Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “NASCOSTI DAL MONDO'” di J. W. Kilhey

 NASCOSTI DAL MONDO
TITOLO: Nascosti dal mondo
TITOLO ORIGINALE: Hidden Away
AUTORE: J. W. Kilhey
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
TRADUTTORE: Barbara Cinelli
GENERE: Storico
E-BOOK:
PREZZO: € 5,99 su Amazon
PAGINE: 370
USCITA: 27 Gennaio 2016
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Basso
LINK AMAZON: Nascosti dal mondo

 

TRAMA: Franklin D. Roosevelt ha detto: “Nessun uomo e nessuna forza possono abolire la memoria.”
John Oakes e Kurt Fournier sono la prova vivente della verità dietro quelle parole. Sin dai tempi degli orrori della Seconda Guerra Mondiale, John e Kurt hanno arrancato per portare avanti le loro esistenze, sanguinando da ferite che non sono mai guarite. Ora si ritrovano nel 1950: la guerra può essere finita, ma la battaglia per trovare la pace è appena iniziata.

John, dottorando alla UC Berkeley e veterano, fluttua attraverso la vita del dopoguerra fino a quando coglie il misterioso Kurt a suonare di nascosto un pianoforte all’università. John pensa di poter trovare un po’ di conforto in compagnia di Kurt, ma non sa come creare una connessione con quell’uomo che vive una vita di prudente solitudine.
Senso di colpa e rammarico minacciano di invalidare le loro speranze di avere una vita normale. Nessun uomo è un’isola, quindi John e Kurt devono mettere a rischio il loro cuore per trovare la felicità. Sfortunatamente, i ricordi e le paure possono paralizzare anche la persona più forte.

 

martinaNon vi illuderò. Questo romanzo vi spezzerà il cuore, sarà un pugno nello stomaco, sarà dura leggerlo e in certi momenti vorrete metterlo da parte, ma non fatelo, leggetelo fino alla fine e, anche se avrete sofferto, ne sarà valsa la pena.

Il libro si divide in passato e presente, il primo raccontato da Kurt Fournier, e il secondo da John Oakes. La storia narrata da Kurt è ambientata tra 1941 e il 1945, diviso tra Vienna e la Germania, nel pieno della seconda guerra mondiale e in un mondo oppresso dal regime nazista. Kurt è un musicista con un grande talento che si troverà ad affrontare un grande amore ed esperienze terribili.

Il racconto di John, invece, si colloca nel 1951, in California. È uno studente universitario che si porta dietro il peso del suo passato da veterano per l’esercito americano. Vive di incubi e allucinazioni a causa di un mondo che nessuno dovrebbe vedere e, soprattutto, vivere. I due s’incontrano nell’università e tra paure e ricordi imparano a conoscersi, uniti dalle stesse terribili situazioni che hanno subìto e visto durante la guerra. Incubi, ricordi e le conseguenze di ciò che è stato, condizionano la loro vita.  Il loro rapporto piano piano si evolve, imparano a fidarsi l’uno dell’altro, fino a provare sentimenti sempre più forti, ma il loro cuore avrà ancora spazio per l’amore o il dolore sarà più forte di tutto? La guerra è finita, ma la pace è ancora lontana per chi ha vissuto certe esperienze.

La scrittrice ti fa immergere in questa storia straziante e triste che, purtroppo, in tanti hanno vissuto. Se vi staccherete da questo libro sarà solo per prendere un bel respiro e asciugarvi gli occhi, altrimenti non riuscirete a smettere di leggere, perché questi due ragazzi vi entreranno nel cuore e vorrete proteggerli da tutto e da tutti. Kurt con le sue esperienze dure, terribili e inimmaginabili, vi farà mancare il fiato. John che ha contribuito alla fine di certi orrori ma non riesce ad andare avanti, vi farà venire voglia di fargli forza, perché è anche grazie a persone come lui che tutto è finito. Questo libro dà importanza ai “triangoli rosa”, il simbolo di quegli omosessuali che hanno subìto terribili torture e che spesso non vengono menzionati nei racconti di quegli anni bui. Quindi un grazie all’autrice per questo libro meraviglioso, nonostante le atrocità raccontate. Se ancora non lo avete letto, fatelo. Prendetevi il vostro tempo, ma leggetelo.

Permettetemi di concludere con un pensiero di Primo Levi: “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario”. Leggiamo, per non dimenticare.

Salva

4 commenti su “RECENSIONE: “NASCOSTI DAL MONDO'” di J. W. Kilhey

  1. Alice
    7 luglio 2016

    Libro bellissimo, scritto molto bene e assolutamente straziante, mentre lo leggevo ho sofferto immensamente per Kurt e Peter e per John, personaggi che non riuscirò a dimenticare, insieme alla stupenda famiglia del professor Fournier.
    È una storia che secondo me tutti ( soprattutto i giovani) dovrebbero leggere per sapere cosa accadde a quegli uomini, ai “triangoli rosa” che nei libri di storia non vengono mai menzionati, e per non dimenticare mai.

    Mi piace

    • Martina Minetti
      9 luglio 2016

      Ciao Alice, grazie mille per il tuo commento! La penso esattamente come te. Penso che sia una lettura che deve essere fatta, per non dimenticare e per ricordarci di tutti i triangoli rosa, troppo spesso dimenticati. Purtroppo. A presto!

      Mi piace

  2. Maria
    8 luglio 2016

    Anche secondo me un bellissimo libro , straziante, mentre lo leggevo in alcuni momenti mi sono dovuta fermare tanto forti erano le emozioni che mi ha scuscitato.
    Penso anche io che è un libro che dovrebberro leggere tutti per non dimenticare .
    Complimenti Martina una bellissima recensione.
    Maria

    Mi piace

    • Martina Minetti
      9 luglio 2016

      Ciao Maria, grazie mille per il tuo commento e per i tuoi complimenti! Sono contenta che ti sia piaciuta la mia recensione! Quante emozioni e, soprattutto, quante lacrime leggendo questo libro, ma ne è valsa la pena. A presto!

      Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 7 luglio 2016 da in Recensione, Storico con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: