Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “UNA CREPE PER DUE” – Serie Landmeadow #0,5 – di Erin E. Keller

UNA CREPE PER DUE
TITOLO: Una crepe per due
AUTORE: Erin E. Keller
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE: Contemporaneo
SERIE: Landmeadow #0,5
E-BOOK:
PREZZO: € 2,99 su Amazon
PAGINE: 90
USCITA: 28 Maggio 2016
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio
 

TRAMA: James Barrett è un bravo ragazzo. Peccato che non stia passando il miglior momento della sua vita e a volte parli a sproposito.
Edward Egan è un bravo ragazzo. Peccato che la sua rigida esteriorità non aiuti James a tenere a freno la sua linguaccia.
Quando però i due sono costretti a volare a Parigi e James deve improvvisarsi assistente del rampollo della famiglia Egan, le animosità sfumano e le motivazioni dietro i loro comportamenti vengono in superficie, svelando anche un tenero e inaspettato sentimento.
Ma i due rischiano di restare solo con il ricordo di una crêpe a Parigi…

 

Mon revePer James e Edward è antipatia a prima vista, anzi potremmo dire che James si è portato avanti col lavoro, infatti Edward gli sta sulle p… ancora prima di conoscerlo.

I due sono quasi coetanei ma, mentre Edward è il ricco (e all’apparenza, altezzoso) rampollo del famigerato e molto, molto antipatico signor Egan, il padrone del giornale locale di Landmeadow (una ridente cittadina irlandese), James è il figlio disoccupato (e senza apparenza, arrogante) di un dipendente del suddetto giornale locale.

Il fato vuole (il fato si chiama Sig.ra Keller) che i due si ritrovino a lavorare insieme e insieme (sempre per lavoro) si ritrovino a volare verso Parigi. Qui avranno modo di ricredersi sulle opinioni che hanno l’uno dell’altro e, conoscendosi meglio, faranno molto più che ricredersi. Ma come in ogni buon Romance, può filare tutto liscio? No, e non succederà neanche in questo libro.

Giusta vena ironica, incomprensioni, dolcezza (crepe alla nutella), un passato da dimenticare, il sacrificio di un figlio per amore del padre, la rivalsa di un figlio verso un padre omofobo e dispotico (un padre che ti verrebbe voglia di buttare dal 4° piano). Diciamo che c’è un po’ di tutto in questo libro, anche se è molto breve, però la Signora Autrice si è fatta perdonare per la lunga attesa pubblicandone due insieme. Una lettura piacevole e molto, molto romantica.

D’altronde se mandi due che si odiano nella Città dell’Amore, è buona usanza che ti tornino come minimo innamorati.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22 giugno 2016 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: