Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “IL MIO TABU'” – di Anyta Sunday

 IL MIO TABU'
TITOLO: Il mio tabù
TITOLO ORIGINALE:
AUTORE: Anyta Sunday
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE: Romance
E-BOOK:
PREZZO: € 4,99 su Amazon
PAGINE: 129
USCITA: 31 Marzo 2016
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio
LINK DI ACQUISTO: Il mio tabù
 

TRAMA: Sam sta impazzendo. Fra tre settimane compirà 30 anni. E cosa ha concluso negli ultimi dieci anni? Un calcolo piuttosto semplice: niente di interessante. Ma, ehi, ha ancora tre settimane giusto? Magari è abbastanza per mettere qualche spunta alla sua lista di Cose da fare assolutamente prima dei 30 anni…
Luke è spaventato a morte. Ha fatto coming out con la sua famiglia e i suoi amici. Solo una persona ancora non lo sa: il suo vicino di casa da 7 anni. Che è anche il suo migliore amico. È a lui che Luke deve dire la verità, ma lui… non riesce… sembra che…
Jeremy è elettrizzato. Ha iniziato il countdown per il suo quindicesimo compleanno, e il suo scopo è semplice. Non importa chi o cosa, passerà un sacco di tempo con quella peperina di Suzy. Ma prima deve togliersi di dosso i suoi genitori iperprotettivi secondo cui ‘non puoi avere una ragazza alla tua età perché la metterai incinta’. E quale modo migliore se non fare finta di essere gay?
Sam, Luke e Jeremy. Tre ragazzi che hanno un passato importante insieme, ma anche un futuro – sempre se riusciranno a risolvere i loro problemi, è ovvio.

 

Mrs DarcySam è un ragazzo padre di un ragazzino che compirà presto 15 anni, lo stesso giorno lui ne compirà 30 ed è già in crisi: la sua vita è banale e priva di prospettive, la precocissima paternità gli ha impedito di avere un’adolescenza normale e senza pensieri e ora, alle soglie dei terribili “enta”, desidera qualcosa di più, un di più condensato in una “Lista di Cose da Fare prima del compleanno”.

La Lista è in fondo un elenco di cose che non ha fatto da giovane e la solitudine e il lavoro mediocre gli pesano: ama moltissimo il figlio ma le responsabilità e lo shock della paternità improvvisa con la sua prima cotta, Carol, lo hanno segnato in molti modi. Non ha preso il diploma, non ha mai avuto una vera relazione o veri amici…tranne Luke, il suo vicino da 7 anni.

Luke è appena tornato dopo 6 mesi passati passati presso i suoi parenti per una grave malattia della madre. Ora questa sta meglio e lui finalmente è riuscito anche a fare coming out: dopo 36 anni ha deciso di svelare il suo vero io alle persone che ama, ma non sa come dirlo al suo più caro amico Sam, sicuramente etero (non ha forse un figlio?). E’ certo di essere innamorato di Sam e adora anche suo figlio, ma ha paura di non essere accettato e di perderli… meglio avere poco che nulla.

Jeremy invece è soddisfatto dei suoi primi 15 anni: ha 2 genitori non convenzionali ma fantastici, vivono praticamente intorno a lui e non hanno mai avuto storie d’amore importanti (per ora!). Luke è un suo amico e vice-padre all’occorrenza, ha una ragazza, Suzy, con la quale vuole arrivare al “dunque” al più presto, ama lo sport e ha molti amici tra cui il più caro è Steven.

La felicità del ritorno di Luke è di breve durata. La Lista malefica di Sam non cambia solo il suo aspetto e il suo comportamento, ma modifica anche il rapporto tra lui e Luke che cerca, come sempre, di farlo felice permettendogli di spuntare molti propositi dell’elenco, ma ci riuscirà anche con l’ultimo e più importante e cioè fare del sesso trasgressivo?

Intorno a questi tre ragazzi c’è un bel gruppo di coprotagonisti molto interessanti: Carol, la mamma aperta ma apprensiva con un segreto, Suzy ragazzina vivace e interessata tanto quanto Jeremy ad avere “un po’ di intimità”, Jack vecchio amore di Luke e ora caro amico e confidente, Steven amico e complice di un inganno di Jeremy verso i suoi genitori. La storia è a volte semplice a volte molto originale, con momenti molto divertenti, romantici e anche commoventi; ho amato moltissimo tutti i personaggi, con una predilezione per il fantastico Luke ma anche per il povero Jack, forse ancora innamorato di lui.

Una menzione a parte per Carol: diventare madre a 15 anni con un coetaneo insicuro e immaturo (che dopo altri 15 anni non è poi cresciuto granché), deve essere stato traumatizzante, oltre alle molte preoccupazioni che inevitabilmente insorgono nel corso della vita, tipo un amore all’orizzonte non ben visto dal figlio e un figlio che vuole avere le sue esperienze (terrorizzandola).

Spero di non aver svelato troppo ma questo libro mi è piaciuto molto: è un insieme di numeri che, come diceva il padre di Sam “sono la chiave della vita”. Scandiscono tutta la storia, unitamente ai numerosi equivoci, regalandoci un insieme di romanticismo, amore e amicizia. I tre protagonisti principali sono uomini completamenti diversi sia per età, esperienza e “gusti” sessuali.

Ognuno di loro racconta la storia dal suo punto di vista, in questo modo riusciamo a entrare in sintonia con il loro animo e a immedesimarci in loro ogni volta che subentrano nel racconto, tutto in modo naturale e scorrevole, facendo di questo romanzo una lettura piacevole e mai banale.

4 commenti su “RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “IL MIO TABU'” – di Anyta Sunday

  1. cvolpina
    30 marzo 2016

    Prenotato! Per me che amo i mattoni belli lunghi, oltre che le storie incisive, devo ammettere che questo libro pur essendo mediamente di poche pagine, presenta dalla trama, ma soprattutto dalla recensione un piccolo capolavoro concentrato in circa centoventinove pagine. Ottima premessa per i personaggi… Ci sarà un seguito?

    Mi piace

    • mrs darcy
      31 marzo 2016

      anche io sono rimasta incuriosita sull’autrice ed ho visto che ha pubblicato diversi romanzi ma non un seguito di questo,almeno per ora.
      spero che traducano altre sue opere.

      Mi piace

  2. cvolpina
    31 marzo 2016

    Spero in altre traduzioni di questa autrice.

    Liked by 1 persona

  3. foxelyxyz
    22 maggio 2016

    Finito stanotte.
    Avevo letto pareri positivi su questa storia e la trama mi incuriosiva, perciò ho cominciato il libro aspettandomi qualche ora di piacevole intrattenimento ‘leggero’, ma – accidenti! – non ero preparata al fatto che potesse piacermi così tanto. A volte sì, capitano anche le belle sorprese.
    Mi sono innamorata dei personaggi, della loro caratterizzazione, dei loro pregi e della loro umanità. Lo consiglio caldamente e mi aggrego al commento sopra, con la speranza che arrivi presto dell’altro tradotto da noi di quest’autrice.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 marzo 2016 da in Contemporaneo, Recensione in anteprima, Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: