Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “AMORE E SANGUE – La saga dei Roccagelata (La trilogia completa)” di M.G.L. Valentini

AMORE E SANGUE
TITOLO: Amore e Sangue – La saga dei Roccagelata (La trilogia completa)
AUTORE: M.G.L. Valentini
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Storico
EBOOK: Si
PREZZO: € 6,99 su Amazon (disponibile su Unlimited)
DATA USCITA: 10 Giugno 2016

LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio

LINK AMAZON: Amore e sangue: La trilogia dei Roccagelata

TRAMA: La saga della famiglia Roccagelata: un salto nel medioevo, tra amori, battaglie, onore, segreti inconfessabili e omicidi. Impareremo a conoscere i protagonisti di “Agemina”, “Figli del peccato” e “I cavalieri del Principe Nero” in una sorprendente trilogia che li vedrà interagire con i potenti di turno e confrontarsi con i loro complotti.
La saga che ha appassionato i lettori.

 

martinaVolete sapere cos’hanno in comune questi tre libri contenuti nella raccolta “Amore e sangue”? Tanta storia, una trama che ti tiene incollata dalla prima all’ultima pagina e… tante lacrime! Voi non potete immaginare quanto ho pianto, perché ero talmente dentro ai libri da sentire ogni emozione.

La raccolta si apre con il primo libro della saga di Roccagelata: Agemina. In questa prima parte vengono raccontate le avventure di Jano, signore di Roccagelata, di sua sorella Gelina, di Orso, menestrello e amico dei due fratelli e di Ruggero, da nemico ad amico di Jano. Quando Jano parte con il re di Francia, la contea di Roccagelata rimane nelle mani di Gelina che, con Orso e altri amici fidati di Jano, amministra la tenuta. La loro storia si intreccia con quella di Braccio Colonna e Ruggero, il suo scudiero. Braccio, viziato e arrogante cavaliere della casata dei Colonna, è abituato a ottenere tutto ciò che vuole e quando mette gli occhi su Gelina, tenta il tutto per tutto per farla sua. Ruggero gli è sempre stato accanto, sopportando tutte le sue cattiverie e obbedendo agli ordini, finché non incontra Jano e se ne innamora. E tutto cambia. Decide di dare una svolta alla sua vita, giura fedeltà al suo amato e alla famiglia dei Roccagelata.

Gelina, seppur affascinata dall’aitante Braccio, non cade tra le sue braccia, perché è troppo innamorata dell’amico di infanzia, Orso. La loro storia sarà dolcissima, un amore puro e incondizionato, che sfiderà tutto e tutti. Nel frattempo le lotte di potere tra chiesa e politica continuano, trascinando Jano in questo vortice. E mentre la storia tra Gelina e Orso va a gonfie vele, nonostante un segreto familiare che rischia di rovinare tutto, come andrà avanti quella di Jano e Ruggero? Riuscirà lo scudiero a conquistare il cuore del suo padrone?

 

La seconda storia, Figli del Peccato, l’ho preferita alla prima. Mi ha conquistata e mi sono affezionata particolarmente a due personaggi: Feba e Roffredo.  Tra i protagonisti di questa storia troviamo Jano e Roffredo, figli dei nostri amati Orso e Gelina. Il primo viene amato e coccolato a dismisura dal padre, tanto che crescerà come un viziato e arrogante conte, niente a che vedere con lo zio di cui porta il nome. Roffredo cresce solo, senza nessun amore paterno e viene allontanato presto dalla famiglia, condotto nel palazzo dello zio cardinale che dovrà fare di lui un uomo di chiesa.

Grifone un cavaliere templare, si ferma in una locanda e trova un bambino muto, Feba, maltrattato e malnutrito, e decide di pagare la padrona della locanda e prendere il bambino con sé per farne il suo scudiero. Nell’abbazia dove lui e Grifone vivono, Feba conosce un altro scudiero, Folco, con cui piano piano instaurerà un’amicizia che sfocerà poi in una storia d’amore. Le vicende di Feba e Folco si intrecciano a quelle di Roffredo quando quest’ultimo vede Feba combattere e decide di volerlo come suo cavaliere. Roffredo, solo e infelice per il suo destino ecclesiastico, diventa molto amico di Feba. Si proteggeranno a vicenda e si aiuteranno a superare gli ostacoli che troveranno sul loro cammino. Tra segreti e tradimenti, gelosie e amori, intrighi e dolori, il secondo libro mi ha conquistata anche più del primo. Nell’epilogo conosciamo i protagonisti del terzo libro, I Cavalieri del Principe Nero, e che libro aggiungo io!!

 

Nel terzo romanzo conosciamo Lothar e Ludovico, due cavalieri la cui vita scorre in parallelo: lontani dalla famiglia fin da piccoli per poter diventare due cavalieri, abili nelle armi e cugini senza saperlo. Quando diventano cavalieri tornano a casa, per abbandonare subito la famiglia per andare a combattere, l’uno dalla parte dei francesi e l’altro dalla parte degli inglesi, per il principe del Galles Edoardo, il principe nero. Ed è qui che i nostri protagonisti si incontreranno o meglio, si scontreranno. Superata la battaglia, i due uomini diventeranno migliori amici e per tutta la loro vita saranno sempre l’uno a fianco all’altro. Ma non è questa la storia di cui voglio parlarvi. Io voglio raccontarvi di Edoardo e Lothar. Si conoscono sul campo di battaglia e da subito instaurano un bel rapporto, complice l’abilità di Lothar come cavaliere. L’alchimia tra loro è alle stelle, girano intorno alla loro attrazione finché prende il sopravvento sulle loro volontà. Ma Edoardo é l’erede al trono di Inghilterra. Ha degli obblighi e dei doveri, e Lothar è contro la guerra, nonostante sia uno dei più bravi cavalieri del re. La storia e gli impegni, continuano a dividere i due innamorati, nonostante Edoardo faccia di tutto per avere sempre Lothar al suo fianco, ma seppur lontani, i pensieri e i cuori dei due uomini sono sempre vicini e la loro corrispondenza è molto fitta, perché tentano in ogni modo di essere presenti l’uno per l’altro. Ogni volta che si vedono, però… Beh, il cuore e la passione hanno la meglio e la loro vita continua così, tra battaglie e amore, lontananza e passione. Ma nulla è più forte dell’amore.

Inutile che vi dica che il terzo libro è quello che ho amato di più e quello che mi ha fatto soffrire più di tutti. Edoardo e Lothar sono molto innamorati e mi hanno rubato il cuore. Tutti e tre i libri sono scritti meravigliosamente, la storia è una presenza costante e descritta alla perfezione, per non parlare della trama, narrata in modo scorrevole e coinvolgente, che accompagna gli avvenimenti realmente accaduti a cavallo tra il 1200 e il 1300. I punti di vista si alternano, ogni personaggio dice la sua e questo ci aiuta tanto, soprattutto visti i segreti e gli intrighi che caratterizzano la storia, permettendoci così di conoscere appieno le intenzioni dei vari personaggi.

So che chi non ama i libri storici forse non leggerà questa serie, perché la storia la fa davvero da padrona, ma è un grandissimo peccato! Le trame e lo stile della scrittrice ti tengono attaccata alle pagine, formando tre libri che ho adorato. Per gli amanti degli m/m, l’ultimo libro è quello più indicato e lo consiglio tantissimo, perché Edoardo e Lothar sono due uomini meravigliosi e la loro storia d’amore mi è entrata nel cuore con prepotenza. Come vi dicevo all’inizio ho pianto anche moltissimo, proprio perché ero talmente immersa nella storia che non ho potuto far altro che sentire ciò che provavano loro. Ora la smetto, promesso. Vi dico solo di leggerlo, di dare un’opportunità a questa raccolta e a questa scrittrice che, ancora una volta, mi ha saputo conquistare. Decisamente consigliato!

Salva

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 1 luglio 2016 da in Recensione, Storico con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: