Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

TI RICORDI DI… COLE e JONATHAN de “FRAGOLE PER DESSERT” – Serie Coda #5 – di Marie Sexton

o-fragole-per-dessert
TITOLO: Fragole per dessert
TITOLO ORIGINALE: Strawberries for dessert
AUTORE: Marie Sexton
TRADUZIONE: KillerQueen
COVER ARTIST: Anne Cain
CASA EDITRICE: Dreamspinner Press
GENERE: Romance
EBOOK: Si
PAGINE: 257
PREZZO: $ 6,99 su Dreamspinner
DATA DI USCITA: 23 Dicembre 2014
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio
 

TRAMA: Quando Jonathan Kechter accetta un appuntamento al buio con Cole Fenton, non immagina nulla di più che una cena e l’avventura di una notte, ma trova in lui più di quanto si fosse aspettato. Cole è arrogante, appariscente e decisamente non è il tipo di Jon. Eppure, quando gli propone di vedersi per un po’ di sesso occasionale quando sono entrambi in città, Jon accetta subito.

Il loro accordo potrebbe anche essere definito occasionale, ma Jonathan impara in fretta che quando c’è di mezzo Cole Fenton, nulla è semplice. Tra la paura dell’intimità di Cole e il suo stile di vita errante, Jonathan si chiede se la loro relazione sia condannata fin dall’inizio, ma più Cole lo allontana, più Jon è determinato a farla funzionare.

Mrs DarcyCole è presente, anche se marginalmente, nei precedenti libri della serie “Coda” e non è certo un personaggio facile da amare. In “Promesse” è lo scopa-amico di Jared, al quale dà una piccola spinta nella sua storia d’amore con Matt, stuzzicando la gelosia del poliziotto. In “La lettera Z” è l’elemento catalizzante di un quasi disastro, trovandosi in mezzo a due coppie che litigano tra loro per causa sua (ma io non sono né tra i colpevolisti né tra i moralisti che hanno detestato il libro).

Qui riviviamo alcune vicende narrate nei libri precedenti, viste dal suo punto di vista e da quello di Jonathan, ex compagno di Zach, un altro personaggio a me non molto simpatico. Io infatti l’ho sempre trovato noioso, pedante e poco affidabile, avendo egli abbandonato il compagno, dopo anni di convivenza, senza un apparente motivo.

Ero dunque curiosa e dubbiosa nell’iniziare la lettura della loro storia, non avendo appunto nessuna simpatia per questi due personaggi e invece, inaspettatamente, ne sono rimasta conquistata. Cole infatti mi ha colpita al cuore perché la sua apparente leggerezza e la vita sessuale libera e senza scrupoli che conduce nascondono in realtà una profonda solitudine, mentre Jon non è solo un noioso ragioniere, insensibile e impiccione come appare nel libro precedente, ma un uomo che cerca il vero amore e che non intende arrendersi di nuovo senza lottare.

Indimenticabile il loro primo appuntamento al buio, dove due personalità opposte si scontrano e dove vengono alla luce le loro diversità in ogni campo, lavoro, desideri, modi di vivere. Nonostante il disastroso inizio, si rincontrano nuovamente e tra loro inizia una relazione divertente, occasionale e priva di complicazioni”, incontrandosi tra un viaggio e l’altro, di Jon dovuti al suo lavoro e di Cole di piacere.

Con alti e bassi questa quasi-relazione continua per mesi e diventa per entrambi sempre più importante, anche se non riescono a superare i muri che entrambi hanno costruito. Jon non vuole ammettere di essere innamorato e Cole è troppo impaurito per cedere a questo amore, fidandosi per la prima volta di qualcuno. Purtroppo il lavoro di Jon e il continuo viaggiare di Cole tra una casa e l’altra in giro per il mondo li porteranno a una scelta difficile e dolorosa: riuscirà Jon a superare il suo orgoglio granitico e Cole ad abbassare i suoi muri e la sua diffidenza?

A fare da contorno a questa storia c’è Julia, vicina, confidente e migliore amica di Jon, i cui consigli saranno fondamentali per lui ma anche per suo padre, George, che non si è ancora rassegnato all’omosessualità del figlio ma che è comunque interessato a lui e alla sua felicità e, soprattutto, è disposto a cambiare. Altri personaggi sono solo evocati, come le coppie Jared e Matt e Zach e Angelo, protagonisti delle storie precedenti, ma che qui sono solo figure lontane.

Questo romanzo mi è piaciuto tanto, ma devo ammettere che la lettura non è stata facile: o si ama o si odia. Io l’ho amato molto, forse proprio per i particolari che lo rendono insolito. I protagonisti infatti ci vengono presentati con tutti i loro difetti e, almeno al primo apparire, sembrano antipatici o superficiali, ma forse per questo più veri, credibili e coinvolgenti, svelandosi piano piano durante tutta la storia. Il punto di vista è quello di Jon, ma ogni capitolo inizia con una e-mail che Cole invia a Jared, in cui conosciamo il suo punto di vista e l’evolversi dei suoi sentimenti. Sono piccole frasi, pensieri e parole che ci fanno entrare nel suo mondo e ci aiutano a capirlo.

L’unico difetto del romanzo che ho riscontrato sono le scene d’amore un po’ defilate, molto meno presenti che negli altri libri della serie, anche se alcune sono molto coinvolgenti. Probabilmente è una scelta voluta dall’autrice, considerando che questo romanzo si discosta moltissimo dallo stile dei precedenti.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 6 giugno 2016 da in Contemporaneo, Recensione, Romance, TI RICORDI DI con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: