Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

ARTE E MUSICA… STEVE GRAND

Salve popolo di Tre Libri Sopra il Cielo, oggi torno a parlarvi di musica e lo faccio dedicando questo approfondimento alla nostra Bossa, perché a lei piace molto questo cantante e vi dico già da ora che ci sarà una secondo appuntamento dedicato a Steve Grand…curiosi di conoscerlo un po’ di più?

Steve Grand

Steve Grand, nato nel Febbraio del 1990 in un sobborgo di Chicago, è un cantautore, musicista e modello americano portato al successo grazie a un video virale su YouTube in cui canta la sua prima hit “All-American Boy”, nel Luglio del 2013. Grand, apertamente gay, con il suo singolo ha attirato l’attenzione di diversi media nazionali e Buzzfeed ha inserito la clip nell’elenco dei “24 video musicali più brillanti del 2013”, la rivista Out ha nominato Grand una delle persone LGBT più interessanti dell’anno inserendolo nella lista annuale “Out100”. Oltre ad essere un musicista, Steve è diventato una figura attiva nel movimento dei diritti di uguaglianza LGBT e il suo album di debutto, “All American Boy”, è stato finanziato tramite una campagna pubblica chiamata Kickstarter.

Cresciuto nella città di Lemont (Illinois), Steve dopo il liceo frequenta la Belmont UniversitySteve Grand2 di Nashville in Tennessee per un anno e torna a Chicago per iscriversi all’Università dell’Illinois, ma decide di abbandonare gli studi per concentrarsi sulla sua carriera musicale. Inizia a comporre musica all’età di 11 anni e tra le sue influenze musicali troviamo i Beatles, i Rolling Stones, Led Zeppelin, Neil Young, Bruce Springsteen, Elton John, Billy Joel, Blink-182, Green Day e Fall Out Boy. Ma Grand ha dichiarato a QVegas che: “E’ stato mio padre a farmi avvicinare alla musica. Ascoltava una canzone e raccontava ciò che ogni canzone significava per lui, mi ha fatto capire il potere duraturo della musica, come una canzone importante ci faccia tornare indietro nel tempo e al momento in cui l’abbiamo ascoltata per la prima volta. Da quel momento ho capito che era quello che volevo fare nella vita, creare qualcosa di così reale e bello che rimanga con le persone per sempre.”

steve grand3

 

Prima di lanciare la sua carriera musicale, Steve Grand è stato un modello ed è stato immortalato da Tom Cullis nel 2011 per la rivista australiana DNA. Dopo diverse cover eseguite in alcuni locali di Chicago e caricate su YouTube con il nome Steve [Starchild], Grand ha deciso di debuttare con la sua musica e nel 2013 carica il video di “All-American Boy” diventato subito virale, tanto che in poco tempo ha ottenuto più di 1 milione di visualizzazioni. Girato tra strade di campagna, dove si vedono degli amici intorno a un falò, la canzone racconta la storia di un giovane uomo innamorato di un suo amico, però eterosessuale. Grand ha registrato le parti vocali nel seminterrato dei suoi genitori e il video è stato diretto e montato da Jason Knade. Il cantautore si è autofinanziato per la sua prima hit.steve grand4

I media sostengono che Grand è il primo cantante della storia del country apertamente gay, genere famoso per essere strettamente connesso con la mascolinità eterosessuale, ma questa dichiarazione è stata contestata dallo stesso cantautore perché non ha la pretesa di essere il primo del suo genere, ma parla con lode di coloro che sono venuti prima di lui. Infatti diversi musicisti country gay hanno girato per gay bar e altri luoghi per decenni, come la band di Patrick Haggerty nel 1972. In una serie di interviste e apparizioni sui media, Grand non si definisce un cantante country, non si è mai veramente identificato con questo genere ed è un etichetta che gli è stata affibbiata. Nella sua musica ci sono degli elementi dance-pop ed essendo un cantautore è molto attento agli elementi di base, alla lirica e alla melodia.

steve grand5Il 18 Luglio del 2013, Grand debutta in TV a Wind City e canta in diretta “All-American Boy”. Nel Settembre dello stesso anno esce il singolo follow-up “Stay” seguito da “Time” nel 2014. L’album di debutto è stato rilasciato nel Marzo del 2015.

Steve Grand ha scoperto la sua omosessualità all’età di 13 anni e ha lottato per ottenere l’accettazione della sua sessualità all’interno della sua famiglia cattolica. Quando i suoi genitori hanno appreso l’omosessualità del figlio, lo hanno incoraggiato a chiedere una consulenza con un terapeuta cristiano che sarebbe durata per ben cinque anni. Molti hanno pensato che fosse una terapia di conversione ma non è stato così, infatti in un intervista a Out.com Grand ha detto: “Voglio mettere in chiaro che è stato travisato che sono andato in terapia di conversione. Ho visto un terapeuta cristiano che credeva che sarei stato più felice in una vita retta. Non disse che era peccato per me essere gay, ma la sua convinzione che avrei vissuto una vita più felice da eterosessuale era davvero dannoso. In nessun modo o forma giustifico la terapia ex-gay. Penso che sia una pratica orribile, non c’è alcuna base scientifica per essa. La sessualità di una persona è parte di essa”.

Steve è diventato una figura attiva nel movimento per l’uguaglianza dei diritti LGBT, e si è esibito in diversi eventi. Ha collaborato con il The Human Rights Campaign, The Anti-Violence Project, Bailey House, GLSEN Respect Awards, Out&Egual Workplace Advocates e The March on Springfield for Marriage Equality.

Nel 2014 è stato uno degli esecutori alle cerimonie di apertura del WorldPride a Toronto, Ontario e Canada. L’anno successivo ha visitato Riga in Lettonia, per prendere parte all’Europride festival che si è tenuto nella capitale del paese.

Steve Grand è diventato una figura mediatica ricercata come giovane artista gay e oltre ad essere apparso su “Out100”, la lista delle persone LGBT in primo piano della rivista Out, nel 2013 è apparso sulla rivista gay americana Instinct come uno degli uomini di punta.steve grand6

Il ragazzo nella foto con Steve Grand non è il suo compagno, in effetti non ho trovato riscontri positivi sul fatto che sia fidanzato o meno, ma è Tanner White un Sergente della Marina che lo scorso Settembre ha invitato il cantautore al Gran Ballo di Novembre in North Carolina. Tanner, già noto per aver fatto il coming out come gay serio positivo qualche anno fa ed autore di un seguito e serio canale YouTube su questi temi, ha realizzato il suo sogno quando Steve ha accettato il suo invito, ovviamente facendo impazzire il web. Il cantante, davvero onorato che qualcuno delle forze armate lo abbia invitato al Gran Ballo, ha risposto così al Sergente: “Quando ho visto il tuo video, ho controllato che quel giorno fosse libero sulla mia agenda e, visto che lo sono, accetto volentieri il tuo invito. Non è molto tempo che la politica del DON’T ASK, DON’T TELL è stata abrogata e per questo motivo sono molto onorato di essere parte dl movimento che fa crescere il nostro paese moralmente e politicamente, in un modo che io credo così fermamente. Penso che io e Tanner passeremo dei bei momenti insieme. Sembra essere un ragazzo dolce, è un membro delle nostre forze armate molto capace e ha fatto molto sia per il nostro paese che per il movimento LGBT”.

Queste invece le parole di Tanner: “Quando ho visto la sua risposta positiva, mi si è bloccato lo stomaco e il mio cuore ha iniziato a battere fortissimo. Sono molto emozionato e non vedo l’ora di passare una serata piacevolissima con Steve!”.

steve grand7 steve grand8

 

Purtroppo anche le immagini qui sopra non ritraggono Steve in compagnia del suo compagno, ma sono le immagini tratte dal video della versione gay di “All I want for Christmas Is You”. Nella clip Steve si divide tra il pianoforte e dolci baci dati a Trevor LaPaglia (il ragazzo nelle foto). Il video ritrae scene quotidiane di una coppia innamorata che si diverte a decorare l’albero di Natale e condivide una colazione a letto. A fine video, Steve ringrazia il suo pubblico e augura buone feste sia a chi festeggerà sia a chi non festeggerà.

So che non è Natale, ma da me scende la neve mentre sono qui a scrivere, vi lascio con questo dolcissimo video.

 

FONTI: https://en.wikipedia.org/wiki/Steve_Grand

http://www.gay.it/news/Un-sergente-invita-Steve-Grand-al-gran-ballo-e-lui-accetta

http://www.gay.it/video/steve-grand-all-i-want-for-christmas-is-you

Tonyella

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 21 gennaio 2016 da in ARTE E MUSICA con tag .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: