Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “A QUALCUNO PIACE TIEPIDO” di Runny Magma

 12571337_469774893222892_1702969243_n
TITOLO: A qualcuno piace tiepido
AUTORE: Runny Magma
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK:
PREZZO: € 1,99 su Amazon
PAGINE: 143
USCITA: 22 Gennaio 2016
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto
LINK PER L’ACQUISTO: A qualcuno piace tiepido

TRAMA: Uno stripman. Una drag queen. E uno scambio di valigie che costringe al confronto col passato…

Sasha è un furioso cosacco della steppa, Ivan un candido Principe delle nevi. Sasha è uno stripman, Ivan una drag queen. In comune hanno solo il paese di origine e una famiglia adottiva, che si è fatta scappare il primo e non ha mai compreso il secondo. Questa sorta di fratellanza imposta non ha impedito loro di avvicinarsi negli anni più spensierati; l’amore non è riuscito a tenerli uniti in quelli più turbolenti. Ma, lasciando raffreddare una minestra riscaldata, il fumo che si sfalda rende più nitidi i ricordi, e forse mettersi l’uno nei panni dell’altro, a distanza di tempo, può rivelarsi metafora risolutiva, più che scherzo da canaglie…

 

Mrs DarcyQuesta bella storia si basa su di un equivoco, anzi uno scherzo, grazie al quale due borse sportive uguali vengono scambiate il giorno della Festa della Donna, all’entrata di due locali. L’originale espediente scelto da Runny Magma dà origine a una serata surreale per i nostri due protagonisti che, in quelle sacche, tenevano i “ferri del mestiere”, ossia costumi di scena che non potrebbero essere più diversi: uno è di una giovane drag queen mentre l’altro è di uno spogliarellista.

Lo scherzo è stato ideato dalla Drag Duchessa con l’aiuto di due amiche, quel terzetto simpaticissimo di Drag Queen già incontrate nel precedente racconto Porcahontas (racconto per me tra i migliori di questa autrice), quasi fate madrine per il protagonista Ivan, giovane aspirante Drag Queen a cui stanno insegnando il mestiere e che lo aiutano e lo consigliano anche sulla sua (inesistente) vita sentimentale.

Sasha invece è uno stripper, impegnato in una serata per sole donne durante la quale dovrebbe impersonare 007 e invece si ritrova con boccoli e paillette. Mentre cerca in qualche modo di rimediare, Sasha ripensa al suo passato comune con Ivan. I due infatti sono fratelli adottivi, tutti e due russi e adottati dagli stessi genitori, ma le somiglianze finiscono qui perché mentre Sasha è impulsivo, ribelle e indisponente, Ivan è quieto, obbediente e studioso. Inoltre Sasha è geloso di Ivan per la spiccata predilezione dimostratagli dai genitori adottivi e questo lo rende ancora più antipatico, oltre a creare un’insanabile frattura tra loro e ancor di più verso i genitori, bigotti e poco comprensivi.

I salti temporali che caratterizzano tutta la storia ci svelano i ricordi dei due ragazzi e così possiamo conoscere il loro passato visto da entrambe le prospettive, gli equivoci, le paure, le invidie che li hanno segnati e separati. Ho provato pena e simpatia per loro, anche se nella caratterizzazione dataci ho preferito il “Caino” Sasha all’incolpevole “Abele” Ivan. Crescendo gli equilibri sembrano variare e l’ostilità scemare, il bigottismo dei genitori invece cresce di pari passo e si rivolge soprattutto verso Ivan, proprio quando il suo essere diverso si palesa sempre più e comincia a creargli dei problemi. I due ragazzi sono attratti l’uno dall’altro, ma il timore e la giovane età non li aiutano e un evento improvviso li divide per molti anni. Sette anni dopo li ritroviamo in una serata speciale che procede tra balli sensuali e momenti decisamente divertenti, ma all’uscita dai locali cosa succederà?

Ho apprezzato molto questo romanzo, come i precedenti del resto, e sono contenta di avere avuto un’altra conferma della bravura e dell’originalità di questa autrice, perché non solo la trama è buona e ben sviluppata ma anche i protagonisti, pur con le loro peculiarità, sono credibili e simpatici ed è facile provare empatia per l’uno o per l’altro, a seconda delle situazioni. Ciò che maggiormente mi ha colpito è stato che, pur utilizzando personaggi e luoghi già letti nei suoi precedenti lavori, l’autrice riesce non ripetersi, dando vita a una trama mai noiosa o scontata.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 12 febbraio 2016 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: