Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “LA FORTUNA DI AIDEN” – Serie Storie di Seattle #3 – di Con Riley

aidensluckitlg
TITOLO: La fortuna di Aiden
TITOLO ORIGINALE: Aiden’s Luck
AUTORE: Con Riley
SERIE: Storie di Seattle #3
CASA EDITRICE: Dreamspinner Press
TRADUZIONE: Rebecca Cornia
COVER ARTIST:  Anne Cain
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK:
PREZZO: $ 4,89 su Dreamspinner Press Store (attualmente in sconto)
PAGINE: 308
USCITA: 31 Maggio 2016
LIVELLO DI SENSUALITA’: Alto
 

TRAMA: Badare alla casa di un amico doveva essere un colpo di fortuna per Aiden Daly. Scoprire che il suo nuovo coinquilino è l’immagine della sua prima cotta lo trasforma in un incubo. Marco de Luca mostra di essere interessato a essere più che un coinquilino, ma la sua somiglianza con l’uomo ideale di Aiden sembra solo superficiale. Inoltre, Aiden non frequenta nessuno.

Dal suicidio del padre adottivo, la sua priorità è stata sostenere il resto della sua famiglia, proteggendoli dalla verità della loro situazione finanziaria. Profondamente preoccupato per la salute mentale della madre, Aiden rimane appartato e solitario, convinto che la sfortuna sia il suo unico destino.

Come se la pressione del mantenere i segreti finanziari del padre non fosse sufficiente da gestire, il padre naturale di Aiden si mette in contatto, facendo esplodere le sue ansie. Ma è una crisi al lavoro che spinge Aiden oltre il punto di rottura. Accettare il sostegno di Marco è una scommessa, ma potrebbe essere proprio quello di cui ha bisogno per far cambiare la propria fortuna.

 

Mrs DarcyAiden, fin dalle prime righe del romanzo, ci appare triste, sfortunato, pieno di dubbi e paranoie, un giovane uomo con troppo problemi che gli appesantiscono le spalle e il cuore, provocandogli tutti quegli acciacchi tipici di chi è sotto stress. Il padre, morto tragicamente diversi anni prima, ha lasciato tutta la famiglia nel dolore e nei più prosaici problemi pratici ed economici, con la madre che non riesce a elaborare il lutto e che ha frequenti periodi di depressione, il fratello minore Evan (che già conosciamo) ha un ragazzo che lui detesta (anche se forse Aiden è un po’ geloso, sia del fratello che della loro felicità); il lavoro gli dà dei problemi e per ultimo, ma non perché sia il problema minore, la convivenza con Marco, il fratello minore di Ben (il defunto compagno di Theo… protagonista del primo libro di questa serie), lo stordisce, vista l’indole scherzosa e spensierata del giovane italiano (che proprio sciocco in realtà non è, come qualcuno potrebbe pensare di primo acchito).

Aiden è come una pentola a pressione pronta a esplodere: anni di dolore, di disperazione e di preoccupazione per i suoi familiari lo hanno logorato, i problemi finanziari e di lavoro lo stressano sempre più e lui non ha una valvola di sfogo o una persona con cui confidarsi o a cui chiedere consiglio. E’ sempre in allerta e pronto a negare tutto e tenere tutti i problemi sulle sue spalle. Problemi che con l’evolversi della trama sembrano sempre in aumento.

E’ facile immedesimarsi nel personaggio di Aiden, quasi quasi mi è sembrato di avere la sua probabile ulcera, frutto di anni di dolore, di rabbia e di problemi accumulati, anche se a volte il desiderio di dargli qualche scappellotto, per dargli una svegliata e una spinta verso Marco, c’è stato.

Marco è un personaggio all’apparenza semplice e solare, tutto sorrisi, allegria e provocazioni sexy, ma dopo pochi capitoli si rivela completamente diverso. Dai precedenti romanzi mi aspettavo i soliti cliché sugli italiani, invece la trama non è scaduta nella facile scivolata “pizza-sole-mandolino”, ma ha approfondito il personaggio, così come Milano e gli altri personaggi che infatti risultano sono credibili e non scontati, dimostrando così un impegno e un interesse per il nostro paese non superficiale, come mi è capitato più volte di riscontrare.

La loro storia d’amore è un susseguirsi di alti e bassi, di ostacoli e di splendide notti d’amore, durante le quali molte questioni importanti e dolorose si mischiano ai sentimenti. L’evolversi della storia d’amore non è banale, anzi è una lenta battaglia tra il timoroso e scorbutico Aiden e il ciarliero e indomabile Marco, mai rassegnato all’apparente disinteresse dell’altro.

Molti personaggi interessanti che gravitano intorno a questa coppia, come il fratello Evan o Paul, il padre di Peter (altro personaggio conosciuto nel secondo libro della serie), o come il commesso Levi, degno di una storia tutta sua (ci spero proprio), con le loro storie arricchiscono questo romanzo, rendendolo corale e non incentrato solo sui due protagonisti.

Tirando le somme il romanzo mi è piaciuto come i precedenti: buona trama, ottimi personaggi, scene d’amore numerose e molto hot, in qualche sua parte ho trovato un po’ troppo prolungate le descrizioni degli stato d’animo di Aiden, ma questo è solo un’opinione personale che comunque non intacca il mio giudizio di questa piacevole lettura.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 25 maggio 2016 da in Contemporaneo, Recensione in anteprima, Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: