Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

NOI LI SOGNAMO COSI’… Topher e Stanton de “IL RITORNO” di Brad Boney

 

13076998_10201607899275600_8919723455687075016_n

TRAMA: Musica. Topher Manning raramente pensa ad altro, ma il suo lavoro diurno come meccanico non si sposa esattamente con le sue ambizioni da rock star. Se non troverà un modo per sbloccare tutte le canzoni che ha nella testa, la sua band si avvierà presto verso l’oblio.

Poi arriva il festival South by Southwest che, insieme a una macchina guasta, porta nella sua vita il critico newyorchese Stanton Porter. Stanton offre a Topher un biglietto per il concerto di Bruce Springsteen, dove un bacio esitante e le vibrazioni fantasma del cellulare del ragazzo danno il via a una storia d’amore che promette di andare al di là del possibile.

 

Iniziarono a camminare verso est, mentre la folla si riduceva man mano.
“Sembri diverso,” disse Stanton.
“Diverso in che senso?”
“Più sicuro di te stesso. Non il ragazzino confuso di ieri sera. Non mi aspettavo un bacio volante colmo di allusione sessuale.”
“Con una frase del genere, si capisce che sei uno scrittore. Ti è piaciuto? Il bacio, intendo?”
“Non è questo il punto. Come sei arrivato da com’eri ieri sera a questo?”
“Ho dei buoni amici che mi hanno aiutato a capire.”
“E cosa avete deciso, tu e i tuoi amici?”
“Non è stata una decisione di gruppo. Travis mi ha solo fatto qualche domanda cui io ho risposto. Anche lui era etero e ora ha un ragazzo.”
“C’è una qualche epidemia a Austin?”
“Molto divertente. Comunque, mi ha messo un’immagine nella testa e… Diciamo che la mia reazione ha dissipato qualsiasi confusione, al punto che sono dovuto correre a casa dopo il lavoro e sbrigare delle cose.”
“Che immagine?”
Topher fece un grosso sorriso. “Teniamoci questo per dopo. Non sei l’unico che può fare tutto il misterioso e…”
“Cosa vuoi dire esattamente?”
Topher smise di camminare e si voltò a guardare Stanton, che cercava di mostrarsi composto senza riuscirci davvero. “Ti sto dicendo, attento, Stanton Porter, perché ti verrò dietro.”
“Scusa?”
“Non tentennerò. So che non farai la prossima mossa perché pensi che io sia troppo giovane e inesperto. Lo comprendo. Ma, secondo le regole, almeno per come le capisco, posso corteggiarti, e tu non puoi fare nulla al riguardo.”

 

Mon reve

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 3 maggio 2016 da in Noi li sognamo così, Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: