Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “TUTTA COLPA DEL VISCHIO” di Eli Easton

51qsBlAU+uL._AA258_PIkin4,BottomRight,-43,22_AA280_SH20_OU29_

TITOLO: Tutta colpa del vischio
TITOLO ORIGINALE: Blame it on the Mistletoe
AUTORE: Eli Easton
TRADUZIONE: Caterina Bolognesi
COVER ARTIST: Dante Reese
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE: Romance
EBOOK: Si
PAGINE: 110
PREZZO: € 2,48 nei migliori store
DATA USCITA: 26 Maggio 2014
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio
LINK DI ACQUISTO: Tutta colpa del vischio

Trama: Quando Fielding Monroe, studente di fisica, e Mick Colman, donnaiolo e giocatore di football, diventano coinquilini, per entrambi inizia un’esperienza tutta nuova. Mick, in qualche modo, si prende cura di Fielding, lo aiuta a curare di più il suo aspetto e gli fa scoprire quei piccoli piaceri della vita che gli erano stati negati a causa della rigida educazione da bambino prodigio impostagli.
E va tutto bene fino a quando non si imbattono in una cheerleader che definisce Mick il ‘miglior baciatore del campus’. Fielding non ha mai baciato nessuno e così decide che Mick e solo Mick può insegnargli come si fa. Il problema è che quando Fielding si fissa su una cosa è quasi impossibile fargli cambiare idea.
E proprio non capisce perché per il suo migliore amico sia un problema fornirgli una piccola dimostrazione pratica.

 

Mon reveQuando Fielding fa la “richiesta” al suo coinquilino, la risposta di Mick è NO, un grosso, enorme e a caratteri cubitali NO.

Cioè, non è che gli abbia chiesto un rene, gli ha solo chiesto di insegnargli a baciare (lezioni pratiche intendo). D’altronde Mick ha la reputazione di miglior baciatore del campus e Fielding non si capacita di questa risposta, a lui un NO fine a se stesso non basta, glielo devi spiegare e possibilmente in modo scientifico. Ma per capire tutto ciò bisogna conoscere i due un po’ meglio.

Mick, strafigo del campus che colleziona ragazze come fossero figurine, decide di smettere di giocare a football per dedicarsi completamente agli studi e al suo lavoro, ma il dormitorio è una fonte continua di distrazioni così, quando si presenta l’ occasione, si trasferisce in un appartamento, ma per far fronte alle spese ha bisogno di coinquilini. Quando si presenta la madre di Fielding, Mick non è che abbia molta voce in capitolo e così si ritrova con un solo e straricco inquilino.

Definire Fielding un ragazzo intelligente non rende l’ idea, è un autentico genio, un diciannovenne che sta per iniziare la specializzazione in Fisica delle particelle. Peccato che, essendo vissuto tutta la vita sotto la stretta sorveglianza della madre, sia carente in tutto il resto e per resto intendo vita sociale, aspetto fisico, abbigliamento, alimentazione ecc… ‘Sti due diventano amici, migliori amici, e sarà Mick a trasformare Fielding da brutto anatroccolo in cigno. Gli insegnerà a nutrirsi in modo sano, lo porterà a correre, in palestra, a giocare sulla neve e gli insegnerà a vestirsi in modo più moderno. E tutto questo porterà il nostro genio a essere notato dalle ragazze, una in particolare. Da qui la “richiesta” al suo migliore amico, vuole evitare una brutta figura perchè non sa baciare. Mick continua a dire di NO e possiamo dire che Fielding lo farà capitolare per sfinimento.

Ecco, qui inizia la storia, una storia molto divertente, che si legge col sorriso sulle labbra, con simpatici personaggi di contorno che arricchiscono il racconto, prima fra tutti la mamma di Fielding (per me). Se volete sorridere un po’ , vi consiglio di leggerlo.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 aprile 2016 da in Contemporaneo, Racconto, Recensione, Romance con tag , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: