Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “LAUREL HEIGHTS” – Serie Laurel Heights #1 – di Lisa Worral – 4 Marzo 2016

LAUREL HEIGHT

TITOLO: Laurel Heights
TITOLO ORIGINALE: Laurel Heights
AUTORE: Lisa Worral
TRADUZIONE: Caterina Bolognesi
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE: Poliziesco
SERIE: Laurel Heights #1
PAGINE: 238
FORMATO: Ebook
PREZZO: € 5,99 nei migliori store
DATA USCITA: 4 Marzo 2016
LIVELLO DI SENSUALITA’: Alto

TRAMA: Dopo un apparente omicidio/suicidio, i Detective Scott Turner e Will Harrison vengono mandati sotto copertura a Laurel Heights, un esclusivo complesso residenziale abitato unicamente da coppie gay.
Riusciranno i due agenti, gay non dichiarati, a nascondere l’attrazione che provano l’uno per l’altro, pensando di avere a che fare con un collega etero?

 

Mrs DarcyWill e Scott sono due detective apparentemente diversissimi, sia fisicamente che caratterialmente: il primo alto, biondo, muscoloso, posato e gay velato, il secondo bruno, minuto, strafottente, farfallone e…gay velato anche lui.

Lavorano nella stessa squadra da qualche mese con le relative partner Julie e Gracie, (simpatiche e complici, uniche depositarie del loro segreto) e praticamente si detestano, sviati reciprocamente dalle maschere che ognuno di loro ha addosso. Un apparente omicidio-suicidio di una coppia gay li porta a fingersi a loro volta una coppia omosessuale in una operazione sotto copertura, dovendo vivere in un’insolita comunità composta solo da coppie gay che, come se già la situazione non fosse per loro difficile, ha diverse “attività particolari” che li riunisce una volta al mese.

Rifiutare è impossibile, devono rassegnarsi a convivere, ”fingersi gay” e tanto innamorati, pronti a “sperimentare” con le quattro coppie di vicini, naturalmente tutti sospettati. La difficile e imbarazzante convivenza rischia di far esplodere gli animi e rivelare la verità, rovinando le loro carriere, ma l’attrazione che provano è grande, la tentazione sempre più forte e certo l’ambiente non è favorevole… anzi è troppo favorevole, con quelle riunioni condominiali del sabato sera a cui devono partecipare: riusciranno a essere credibili? Fino a che punto devono e possono spingersi per risolvere il caso? Riusciranno a non farsi scoprire o a reprimere la gelosia che imprevedibilmente nasce?

Superati i primi imbarazzi e le presentazioni molto calorose dei nuovi vicini, ai due agenti sembra di essere capitati nel paradiso dei gay: case magnifiche, vicini e compagni di gioco simpatici e sexy con cui poter fare tutto quello che si desidera e alla luce del sole, senza nascondersi né da chi ti circonda né dietro a tabù ma… non è oro tutto quello che luccica: sguardi sfuggenti, lividi sospetti, frasi smozzicate fanno presto intuire che qualcosa di marcio e malato si annida tra quelle case.

Le quattro coppie di vicini, apparentemente molto unite e innamorate, sono composte da personaggi interessanti e molto variegati. Conosciamo quindi Brent, proprietario di un locale gay, spavaldo e cacciatore, con David paziente e complice; Marcus, produttore musicale e Todd il cantante suo pupillo, giovane e insicuro; Damon e Cal sono gli unici fuori dall’elenco dei sospettati, essendo stati loro a chiedere aiuto alla polizia; un appunto a parte va fatto sulla quinta coppia Jon e Cory, le vittime, apparentemente giovani, viziati e volubili, uniti in una tragica fine. Gli ideatori e fondatori della comunità sono gli architetti Jay ed Erik che, dopo un’aggressione subita dal secondo, hanno deciso di creare una comunità gay per poter vivere in sicurezza e liberamente.

Ammetto subito che ho sorriso e anche riso tanto: i personaggi sono simpatici ed esilaranti e le situazioni imprevedibili, unite a una buona trama ricca di suspense, rendono questo romanzo una lettura che definire piacevole è poco. Inoltre la parte sensuale è molto valida, per non parlare delle scene di sesso assai coinvolgenti, anche la parte romantica non è stata dimenticata. In definitiva, devo ammettere che ho amato questo libro dal primo capoverso e sospenderne la lettura è stato molto più difficile del consueto.

Ho letto e seguito diverse serie romance/suspense e sono felice di avere iniziato questa, che promette faville data la qualità del primo episodio. Di questa autrice avevo già letto e apprezzato altre traduzioni ma questa mi ha decisamente colpita: chi ha amato saghe come Armi & bagagli o Terreno pericoloso non può perdersi questa serie.

2 commenti su “RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “LAUREL HEIGHTS” – Serie Laurel Heights #1 – di Lisa Worral – 4 Marzo 2016

  1. Silvia71
    3 marzo 2016

    Questo mi ispira molto, poi basta nominare “Armi e bagagli” che io vado sul sicuro, anche “Terreno pericoloso” è tra i miei preferiti, perciò lo prendo di certo.
    Ma la data di uscita 4 Marzo, vuol dire che a mezzanotte già lo trovo? Ah, quasi dimenticavo, è autoconclusivo? Vi prego, ditemi di sì!

    Mi piace

  2. mrs darcy
    4 marzo 2016

    ho visto che c’è un seguito ma da quanto ho sentito non tarderà molto la traduzione.essendo della triskel penso che sia disponibile in mattinata,dipende dove lo si acquista.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 3 marzo 2016 da in Poliziesco, Recensione in anteprima, Romance, Suspence con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: