Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “UNA LUCE ACCECANTE” di Renae Kaye

12990887_973011116101687_9091390076634427351_n
TITOLO: Una luce accecante
TITOLO ORIGINALE: The Blinding Light
AUTORE: Renae Kaye
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
TRADUTTORE: Chiara Fazzi
GENERE: Romance
E-BOOK:
PREZZO: $ 5,99 su Amazon
PAGINE: 236
USCITA: 13 Aprile 2016
LIVELLO DI SENSUALITA’: Alto

TRAMA: Jake Manning non è mai stato bravo a tenere a freno la lingua. A causa di questa pessima abitudine – e di una buona dose di sfortuna – non riesce mai a tenersi un lavoro. Ora ha un grosso debito da saldare e una madre alcolizzata e tre sorelle di cui prendersi cura. Quando gli viene offerto un posto da domestico, Jake è così disperato che accetta senza pensarci due volte. Ma gli basta un giorno per capire che il suo nuovo datore di lavoro, Patrick Stanford, è un uomo viziato, arrogante, maleducato e… cieco.

Nato senza l’uso della vista, Patrick è abituato a essere sempre accontentato, ma trova un degno avversario in Jake, che non accetta le sue intemperanze e minaccia di scambiare le etichette in braille sui barattoli della dispensa e di fuggire col suo cane guida, se non si darà una regolata.

Lentamente, Jake comincia ad affezionarsi a Patrick, e le cose a casa sembrano andare per il meglio. Ma quando finalmente decide di pensare alla propria vita e di dedicarsi alla sua nascente storia d’amore, i doveri di famiglia si fanno di nuovo pressanti, mettendolo nella posizione di dover scegliere… o di permettere a Patrick di aiutarlo.

 

martinaQuesto libro narra la storia d’amore tra Jake Manning, un ragazzo alla disperata ricerca di un lavoro e Patrick Stanford, un uomo cieco e solo, che ha bisogno di una governante che si occupi della casa.

Jake è un bravo ragazzo, senza peli sulla lingua e con un grande cuore, che ha sempre anteposto i bisogni della sua famiglia ai suoi, sacrificando tutto ciò che aveva per poter dare un futuro ai suoi cari. Alla disperata ricerca di un altro lavoro, spedisce il curriculum in un’azienda, tentando il tutto per tutto. Quando si presenta al colloquio, dopo essere stato contattato, gli viene proposto un lavoro come governante presso un uomo con cui nessuno vuole più lavorare, perché a causa dei modi arroganti e del suo essere ingrato ed esigente fino all’esasperazione, ha dovuto cambiare decine di governanti che non hanno resistito più di qualche settimana al suo servizio. Ma Jake è un ragazzo che per sopravvivere ha dovuto sopportare tante cose, è stato costretto a fare tanti lavori per mantenere se stesso e la sua famiglia e, per questo motivo, accetta prontamente questa nuova sfida.

Presto si accorge di quello che volevano dire le persone dell’agenzia: ogni giorno lo aspetta una lista dettagliata di cose che deve fare e di come le deve svolgere, senza un grazie, né un per favore, a dimostrazione del carattere maleducato del padrone di casa. Quest’ultimo, però, non è esigente senza una ragione: è cieco e le sue richieste non sembreranno più così folli quando Jake capirà quello che l’uomo ha dovuto passare a causa di persone insensibili ed egoiste. Quando poi se lo ritrova davanti, rimane molto sorpreso, perché non è un anziano arrogante, come invece si immaginava, ma un giovane uomo bellissimo e molto sexy.

Il loro rapporto cambia e prende una piega diversa quando Patrick, costretto a letto da un’influenza, viene accudito da Jake. Da questo momento il loro non sarà più solo un rapporto tra datore di lavoro e dipendente, ma diventerà una bella amicizia. Patrick potrà contare su di lui per tutti i suoi bisogni e troverà in Jake un ottimo amico. Il governante si prenderà cura di lui con tutto il suo cuore, adeguandosi alle esigenze di Patrick senza lamentarsi mai. E come non sorridere davanti ai messaggi che si lasciano ogni giorno? O davanti ai tentativi di Jake di insegnare a Patrick i semplicissimi “grazie, scusa e per favore”? Pian piano, complice una serata nel pub dove Jake svolge il suo secondo lavoro, la loro amicizia si trasformerà in amore.

Jake, però, ha alle spalle una famiglia che , da sempre, ha bisogno di tutte le sue attenzioni e che lui, nonostante tutto ama con tutto il cuore. Una mamma che non si è mai occupata delle proprie figlie e delle sorelle che hanno bisogno di una figura cui ispirarsi e su cui potersi appoggiare, sono la responsabilità principale di Jake, fin da quando era solo un bambino. Quando l’ennesimo problema famigliare si presenta alla sua porta, la storia con Patrick subirà qualche cambiamento o il loro amore sarà più forte di tutto? A voi la scoperta!

È il secondo libro che leggo di questa autrice e non vedo l’ora di leggerne altri. È una storia d’amore dolcissima, tra due persone che mi hanno fatto innamorare e ridere, andando dritto al cuore. Soprattutto Patrick, con la sua cecità. Quando racconta a Jake di tutti i problemi che ha riscontrato nella sua vita a causa del suo essere non vedente, ho provato tanta tenerezza per lui e anche tanta rabbia perché, purtroppo, queste cose non succedono solo nei libri. Tutta la sua esperienza ha condizionato la sua vita, rendendolo insicuro nei confronti di Jake, aspettandosi da un momento all’altro che il ragazzo se ne vada, sopraffatto da tutte le esigenze dovute alla sua condizione.

La storia è raccontata da Jake, personaggio di cui mi sono innamorata fin da subito. Questo ragazzo ha davvero un cuore d’oro, sempre pronto ad aiutare tutti, senza pensare alle condizioni e alle conseguenze, per non parlare di quanto mi abbia fatto ridere e sorridere con i suoi pensieri. È una storia d’amore dolce, a tratti divertente e romantica, ma senza essere stucchevole e con delle belle scene di sesso. I personaggi sono ben descritti e la storia si legge tutta d’un fiato. È un romanzo che mi ha tenuto incollata e mi ha appassionato molto, lo consiglio a tutti gli amanti delle storie d’amore e a chi ha voglia di leggersi un gran bel libro. Permettetemi un complimento alla casa editrice italiana che, ancora una volta, ha azzeccato perfettamente la copertina di questo libro.

Un commento su “RECENSIONE: “UNA LUCE ACCECANTE” di Renae Kaye

  1. antonella tonon
    17 aprile 2016

    Come sempre d’accordo con te. Ho adorato questo libro dalla prima all’ultima pagina, provando simpatia e tenerezza per i due personaggi e, perchè no?, anche per quella mamma disastrata.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14 aprile 2016 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: