Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “COLLISIONE” di Riley Hart

collisione
TITOLO: Collisione
TITOLO ORIGINALE: Collide
AUTORE: Riley Hart
SERIE: Blackcreek
TRADUTTORE: Raffaella Arnaldi Scarsini
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE: Romance
LIVELLO SENSUALITA’: medio alta
EBOOK: Si
PAGINE: 223
PREZZO: 4,99 € su Amazon
DATA USCITA: 15 Gennaio 2016
LINK DI ACQUISTO:   Collisione (Blackcreek Vol. 1)

 

TRAMA:A dieci anni, Noah Jameson e Cooper Bradshaw entrano in collisione a mezz’aria quando si tuffano sulla palla. Per tre anni sono inseparabili… fino a quando un giorno Noah e i suoi genitori spariscono nel bel mezzo della notte.
Noah e Cooper non hanno mai saputo cos’è successo all’uno o all’altro.
Ora, diciassette anni dopo, dopo aver trovato il proprio ragazzo a letto con un altro uomo, Noah torna a Blackcreek in cerca di un nuovo inizio. E lì ritrova il suo vecchio amico cresciuto e sexy da morire.
Cooper non riesce a credere che Noah – l’unica persona a cui aveva confidato il senso di colpa per la morte dei propri genitori – sia tornato. E che sia gay. O che lui si ritrovi improvvisamente a desiderare di avere un uomo nel letto.
Non c’è modo di negare l’attrazione e i sentimenti che ci sono tra loro, ma riusciranno a sconfiggere i fantasmi del passato e a crearsi un futuro insieme?

 

Mon reveEntrano in collisione per prendere una palla e da quel momento è come se rimanessero incollati, amici per la pelle per tre anni.
Dopo 17 anni la storia si ripete, entrano in collisione, nel senso che uno stira l’altro col furgone.
Ma partiamo dall’ inizio.
Cooper e Noah diventano inseparabili da quel primo incontro, condividono praticamente tutto, vanno a scuola, giocano, fanno campeggio, sempre insieme. Cooper è il più esuberante, quello che “ha le idee” per combinare guai, quello che tutti conoscono come fonte inesauribile di marachelle, quello che ti dice sempre la verità col sorriso sulle labbra, mentre Noah è più riservato, più calmo, ma che comunque segue sempre l’amico in tutte le avventure. Per i due ragazzini sono tre anni meravigliosi. Entrambi (e sono piccoli!) non hanno avuto un’infanzia facile. Cooper ha perso i genitori in un incendio ed è allevato dagli zii, ha spesso incubi che solo l’amico riesce a capire e placare (c’è un motivo). Noah invece una famiglia ce l’ha, ma non ha radici perché i genitori difficilmente si fermano nello stesso posto per tanto tempo (c’è un motivo), per cui Cooper è il primo vero amico che abbia mai avuto. Finchè di punto in bianco Noah e la sua famiglia, spariscono dalla città e dalla vita di Cooper.
Si ritrovano dopo 17 anni perché Noah, che sta praticamente scappando (c’è un motivo), decide di ricominciare e di aprire un laboratorio dove costruire i suoi mobili nell’unico posto dove ha vissuto veramente felice. Cooper è diventato un pompiere ed è un etero molto convinto, molto single, che non pensa minimamente a impegnarsi, ma gradisce parecchio svolazzare di donna in donna, per cui, quando ospita Noah a casa sua per la convalescenza dall’incidente, rimane un po’ spiazzato alla rivelazione che il suo amico è gay.
E qui inizia la storia di due amici adulti, due amici che scoprono di essere attratti l’uno dall’altro. Da una parte Noah, che non ha intenzione di nascondersi, che ha paura che tutto ciò possa segnare la fine di un’amicizia che si è rivelata solida come quando erano bambini, ma che comunque non riesce a staccarsi da questa attrazione che lo avvolge ogni giorno di più. Dall’ altra Cooper. Per lui è tutto più difficile, per la famiglia omofoba che si ritrova, per la società in cui vive, ma soprattutto per se stesso perché è sempre stato etero e ora si ritrova a sbavare dietro a un muscoloso corpo maschile. Vuole capire se si tratta di una parte di lui che non è mai venuta alla luce o se si tratta semplicemente di… Noah. non si tira indietro e con la sincerità che lo contraddistingue, espone sempre i suoi dubbi e i suoi desideri all’amico ed è lui stesso che gli chiede di “sperimentare” per scoprire se la realtà corrisponde ai suoi sogni (sogna tanto Cooper), e Noah (da buon amico) non si tira certo indietro.
Ma poi scopriamo che in fondo tutti hanno dei segreti e quando si romperanno gli argini e la verità verrà a galla…
Vabbè, mica posso raccontarvi tutto! Scopritelo da sole.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14 gennaio 2016 da in Recensione in anteprima, Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: