLUI CHE MI HA SALVATO” – serie Home #6 – di Cardeno C.

COLUI CHE
TITOLO: Colui che mi ha salvato
TITOLO ORIGINALE: The one who saves me
AUTORE: Cardeno C.
SERIE: Home #6
TRADUTTORE: Barbara Cinelli
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE: Romance
EBOOK: Si
PAGINE: 207
PREZZO: 4,99 € su Amazon
DATA USCITA: 4 Gennaio 2016
LIVELLO DI SENSUALITA’: Alto

 

TRAMA:A quattordici anni, Andrew Thompson e Caleb Lakes diventano migliori amici. Gli anni passano e i due condividono i traumi famigliari, la scuola e l’inizio delle loro carriere. Condividono anche le prime esperienze sessuali, apprendono e sperimentano, e parlano l’uno con l’altro delle loro infinite frequentazioni e rotture.
Decenni di fiducia e lealtà creano un’amicizia profonda e duratura, un legame che sorpassa qualsiasi altra relazione nelle loro vite. Ma quando i parametri della loro eccezionale amicizia cambiano, non sanno come rompere le regole che si sono imposti e come costruire qualcosa di nuovo. Dopotutto, i fidanzati vanno e vengono, ma i migliori amici sono per sempre.

 

Mon reveIl primo m/m romance che ho letto è stato il primo di questa serie. Avevo appena acquistato il kindle e cercavo dei libri. Mi aveva colpito il titolo “Dove lui finisce ed io comincio” e, senza leggerne la trama, l’ho preso pensando che fosse un romanzo rosa. SORPRESA!! Non sapevo neanche esistessero gli m/m ed è stata la mia fine, o il mio inizio se preferite. Per cui lasciate che dica pubblicamente grazie a Cardeno C.

E ora a noi o meglio a loro, Andrew e Caleb. Li abbiamo già conosciuti e sono rispettivamente un medico e un interior designer. Quello che non sappiamo è che si conoscono sin da bambini grazie all’amicizia dei genitori, passano insieme una settimana estiva tutti gli anni fino alla maggiore età, ma già da quel primo anno scatta tra loro la “scintilla” del migliore amico. Anche se si vedono pochissimo si sentono spesso e in breve diventano l’uno la persona più importante nella vita dell’altro. Quando si confessano di essere gay decidono di sperimentare tra loro per… come dire… fare esperienza e non ritrovarsi imbranati nelle future relazioni. Da qui in poi diventano (e devo proprio dirlo) dei perfetti scopamici. Nonostante vivano in città diverse, appena possono si incontrano e “ci danno dentro” che è un piacere, hanno una connessione e una sintonia che non trovano mai nei partner che frequentano negli anni successivi, ma si attengono sempre alla regola che se uno dei due è impegnato non ci si fa sesso.

Nella loro storia il sesso è la ciliegina sulla torta ma possono stare anni senza toccarsi. Quello che mi ha colpito più di tutto è questa amicizia totale, esclusiva. Si potrebbe anche pensare “questi sono innamorati e non se ne sono mai accorti”, ma per me non è così. Forse alla fine subentra l’ innamoramento e la consapevolezza che tutto quello che cercavano in una relazione (soprattutto Andrew) già ce l’avevano, ma nel mezzo ci sono vent’anni durante i quali la priorità è il benessere dell’altra persona. Questi due si leggono veramente l’un l’altro come un libro aperto, riescono a cogliere un disagio o un problema dalla sfumatura della voce, a capire quel che non viene detto, persino a salvarsi la vita per telefono e riescono a capire quando è necessaria la presenza fisica e a saltare sul primo aereo per andare a controllare.

Negli ultimi vent’anni hanno dovuto superare moltissime cose insieme, da un conflitto con i genitori a problemi di autostima, da tradimenti e relazioni finite male a sensi di colpa che hanno conseguenze parecchio gravi. Tutto questo, però, sempre insieme, uniti al punto che uno dei due si trasferisce a vivere nella città e nella casa dell’altro per stargli vicino e aiutarlo a superare un lungo e brutto periodo. E poi arriva la consapevolezza, che prima spaventa e poi spazza via le nubi dalle loro vite.

E ora leggetelo, se non lo avete ancora fatto. E grazie a Cardeno per il racconto aggiuntivo, sinceramente per il carattere dei personaggi non mi aspettavo niente di diverso.

2 commenti su “RECENSIONE: “COLUI CHE MI HA SALVATO” – serie Home #6 – di Cardeno C.

  1. Sara
    7 gennaio 2016

    Ciao Mon Reve, la tua recensione mi ha molto incuriosita. Non ho mai letto un libro di Cardeno e vedo che è parte di una serie. I precedenti in italiano si possono recuperare? Pensi che si possa leggere lo stesso senza i precedenti?

    Mi piace

    • Mon Reve
      7 gennaio 2016

      Ciao Sara, in effetti questo libro è parte di una serie. Si può leggere tranquillamente anche senza aver letto gli altri che purtroppo per un problema di diritti scaduti non sono più in circolazione. Su amazon comunque trovi un libro di Cardeno con due racconti. E’ molto bello , si intitola: In Un’altra Vita & Otto Giorni .
      Per me Cardeno è il romanticismo per eccellenza. Fammi sapere se ti è piaciuto. Ciao

      Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 7 gennaio 2016 da in Recensione, Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: