Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “DOMINIC” – Torment #2 – di Taylor Kinney

DOMINIC

TITOLO: DOMINIC
AUTORE: Taylor Kinney
CASA EDITRICE: Self Publishing
SERIE: Torment #2
PAGINE: 200
PREZZO: 2,99 € Su Amazon
DATA USCITA: 20 Gennaio 2016

LIVELLO DI SENSUALITA’: Alto

LINK DI ACQUISTO:

 

TRAMA: Jared lavora al Torment dal giorno della sua apertura e dal momento in cui ha incontrato il suo bellissimo datore di lavoro ha deciso di voler diventare il suo sottomesso. L’uomo non è alla ricerca di un sottomesso fisso e non è disposto a concedere al barista niente di più di qualche incontro occasionale.
Dominic non vuole impegnarsi, ma tiene al ragazzo più di quanto sia disposto ad ammettere persino con se stesso. Quando finalmente i due riusciranno a trovare un punto d’incontro, il terribile segreto di Jared rischierà di allontanarli definitivamente e di distruggere irrimediabilmente il nuovo amore che sta nascendo.

NON E’ NECESSARIO AVER LETTO IL PRIMO PER LEGGERE QUESTO

 

Mrs DarcyPremetto che questo romanzo è il secondo di una serie, ma non è necessario leggere il primo per gustarsi in pieno questo. Le due storie infatti si svolgono quasi in contemporanea e per questo risultano indipendenti l’una dall’altra. Questa bella, ma particolare storia d’amore si svolge prevalentemente al Torment, un club bdsm gestito da Keira (la cui storia è narrata nel primo capitolo) e da Dominic, due dominatori che non hanno mai desiderato un sub o una relazione fissa.

Dominic è un Master molto affascinante e severo. Una brutta esperienza lo ha cambiato, rendendolo restio ad avere un sub fisso, preferendo stare con un ragazzo diverso ogni sera. Fa un’unica eccezione per il barista del suo locale, Jared, con il quale da qualche mese esegue“sessioni” ripetute, ma con cui comunque non vuole impegnarsi. Jared è prima affascinato, poi inevitabilmente perso d’amore per il suo capo e soffre per il suo continuo rifiuto a farlo diventare il suo sub fisso. Si accontenta perciò di quell’unico incontro una volta alla settimana, durante il quale Dominic diventa il suo Master e gli dimostra il suo desiderio, per poi rimarcare però subito dopo la sua libertà e il suo non volere impegni o avere relazioni, esibendo davanti a lui e a tutto il club le sue avventure di una notte.

A questo punto chiunque proverebbe un’istintiva antipatia per questo comportamento farfallone, quasi crudele, ma Dominic non è cattivo, anzi, si preoccupa per Jared. Le loro sessioni sono sempre accorte e lui non si spinge mai oltre i desideri o i limiti del suo sub, ed è proprio questo sollecito interesse verso la sua salute e la sua sicurezza che spiazzano Jared, che infatti non riesce a rassegnarsi al suo negarsi a un qualsiasi tipo di impegno. Jared cerca in ogni modo di far cambiare idea a Dominic e quando sembra aver raggiunto il suo scopo, un grande segreto sembra rovinare tutto. E qui mi fermo per non rovinarvi la sorpresa, perché il segreto forse si intuisce dopo poche pagine, ma il bello è la scoperta e la ricerca dello stesso.

Jared è il mio personaggio preferito: giovane, sfortunato, ma indomito e senza paura se non quella di perdere Dominic. Non si può non tifare per lui anche se, a un certo punto, avrei voluto mandasse a quel paese il bel tenebroso e cominciasse a guardarsi intorno verso qualcuno meno complicato ed egoista (magari verso il bel Axel, un altro personaggio interessante), ma c’è anche da dire che lui non demorde e non si arrende mai. Dominic è un personaggio molto sexy e intrigante, all’inizio non si presenta al meglio ma, pagina dopo pagina, decisamente migliora svelando la sua storia passata e il suo vero animo: Master intransigente e spietato o amante appassionato e amorevole?

I personaggi di contorno sono interessati: Keira e Daniel hanno avuto la loro storia, Chris e Syl mi hanno incuriosita molto (spero il prossimo capitolo sia su di loro), come anche il già citato Axel e poi Julian, l’amico di Daniel, non ancora ben definito. Il grado di sensualità è molto alto, mi è piaciuto molto anche se lo consiglio solo agli amanti della dominazione e del bdsm. In generale, è una bella e struggente storia d’amore e ammetto di essermi anche commossa, ma la parte bdsm permea e prevale su tutto il romanzo.

 

2 commenti su “RECENSIONE: “DOMINIC” – Torment #2 – di Taylor Kinney

  1. taylorkinney
    20 gennaio 2016

    Grazie per la bellissima recensione❤

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 20 gennaio 2016 da in BDSM, Recensione, Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: