Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “LIBERTA'” di Jay Kirkpatrick

 freedomitlg
TITOLO: Libertà
TITOLO ORIGINALE: Freedom
AUTORE: Jay Kirkpatrick
CASA EDITRICE: Dreamspinner Press
TRADUTTORE: Victor Millais
COVER ARTIST: Anne Cain
GENERE: Distopico
E-BOOK:
PREZZO: $ 6,99 su Dreamspinner
PAGINE: 213
USCITA: 19 Gennaio 2016
LIVELLO DI SENSUALITA’: Basso
LINK PER L’ACQUISTO: Libertà

TRAMA: In una Terra futura, Patrick Harvey, promosso di recente a Empath di Prima Classe, sogna l’indipendenza che la sua posizione comporta e l’appartamento per cui sta risparmiando. Il suo primo incarico autonomo prevede che si occupi di John Doe 439, un uomo ritrovato fuori città, percosso, traumatizzato e in apparenza muto.

Nonostante un tabù impedisca agli Empath di intraprendere relazioni romantiche, Patrick capisce di provare una forte attrazione per il suo paziente. Presto scopre che l’uomo è un Talento Psichico di alto livello che si chiama Jac, a cui persone violente stanno dando la caccia per i suoi doni, e il semplice mondo di Patrick va in pezzi.

Jac deve riunirsi con i suoi compagni di fuga e lasciare la città prima che altri riescano a trovarlo, ma potrebbe essere troppo tardi. Le voci sui suoi talenti sono giunte fino al Governo Centrale di Chicago. Se Jac vuole mantenere la sua libertà, deve scappare subito. E se Patrick desidera esplorare una relazione che la società gli vuole impedire, dovrà scambiare le comode catene del suo lavoro con l’incertezza della libertà.

 

MOKINAIn una Las Vegas del futuro, circondata dal deserto infuocato e oppressa da un caldo impietoso, vivono i sopravvissuti di un non meglio identificato “Scoppio” che, l’autore ci fa capire, ha segnato un prima e un dopo nell’evoluzione dell’umanità. L’acqua è un bene preziosissimo, così come il cibo e un riparo. La città è divisa in due settori ben distinti. Nella Città vivono gli Empath di grado medio, impiegati nel contenimento e nella tutela dei Talenti. All’Esterno della Città sopravvivono, a malapena, tutti gli altri.

Ci rendiamo conto, fin dalle prime pagine, di trovarci di fronte a un romanzo di genere distopico-apocalittico, con le classiche suddivisioni tra cittadini di serie A e di serie B: il forzato adeguamento dei cittadini di serie A in un identico stile di vita e di pensiero e il divieto di rapportarsi fisicamente con agli altri. Patrick è un Empath di grado medio e si ritiene fortunato di essere stato scelto per vivere nella Città e aiutare i Talenti (quelli cioè con dei poteri maggiori dei suoi) a trovare la loro strada. Ma il problema è proprio questo. Qual è la strada che il Governo ha scelto per loro?

Non è facile recensire questo libro per svariati motivi. Premetto subito che mi è piaciuto moltissimo, mi ha emozionata, stupita e commossa. L’autore scrive meravigliosamente e, complice una buona traduzione, i pensieri, le sensazioni e i sentimenti dei protagonisti ci arrivano dritti al cuore. Il continuo cambio di POV dalla prima alla terza persona potrebbe sembrare una scelta un po’ azzardata, ma con l’andare avanti della lettura, ci si rende conto che questo escamotage ci permette di immedesimarci in tutti gli svariati personaggi e di conseguenza di conoscere i loro pensieri. Diventa realmente difficile non affezionarsi a ognuno di loro e infatti li ho amati tutti, dal primo all’ultimo (beh, magari meno uno, ma non vi dirò quale). Quindi, il fatto che sia difficile scrivere una recensione obiettiva, non è certo dovuto all’oggettiva validità o meno del romanzo che, a mio avviso, è veramente molto bello. Semplicemente, “Libertà” non rispecchia i canoni del classico m/m e quindi, immagino, potrebbe risultare leggermente ostico per molti lettori che non amino il genere distopico o anche la fantascienza. Per me, che ne sono una fan, la lettura di questo libro è stato un vero piacere, ma potrebbe non esserlo per tutti.

I due meravigliosi protagonisti avrebbero potuto essere uomini, donne o anche robot e il risultato sarebbe stato identico: un calderone di forti emozioni e di immagini vivide, come le fantastiche illusioni che Jac riesce a produrre con il suo prodigioso cervello. Bellissima la descrizione della scatola con le vorticanti palline colorate, in un mondo completamente e desolatamente bianco. Devo ammettere che immedesimarmi nel personaggio di Jac mi ha trasformata in una perfetta Empath. Impossibile non stare male ripensando a tutto quello che ha subìto. Il trauma della violenza, la confusione mentale dei primi terribili giorni, il terrore della solitudine e infine l’improba fatica per non perdere quel minimo di raziocinio e lucidità che giorno dopo giorno gli vengono rubati dai medicinali. La sua testardaggine nel rimanere “libero” e il suo forte sentimento verso quel ragazzino così conforme alle regole della Società mi hanno commossa ed emozionata. Tra i due si instaura un legame tenero e indissolubile ed è difficile comprendere chi tra i due sia il più forte o abbia più bisogno di protezione. Non vi aspettate comunque una storia d’amore ben sviluppata, né tantomeno scene di sesso. Il rapporto tra Jac e Parry è appena abbozzato ma contiene le radici di un grandissimo amore.

Non sarei giusta se non menzionassi i moltissimi personaggi di contorno che si muovono intorno alla coppia di protagonisti. Libertà è un romanzo corale e le vicissitudini dei giovani Rob, Charlie e Evie, come anche di Sam e Dana e di tanti altri interessanti comprimari risultano fondamentali per la struttura del libro. Tanto è vero che alcuni di loro avranno anche pagine scritte interamente sotto il loro personale punto di vista. Ammetto di essere molto curiosa di scoprire come verrà accolto questo romanzo. Io l’ho trovato una lettura fantastica e non posso che consigliarlo a tutti gli amanti del genere, ma anche a quei i lettori che amino un libro ben scritto, con una trama accattivante e dei protagonisti meravigliosamente approfonditi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 18 gennaio 2016 da in distopico, Recensione in anteprima, Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: