Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “UN AMORE AL BUIO” di Glenda Hillman

un amore al buio
TITOLO: Un amore al buio
AUTORE: Glenda Hillman
CASA EDITRICE: Mondadori
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK:
PREZZO: € 3,99 su Amazon
PAGINE: 208
USCITA: 25 Giugno 2016
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio
 

TRAMA: Luke Wilson è approdato a Boston convinto di poter dimenticare il suo passato. Ma una nuova vita gli avrebbe davvero permesso di resistere lontano da Thomas? È stato lui a fargli scoprire i piaceri del sesso. È lui che conosce tutte le sfumature del suo animo, anche quelle più segrete… Eppure quando Luke incontra Matthew durante un vernissage, il desiderio all’improvviso si riaccende. Le ombre del passato, però, diventano ben presto esplicite minacce: fra dubbi, gelosie e tradimenti, Luke scompare misteriosamente, e solo Matthew potrà salvarlo dalla sua indelebile sottomissione…

 

Mrs DarcyHo scoperto questa collana di libri tascabili alcuni anni fa, Hot Secrets il nome, erotici molto interessanti e in diversi casi anche ben scritti, dove coppie etero vivevano storie eccitanti, trasgressive e molto hot. Ultimamente il gay romance mi ha fatto mettere da parte molti generi letterari, tra cui l’erotico etero, ma avevo già notato in questa serie una svolta verso il menage a trois, dove la coppia principale era composta di solito da due uomini bisex. Ora ci troviamo di fronte al primo erotico solo m/m, cosa non da poco visto la casa editrice importante e sicuramente di produzione variegata.

Il protagonista principale è il giovane Luke, inesperto ragazzo di campagna, che ha lasciato il Montana, l’università e i suoi genitori bigotti e molto chiusi, per trasferirsi a Boston, dove iniziare una nuova vita nella quale essere finalmente sé stesso e non nascondere più la propria omosessualità. La causa della sua fuga è il suo primo amore, Thomas, il suo professore di tennis quarantenne affascinante ma prevaricatore, che ha usato il suo indiscutibile ascendente per spingere il ragazzo, davvero molto ingenuo, verso pratiche sessuali estreme che, al momento ha accettato, ma che poi a lungo andare lo hanno umiliato e ferito nell’anima e nel corpo. Lontano dal professore, Luke spera di iniziare una nuova vita. Fa amicizia con il suo coinquilino Simon, col quale inizia a esplorare la città e che gli fa conoscere l’affascinante gallerista Matthew, trentacinquenne gay, libero e non alla ricerca di una storia seria, un uomo che lo affascina da subito, nonostante i messaggi insistenti e molto spinti che l’ex amante Thomas continua a inviargli.

Thomas è l’archetipo del cattivo: anaffettivo e fedifrago, il suo piacere è legato al potere e alla sopraffazione, non ha nessuna remora a frequentare e fare sesso con un suo alunno. È anche fidanzato e prossimo a un buon matrimonio, ma è deciso comunque a continuare ad avere un amante (solo uno? non credo proprio), non preoccupandosi minimamente di Luke, dei suoi sentimenti e della sua dignità. Ma i messaggi sempre più sexy e intriganti sono proprio del professore? Luke non ne è sicuro, ma non riesce a interrompere questa strana relazione via cellulare, nonostante si sia nel frattempo innamorato di Matthew. Quest’ultimo intanto capisce che il ragazzo gli nasconde qualcosa e ne è devastato, essendosi anche lui innamorato dopo tanti anni di incontri occasionali senza sentimento. Questo gioco degli equivoci naturalmente porta a un colpo di scena che divide inevitabilmente, ma non per sempre, i nostri protagonisti, lasciandoli delusi e amareggiati e proiettati verso un finale avvincente e non poco drammatico.

Oltre ai protagonisti troviamo diversi personaggi interessanti: la simpatica ed estroversa Vanessa, cara amica di Matthew, il capo di Luke, il comprensivo e gentile signor Walsh, Arthur l’assistente di Matthew, ragazzo gay tutto apparenza e divertimento e i genitori di Luke, ottusi, ultrareligiosi e prevaricatori, ma che comunque gli vogliono bene e sapranno riscattarsi.

Romanzo nella media, direi, con una trama discreta, buone scene di sesso ma poco frequenti per essere un libro erotico, anzi è quasi più un romanzo romantico con qualche scena hot. Due cose non ho molto apprezzato invece: troppe lacrime (molte volte da coccodrillo) e la copertina, tra le più scialbe e poco attraenti viste ultimamente

Salva

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 16 luglio 2016 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: