Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

GIROVAGANDO NEL WEB: “IL CHIAROSCURO DELLE COSE” – di Emiliano di Meo

IL CHIAROSCURO DELLE COSE
TITOLO: Il chiaroscuro delle cose
AUTORE: Emiliano Di Meo
CASA EDITRICE: Self publishing
GENERE: Contemporaneo (mf – mm)
E-BOOK:
PREZZO: € 2,99 su Kobo Store
DATA PUBBLICAZIONE: 23 Novembre 2013
PAGINE: 63
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio
LINK DI ACQUISTO: Il chiaroscuro delle cose
TRAMA: Durante gli anni dell’Università Antonio incontra Alice e con lei Paolo, il suo amico gay. Vorrebbe conoscerli ma le circostanze non lo consentono così desiste. Sarà il destino a metterlo nuovamente sulla loro strada, come in un flashback del loro primo incontro.
Antonio si innamora di Alice, i tre diventano inseparabili e insieme creano quella famiglia che Antonio non credeva neppure di desiderare. Trascorrono insieme gli anni più sereni della loro vita fino al successivo intervento del destino quando un incidente, all’apparenza banale, priva i due uomini della presenza di Alice. E’ allora che Antonio comprende che Paolo è tutto quello che gli rimane dell’amore.

 

ely“Il chiaroscuro delle cose” è il secondo libro che leggo di quest’autore e mi sta confermando che a volte bastano davvero poche pagine, se ben scritte, per coinvolgere il lettore e regalargli qualcosa da apprezzare. Il racconto è breve, ma interessante. La sinossi è già un buon riassunto di tutti i fatti presenti, ma potrebbe essere fuorviante. Anzitutto, non è una threesome, giusto per chiarire. Potrebbe essere considerata un triangolo amoroso, ma credo che finirebbe per sminuire una trama ben più complessa. Sicuramente è un racconto M/F e solo poi M/M e lo dico per amor di pignoleria.

I protagonisti della storia sono tre: Paolo, Alice e Marcello, che è la voce narrante in prima persona di eventi ed emozioni. La trama si snocciola perlopiù al passato, ma talvolta è intervallata con riflessioni o frammenti al presente in certi punti ad hoc.

Paolo e Alice sono migliori amici da un sacco di tempo e sono così uniti da condizionarsi a vicenda, scambiandosi atteggiamenti, vizi e virtù e completandosi reciprocamente. Il loro legame è simbiotico e l’affetto – fraterno, perché Paolo è gay – è fortissimo. Una sera come tante i due incontrano Marcello e tra loro scatta una sorta di riconoscimento, un’affinità elettiva che fa scintille ma che, non venendo alimentata, muore. Passano alcuni anni prima che un secondo casuale incontro riaccenda la fiamma che stavolta divampa. Marcello e Alice si amano fin da subito in modo totale e assoluto, ma non escludono mai dal loro mondo Paolo – ora prezioso amico di entrambi – neppure dopo il loro matrimonio.

Quando un tragico incidente spezza il loro felice equilibrio, Marcello e Paolo devono capire se era solo Alice a far da collante nel loro legame… oppure se, invece, non ci fosse sempre stato un seme pronto a germogliare già da quel primo incontro anche fra loro. Per capirlo, attraverseranno vari fasi, quindi preparatevi a leggere una storia ricca di amore, affetto, dolore, perdita e lutto, ma anche di rinascita, di perdono, di seconde possibilità. Il tutto è raccontato con uno stile semplice e immediato, molto diretto e a volte un po’ crudo, se vogliamo. Marcello non si risparmia le autocritiche e non infiocchetta i propri errori, anche se a volte avrei voluto prenderlo a ceffoni, tra un abbraccio di consolazione e l’altro.

Alice, anche se uno potrebbe pensare che fosse ‘la terza incomoda’, è un personaggio che si può solo amare, così come Paolo, dall’animo buono, sensibile e infinitamente pronto a sobbarcarsi anche i pesi altrui. Le parti erotiche sono a volte un po’ rudi, proprio perché anche il sesso è uno strumento attraverso cui sfogare rabbia e dolore, prima di ritrovare la pace e l’amore. La relazione tra Alice e Marcello investe buona parte della storia e magari questo farà un po’ storcere il naso a chi ama solo i racconti m/m, ma mi sento di consigliarla a tutti, perché è un buon libro, così realistico da sembrare quasi uno spaccato di vita vera. Anzi, da qualche parte del mondo, scommetto che una cosa così è davvero successa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: