Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “LA STAGIONE DELL’ALLENAMENTO – TRAINING SEASON” di Leta Blake

TRAINING SEASON

TITOLO: La stagione dell’allenamento
TITOLO ORIGINALE: Training Season
AUTORE: Leta Blake
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni

TRADUZIONE: Victor Millais
SERIE: Training Season #1
GENERE: Sportivo
PAGINE: 384
PREZZO: € 5,99 nei maggiori store
DATA USCITA: 18 marzo 2016 
LIVELLO DI SENSUALITA’:
  Alto
LINK DI AMAZON: Training Season: La stagione dell’allenamento

TRAMA: Matty Marcus, pattinatore artistico di indiscusso talento, è disposto a sacrificare tutto per il suo sogno olimpico, ma in passato la mancanza di disciplina gli è già costata la medaglia d’oro. Ora la pressione è alta. Ha bisogno di un coach che riesca a tenerlo in riga, ma gli allenatori migliori non costano poco, e Matty non può più permettersi di continuare a praticare il suo sport, nonostante desideri vincere con tutto se stesso.

Quando un lavoretto redditizio come house-sitter lo porta nel rustico Montana, Matty fa del suo meglio per mantenere il proprio regime d’allenamento. Gli abitanti del posto si rivelano sorprendentemente tolleranti con il suo stile appariscente, specialmente l’affascinante e giovane allevatore Rob Lovely, che dimostra di essere molto più di un cowboy stereotipato. Proprio quando Matty ha bisogno di una mano ferma per riuscire a dare del suo meglio sul ghiaccio, Rob lo aiuta a comprendere quanto possa essere forte quando cede il controllo in camera da letto; con una rinnovata fiducia in se stesso, Matty si impegnerà al massimo per arrivare fino alla vetta.

Ma lo sport agonistico ha una dura tabella di marcia, e per realizzare il suo sogno olimpico Matty dovrà raggiungere la sua nuova coach a New York City, lasciandosi alle spalle Rob. Adesso deve affrontare la prova finale. Ha davvero imparato a essere un vincitore – sul ghiaccio e fuori – durante la sua stagione di allenamento?

 

SelvaggiaHo sempre odiato lo sport. Mi piace guardarlo in tv, leggerne sul giornale, ma odio sudare, faticare, ansimare e soffrire nella strenua ricerca di un risultato che non è sempre alla portata di tutti. Non me ne vogliano chi invece adora raggiungere dei traguardi sportivi, ma la mia idea di sport è alzarmi dal divano, al limite portarmi dietro il telecomando e poi aprire il frigo. Stop. Totalmente priva di spirito agonistico. Da questo preambolo, si potrebbe evincere che i libri incentrati su storie sportive non facciano per me e invece, complice la mia anima lievemente sadica, adoro le trame dove i protagonisti soffrono. Anzi, lo sapete anche voi perché ne ho già parlato… più i protagonisti soffrono, per un motivo o per un altro, più mi appassiono alla trama.

Vogliamo parlare quindi di questo ragazzo di nome Matty? Di professione fa il pattinatore professionista e ha un fidanzato davvero bisbetico e ossessivo, chiamato “Pattinaggio di figura”. E’ davvero un modo curioso di vedere lo sport, il suo. Persino lui ama e odia pattinare, persino lui avverte la pesantezza dei continui allenamenti, del peso forma da controllare in modo compulsivo, delle rinunce in fatto di amicizie e ovviamente, anzi soprattutto, sentimentali. Eppure persiste verso questo traguardo che ogni volta si fa più difficile, ogni volta si fa lontano. Perché?

A causa di un periodo per lui decisamente sfortunato, costellato di infortuni e spese eccessive, si trova a dover accettare un lavoro abbastanza assurdo in Montana: custode di una casa. Assurdo perché Matty, tra le altre cose, è quel tipo di gay molto appariscente che tante di noi adorano, visto che si trucca, si atteggia, si veste con capi femminili solo perché gli piacciono (specifico: borse e maglioni e magari qualche accessorio) e che spesso affronta situazioni poco piacevoli. Tranquilli, per questa volta non sarà così, anzi, devo dire che questo paesucolo ai piedi di montagne spettacolari si dimostra insolitamente aperto e disponibile verso il giovanotto.

Matty deve riprendersi da un brutto infortunio e ha sei mesi per farlo. Deve concentrarsi, deve solo concentrarsi sul suo obiettivo, le Olimpiadi, ma c’è qualcosa che gli impedisce di spingere al massimo, qualcosa che si porta dentro a livello inconscio e che in qualche modo lo fa fallire. Ma ecco che arriva la salvezza e il suo nome è Rob. Rob è apparentemente il classico cowboy, in realtà non lo è proprio per niente. Va bene che è bellissimo e tutto, ma non gli piace fare il cowboy ed è pure dichiarato, cosa abbastanza inusuale visto l’ambiente. Inoltre, ha un’acutezza e una capacità di leggere nel profondo Matty assolutamente strabilianti, riesce a capire quali sono le sue più inespresse difficoltà e ad aiutarlo a superare quei limiti che gli impediscono di essere disciplinato.

Questo lungo romanzo si articola in quattro parti, spalmate in un arco di tempo abbastanza lungo, e la prima, la più corposa, ha come filo conduttore la costante ricerca di Matty di capire cosa lo blocca. La cosa curiosa è che la sua ricerca è inconscia, mentre invece non lo sarà quella di Rob. Sarà proprio lui infatti a capire di cosa ha bisogno Matty, dentro e fuori dal letto (preparatevi perché le scene hot sono da matti, proprio da matti). Anzi, c’è una particolare pratica sessuale qui di cui ho letto solo in un altro libro, uno solo. In questo non è così soverchiante come in quello, ma comunque lascia il segno.

In questo romanzo non c’è niente di scontato, vuoi per la lunghezza, vuoi perché in effetti quando arrivi a metà ti rendi conto che sei solo a metà e per qualche motivo senti che l’ansia comincia ad aumentare. Sai già che deve succedere qualcosa, ma in effetti non ti aspetti che le difficoltà per Matty siano così ampie. Riuscirà a ottenere quello che vuole? Non ve lo dico, ovviamente, sappiate solo che non è la classica trama dove tutto va bene e personalmente non sono riuscita a interromperne la lettura neppure per un momento.

All’interno di questo intreccio così complesso, troviamo anche personaggi complementari assolutamente di rilievo, Bill e Angus in primis. Ho assolutamente adorato i loro battibecchi e, nonostante la parte a loro dedicata sia proprio minuscola, questa è così divertente da avermi fatto desiderare di poter leggere una storia su di loro. Poi abbiamo Ben, il figlio di Rob e la sua ex moglie Anya, anche la famiglia di Matty è notevole, ma il personaggio che mi ha stuzzicato di più è stato l’amico del cuore di Matty, Elliot… che non si vede quasi fino alla fine.

Tra loro vi sono solo conversazioni telefoniche che si fanno via via più incisive, esattamente come la trama che, con l’avanzare della lettura, perde il carattere della leggerezza e diventa sempre più penetrante e complessa. Ho riso tanto, e penso che in questo libro sia stata l’unica volta, al commento di Elliot: “Possiamo smettere di essere sinceri? Mi fa sembrare pallido”. Sono morta!

6 commenti su “RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “LA STAGIONE DELL’ALLENAMENTO – TRAINING SEASON” di Leta Blake

  1. Maria
    17 marzo 2016

    Cara questo l’avevo scartato non mi ispirava ma dopo la tua recensione non posso non leggerlo un caro saluto Maria

    Mi piace

    • selvaggia
      17 marzo 2016

      Cara Maria, secondo me ti piacerà. E’ un pò lungo, ma molto intenso. Sappimi dire poi cosa ne pensi. A presto

      Mi piace

  2. Anna
    18 marzo 2016

    beh a me non spiace che sia lungo… ultimamente ci sono in giro troppi romanzi troppo brevi….

    Mi piace

  3. Maria
    20 marzo 2016

    Finito un bellissimo libro condivido le tue riflessioni, lo sport agonistico richiede sacrifici, uno dei miei ragazzi fa nuoto agonistico, non vive gli eccessi del libro ma lavora davvero sodo. Grazie di avermi incuriosita verso questo libro che mi ha regalato grandi emozioni un bacio e al prossimo libro.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17 marzo 2016 da in BDSM, Contemporaneo, Romance, sportivo con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: