Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “INARRESTABILE” di Mary Calmes

inarrestabile

TITOLO: Inarrestabile
TITOLO ORIGINALE: Steamroller
AUTORE: Mary Calmes
CASA EDITRICE: Dreamspinner Press

TRADUZIONE: Claudia Milani
COVER ARTIST: Anne Cain
GENERE: Romance
PAGINE: 124
PREZZO: $ 4,99 su Dreamspinner store
DATA USCITA: 22 marzo 2016 
LIVELLO DI SENSUALITA’
: Alto
LINK DI AMAZON: Inarrestabile

TRAMA: L’ultimissima cosa che Vincent Wade si aspetta è che Carson Cress gli chieda di uscire. Vince è uno studente di biologia scrupoloso e solitario; Carson Cress, al contrario, è una superstar del football, una specie di mito che vive costantemente sotto ai riflettori. È impossibile che tra loro possa funzionare. Ma Vince sta imparando che spesso le persone piombano nella tua vita come una forza inarrestabile e che tutto quello che ti resta da fare è aggrapparti, oppure ritrovarti con il cuore spezzato. Se la loro storia riuscirà a sopravvivere al disastroso incidente che costringe Carson a ripensare tutto il proprio futuro, allora forse Vince potrà finalmente trovare qualcosa in cui credere.

elySono le storie come questa a farmi ricordare perché amo la Calmes e il suo talento. ‘Inarrestabile’ è una novella che si legge in poche ore, magari in una serata in cui ci si vuol regalare un momento speciale e soddisfacente, perché c’è tutto quello che si cerca in un buon libro: passione, amore, i leciti dubbi, gli imprevisti, qualche lacrima che scappa in certi punti e, dopo la pena, il lieto fine che ci si aspetta, come da contratto, in un romance.

Vincent Wade è il nostro protagonista, un giovane universitario dedito allo studio, col sogno di sfamare i poveri del mondo attraverso una futura pianta da lui geneticamente modificata. Vince sa cosa vuol dire lavorare sodo per mantenersi, è serio e coscienzioso, sensibile e buono d’animo, anche se non ha molti amici, perché quando conosce la gente si protegge nascondendosi dietro un’apparenza scontrosa che scoraggia i più. Il suo passato è segnato dal dolore a causa del suo coming out, a seguito del quale è stato adottato dalla famiglia del suo migliore amico. Tutta questa parte mi ha davvero commossa e, devo dire, che nel cambio Vinnie ci ha decisamente guadagnato.

L’altro protagonista della storia è Carson Cress, astro nascente del football, il quarterback superstar che tutti idolatrano e che sembra avere un futuro assicurato nel professionismo, che gli regalerà altra fama, gloria e soldi a palate, oltre a quelli che ha già, perché è ricco di famiglia. Il primo incontro tra Vince e Carson è tutt’altro che idilliaco e, anzi, i due finiscono per discutere animatamente, perché Vincent non ha neppure riconosciuto il famoso sportivo, che è abituato ad avere solo consensi e lusinghe da parte di tutti e gli rifiuta un favore sotto forma di ‘corsia preferenziale’. Al loro secondo incontro, la verità viene a galla e Carson ammette che cercava un pretesto per parlare con Vinnie, perché è da molti mesi che si sente attratto da lui.

Pur restandogli indifferente come personaggio celebre, Vincent non è immune al fisico dell’atleta e alla sua aura carismatica, perché Carson è un vulcano inarrestabile e trascina tutti con sé. Certo, c’è da mettere in conto che nessuno deve associare il suo nome alla parola ‘gay’, ma Carson giura e spergiura che i suoi sentimenti sono sinceri, facendo infine cedere Vincent, in una notte di straordinaria passione, amore e dolcezza perfettamente mixati. Eppure, Vince non è pronto a giocarsi il cuore e si convince che è solo una sperimentazione temporanea e che Carson ha troppo da perdere e che non uscirà niente di buono da questo. Ci penserà il Destino a sconvolgere i loro piani, con un tremendo incidente che stravolgerà la loro vita e che li spingerà a grandi cambiamenti, a scelte importanti e, si spera, verso la felicità.

Ho amato la caratterizzazione dei protagonisti, così diversi e complementari, così umani nei loro slanci e nei tentennamenti. Anche i personaggi secondari sono gradevoli, in particolare mamma Cooksey: magari le madri fossero tutte come lei! Come ho detto all’inizio, è un racconto piacevole, completo di una vasta gamma di emozioni, che sono riuscite a conquistarmi fino all’ultimo. Mi complimento, infine, per l’ottima resa italiana, che ha saputo rendere coinvolgente, anche da noi, lo stile unico dell’autrice.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 16 marzo 2016 da in Contemporaneo, Recensione in anteprima, Romance, universitari con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: