Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “LEGAMI DI FAMIGLIA” – Serie Legami di Sangue #2 – di Agnes Moon

cover legami finale
TITOLO: Legami di famiglia
AUTORE: Agnes Moon
CASA EDITRICE: Self Publishing
SERIE: Legami di sangue #2
GENERE: Romance
E-BOOK:
PREZZO: € 2,99 su Amazon
PAGINE: 180
USCITA: 5 Settembre 2016
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio

TRAMA: Cosa succede quando due uomini – convinti di non meritare più nulla dalla vita – iniziano a desiderare qualche cosa di più?

 Cacciato di casa dai facoltosi genitori dopo aver confessato la propria omosessualità, Mal è finito in mezzo a una strada… e ha passato l’inferno. Grazie all’aiuto del suo amico Liam, ora ha una nuova vita, ma non è tutto oro quel che luccica. Bellissimo, vulnerabile e gravemente malato, Mal cerca di sopravvivere alla giornata, fino a quando nella sua vita non irrompe il misterioso Boris.

Boris Koshelev è sopravvissuto all’assedio di Leningrado, solo per essere trasformato in vampiro contro la sua volontà. Lasciato per morto dal suo creatore, è stato salvato da Vincent de Saint-Bonnet al quale ha dedicato la sua cieca obbedienza. Quando conosce il dolce e indifeso Mal, il gelido russo comprende che le sue priorità sono cambiate: l’unica cosa che desidera è amare il suo coeur du sang e proteggerlo dal letale pericolo che incombe su di lui.

 

SelvaggiaAspettavo, anzi aspettavamo da tempo il seguito dello spiritosissimo “L’Acrobata”, il romanzo con il sexy ladruncolo Liam, fissato con i vampiri sbrilluccicosi, e il suo tenebroso compagno Vincent. Chi di noi non ha sospirato alle vicissitudini del tenerissimo e puccioso Mal o sulla cupa bellezza sovietica di Boris? Beh, io sicuramente faccio parte del clan di quelle che, alla vista delle foto scelte dall’autrice per impersonarli, ho letteralmente sbavato.

Quindi eccomi qui, a parlarvi di loro. Il povero Mal, fatemelo dire, è proprio un ragazzo sfortunato (volevo dire sfigato ma, poverino, mi fa tanta tenerezza). Ha serissimi problemi di salute, ha avuto una vita fino a quel momento estremamente travagliata e ha subito il dolore del rifiuto da parte della famiglia al momento del suo coming out. Se non fosse stato per il suo fraterno amico Liam, probabilmente non se la sarebbe cavata nel libro precedente. Devo dire che la nostra Agnes non lesina sui dolori, fisici e psichici, che una persona può subire. Personalmente a me non dispiace, un po’ di “angst” mi fa appassionare alla vita dei protagonisti.

Ritroviamo Mal discretamente migliorato, quantomeno dal punto di vista materiale. E’ tornato a studiare e ora vive in una casa vera, seppur a spese di Liam, cosa questa che lo disturba un po’. Mal però è un ragazzo profondamente traumatizzato, ne ha subite davvero tante e la vita di strada che ha fatto gli ha causato molti strascichi. È quindi molto cauto nel frequentare chiunque… tuttavia la sua sbandata per il bel russo gli provoca non pochi batticuori.

Boris dal canto suo si sente inesplicabilmente attirato dal ragazzo, la sua natura dolce e gentile, la sua bellezza eterea alimentano il suo istinto protettivo, persino il fatto che sia malato lo attira come una falena alla luce. Anche Boris ha un passato doloroso alle spalle e probabilmente, forse persino in modo inconscio, vede in Mal il mezzo, passatemi il termine, per espiare le proprio colpe. I due si girano intorno per un po’ e, complici anche degli strani avvenimenti che cominciano ad accadere a Mal, iniziano a piccoli passi una storia dolce e zuccherosa. Il tutto inframmezzato da una parte di suspense dovuta alla presenza di quei vampiri rinnegati che tanto danno avevano causato a Liam.

Il ritorno della madre di Mal nella sua vita provoca molto trambusto e questa parte è quella che ho preferito perché vengono esaltate ancora una volta l’ingenuità e il profondo bisogno di amore che Mal racchiude dentro di sé. In questa situazione, Liam sarà ancora una volta l’ago della bilancia. Il sospettosissimo ladro, con tutta la sua grinta ed esuberanza, nonché una simpatia caustica che fa davvero sbellicare dalle risate, sarà quel fratello maggiore che a Mal è sempre mancato.

Una cosa che ho notato, durante la lettura, è stato un deciso cambiamento, diciamo una crescita, da parte di entrambi i nostri protagonisti. Mal molto, ma molto lentamente, prende consapevolezza di se stesso e finalmente tirerà fuori le unghie mentre Boris si ammorbidirà in modo molto evidente. Ecco, forse è questo l’unico appunto che mi sento di fare. Amando molto i personaggi come dire “bisognosi”, avrei apprezzato di più Mal se il suo bisogno d’amore fosse rimasto più evidente e avrei apprezzato maggiormente Boris se fosse rimasto duro e grezzo, ma in questo caso si tratta unicamente di gusti personali.

In definitiva, questo secondo episodio della serie è un bel romanzo intriso di dolcezza, suspense e azione, il tutto intervallato da belle scene hot. Lo stile è semplice ma fluido, assolutamente pulito e tutti i personaggi che girano intorno a quelli principali cominciano a delinearsi in modo più approfondito, tanto che “mi pare” di aver capito quali saranno i protagonisti del prossimo libro.

Ho adorato Liam e Vincent nel primo romanzo e sono stata molto contenta di ritrovarli qui in tutto il loro splendore. Liam in modo particolare, con la sua irriverenza e la sua feroce tenacia nel proteggere colui che ritiene un fratello minore, è assolutamente adorabile. Mi spingo a dire che giganteggia persino rispetto ai protagonisti.

2 commenti su “RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “LEGAMI DI FAMIGLIA” – Serie Legami di Sangue #2 – di Agnes Moon

  1. Agnes Moon
    1 settembre 2016

    Grazie per questa bellissima recensione! Sono veramente contenta che il libro vi sia piaciuto; non è stato semplice il percorso di Mal verso una nuova consapevolezza di sé, così come non lo è stato per Boris uscire dal suo guscio di ghiaccio. E ammetto… che non è stato facile neanche per me approfondire questi due personaggi che avevano un così pesante fardello sulle spalle.
    Spero che anche i lettori apprezzeranno la loro storia❤

    In quanto a Liam, che posso dire? Quel furfantello riesce davvero a entrare dappertutto… anche nei libri in cui non è protagonista!!

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: