Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “SILENT LOVE” di Gaby Crumb

 SILENT LOVE
TITOLO: Silent Love
AUTORE: Gaby Crumb
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Romance
E-BOOK:
PREZZO: € 2,99 su Amazon
PAGINE: 162
USCITA: 18 Febbraio 2016
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto
LINK PER L’ACQUISTOSilent Love

TRAMA Dylan e Jay. Un amore nato nell’ombra e cresciuto nel silenzio perché nessuno, deve sapere che loro due si amano.
Ma quando, per Jay, la vita cambia, Dylan si troverà ad un bivio che lo costringerà ad una scelta.
Dovrà guardare nel profondo della propria anima e decidere se seguire il suo cuore o scegliere, ancora una volta, il silenzio.

ely

‘Silent love’ è il primo libro che leggo di Gaby Crumb, un’autrice che non conosco personalmente, ma di cui ho sentito parlare in toni promettenti e, devo dire, è stata un’esperienza assolutamente positiva, tanto che mi è rimasta la voglia di leggere anche le sue storie precedenti. L’autrice ha saputo catturarmi con uno stile semplice, ma coinvolgente e con una descrizione dei sentimenti che va dritta al cuore del lettore.

Il nostro protagonista è Dylan, un giovane universitario molto carino, intelligente, un bravo ragazzo con dei genitori che lo amano e lo sostengono, e una vita apparentemente perfetta. Sotto l’apparenza di serenità, però, Dylan è lacerato dentro da un segreto che lo sta corrodendo: ha capito di essere gay, ma teme di perdere l’amore della sua famiglia e degli amici – del suo migliore amico Daniel, in particolare – e non sa come fare perché, da un lato, il terrore di perdere tutto lo blocca, ma d’altra parte si sente incompleto, insoddisfatto, preda di impulsi che non sa più gestire e di cui vorrebbe parlare con qualcuno che lo capisce.

Dylan si iscrive così a una chat di incontri gay e conosce Jay, anch’egli studente, con qualche anno più di lui e una famiglia omofoba che non ha accettato la sua omosessualità. Per poter finire gli studi senza finire sotto a un ponte, Jay ha accetto di non rivelare a nessuno il proprio orientamento, così da non infangare il buon nome di famiglia. Dylan e Jay diventano presto molto amici, perché c’è parecchia sintonia fra loro e si confidano le rispettive pene, si sostengono a vicenda e si confrontano su speranze, paure, sogni per il futuro. In breve tempo, l’amicizia diventa un tenero sentimento che li rende felici e appagati, anche se devono vivere la loro relazione di nascosto, in silenzio: Jay, per rispettare il patto col padre e Dylan perché, sotto sotto, questo vincolo alla segretezza gli permette di non affrontare parenti e amici e magari sentirsi rifiutato.

Mentre il tempo passa e il loro legame si salda sempre più, è arrivato per Jay il tempo di cambiare le cose e affrancarsi dai genitori che non lo accettano e chiede a Dylan di fare altrettanto: smettere di nascondersi e di mentire su di loro, sul loro legame, su ciò che sono. Ma forse Dylan non è ancora pronto, forse non ha il coraggio di rischiare tutto e forse il silenzio gli fa troppo comodo. Quando Jay lo pone di fronte a una scelta, Dylan rischia di prendere la decisione sbagliata…

Ho amato il modo in cui l’autrice ha saputo raccontare questa storia d’amore, le scene sensuali sono hot e dolci al contempo, raccontate con maestria e sensibilità, ma ho apprezzato soprattutto come ha narrato il tormento interiore di questi ragazzi e la loro crescita personale, lo fa con realismo e semplicità, con un’immediatezza che fa sentire sulla pelle ogni singola emozione. Il racconto è come una pagina di vita vissuta, una storia simile a quella di molti giovani e ci insegna il valore di accettarci per ciò che siamo, anche quando costa fatica, anche se ci saranno porte da chiudere per sempre. E ci insegna anche che, talvolta, le persone che amiamo ci feriscono, ma a volte riescono a sorprenderci positivamente.

L’unico appunto che devo fare è questo: consiglio una revisione completa del testo, perché sono presenti diversi refusi ortografici e di punteggiatura, concentrati soprattutto nella seconda parte della storia. Detto questo, il libro rimane ugualmente molto gradevole e ne consiglio assolutamente la lettura.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22 febbraio 2016 da in Recensione, Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: