Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “IL RAGAZZO AUSTRALIANO” – Serie London Date #2 – di Brad Tanner

il ragazzo australiano
TITOLO: Il ragazzo australiano
TITOLO ORIGINALE: A Man in Budgie Smugglers
AUTORE: Brad Tanner
TRADUZIONE: Sara Benatti
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK:
SERIE: London Dates #2
PREZZO: € 0,99 su Amazon
PAGINE: 28
USCITA: 14 Aprile 2016
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio

TRAMA:Castor è tornato, e questa volta si è lasciato alle spalle la sua innocenza.

Castor ha bisogno di superare la faccenda di Mike e la sua migliore amica, Violet, potrebbe anche aver avuto una buona idea al riguardo. Nella sauna compare un australiano incendiario di nome Richie e Castor cede alle sue avances. Perfino Violet è scioccata dalla velocità della liberazione sessuale di Castor.

Come fai a dimenticare un ragazzo? Te ne procuri un altro, ma più carino.

C’è solo una complicazione minore… il passato non è del tutto dimenticato.

“Il ragazzo australiano” è un racconto erotico gay ed è la seconda storia nella serie London Dates. Solo per lettori adulti.

Mon reveRitroviamo Castor. Ricordate? Lo avevamo lasciato a bordo piscina impegnato in un gioco di sguardi con un bel ragazzone. Il tipo in questione si rivela essere Richie, un giovane australiano dal fisico mozzafiato.

Gli sguardi continuano in sauna e Castor apprezza veramente tanto la vista, al punto che deve pensare a dei cuccioli tristi per ridimensionare la “situazione”. Con l’aiuto della fidata Violet, fanno conoscenza e cercano anche di spingersi oltre ma, in una SPA dove il “comportamento indecente” è vietato, devono accontentarsi degli sguardi. Oh, e lo fanno, si guardano proprio tanto. E come dice il proverbio… chi si accontenta gode.

Quando si ritrovano alla sera, per un’uscita a quattro con Violet e uno dei suoi fidanzati, non ci sono più divieti e restrizioni, la fantasia e le mani possono prendere il volo. E loro fanno volare entrambe, soprattutto quando si ritirano in camera di Richie, dove per Castor si consuma la sua prima avventura di una notte. Gli orizzonti del nostro, non più così tanto inesperto, ragazzo si arricchiscono di altre prime volte, ma con un tono diverso dalla sua precedente esperienza, perché qui non c’è nessuna relazione, non ci sono in gioco sentimenti, qui c’è solo puro e semplice sesso.

E così troviamo un Castor in evoluzione, in crescita, che scopre il sesso come puro piacere, che supera le delusioni e che passa oltre ecco… ma… ne siamo proprio sicuri?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 aprile 2016 da in Contemporaneo, Racconto, Recensione con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: