Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “PER AMORE” di Sean Michael

per-amore
TITOLO: Per amore
TITOLO ORIGINALE: Of love
AUTORE: Sean Michael
TRADUZIONE: Sara Beggiato
CASA EDITRICE: Dreamspinner press
GENERE: Contemporaneo
COVER ARTIST: L.C. Chase
E-BOOK:
PREZZO: $ 4,99  su Dreamspinner press
PAGINE: 151
USCITA: 13 Settembre 2016
 LIVELLO DI SENSUALITA’: Alto

TRAMA: Kent  McMann, programmatore dallo spirito libero, ama la vita, i dolci, la sua famiglia e il suo lavoro come designer di applicazioni. Con la sua intraprendenza, ha successo in ogni ambito in cui si impegni. Avere un figlio da una madre surrogata è il modo perfetto per dare inizio alla famiglia che ha sempre desiderato, sebbene non abbia ancora trovato l’agognato Uomo Ideale. 

Nella vita di Kent un giorno compare l’atleta Dex Lochland, anche lui un designer di applicazioni di successo, e i due sembrano perfetti assieme. Presto si trovano coinvolti in una relazione piena di divertimento, sesso, risate e amore. Ma quando Kent scopre che il suo tentativo di diventare padre ha avuto successo, Dex è sconvolto. È solo in questo momento che Kent scopre che Dex non ha mai voluto avere figli.

La decisione che Kent ha preso prima di conoscere Dex potrebbe costargli l’uomo dei suoi sogni.

 

elySecondo la mia esperienza, ognuno di noi tiene in casa del comfort food – cibo di conforto – per i momenti di necessità. Con lo stesso intento, dopo aver finito questo libro, l’ho inserito nel mio personale elenco di ‘storie da coccole’, quelle che rileggo volentieri quando devo tirarmi su di morale, invece che strafogarmi nella dispensa. Non sono necessariamente opere maestose, con chissà quali trame, ma piccole chicche adatte allo scopo.

“Per amore” è una storia dolcissima. La dolcezza la fa da padrona assoluta, in mille modi, in mille momenti. Qualcuno potrebbe obiettare che, forse, si sia abbondato un po’ troppo con lo zucchero ed, effettivamente, persino i due protagonisti ironizzano sui loro nomignoli sdolcinati, ma l’effetto finale è quello di un lungo abbraccio ristoratore, di quelli che cancellano la stanchezza e l’ansia, per poi rimanere davvero appagati.

Kent e Dex sono i nostri personaggi principali, accomunati da un lavoro come programmatori di app (anche se per argomenti diversi), che si incontrano casualmente proprio a un party aziendale per festeggiare il lancio del nuovo lavoro di Kent. Devo dire che i due uomini si bilanciano perfettamente, perché hanno caratteristiche diverse e sono complementari.

Kent è solare, allegro, scanzonato, sensibile, è l’anima della festa e mette tutti di buonumore. Ama la vita e il cibo (soprattutto i dolci), ha una famiglia d’origine che gli vuole bene, un lavoro che lo soddisfa e un’ottima posizione economica. Eppure non è riuscito a trovare nessuno con cui costruirsi una famiglia propria, quindi ha deciso di diventare un padre single, perché è stanco di aspettare. Dex viene da un passato di povertà, senza un padre e con una madre poco presente, con cui non è molto legato. Lo sport è la sua vita, lo pratica con regolarità e vincere le gare lo ripaga dei sacrifici fatti, come i duri allenamenti e il rigore delle diete alimentari a cui deve sottostare.

Quando Dex incontra Kent rimane affascinato dalla sua spigliatezza e, fra loro, la sintonia è immediata, la passione divampa istantanea, l’attrazione sfocia in amore quasi immediatamente. Ma la loro bolla di felicità esplode quando Liz, la madre surrogata amica di Kent, lo informa che l’inseminazione – avvenuta quando i due uomini non erano ancora una coppia – è riuscita e lui sta per diventare padre.

Dex non ha mai preventivato di avere figli, non si sente a suo agio coi bambini e, a suo dire, non è amato da loro. Ma Kent non è disposto a rinunciare al suo sogno, tanto più che la prole è già in viaggio. Di comune accordo, i nostri protagonisti decidono di fare un passo indietro, di restare solamente amici di letto – perché fra le lenzuola fanno davvero scintille – e di considerare tutto questo legame solo fino al termine della gravidanza, per poi prendere strade diverse. I loro buoni propositi si scontrano con sentimenti ben più forti e con eventi che rimetteranno tutto in discussione.

Stilisticamente la storia è ben scritta, con buone caratterizzazioni e delle scene molto dolci e molto hot. Il tutto scorre piacevolmente, la resa italiana è molto curata. La trama tocca vari argomenti seri, ma devo dire che l’impressione generale è che la dolcezza stemperi tutto, sia le parti drammatiche sia l’ansia di sottofondo del ‘rapporto a scadenza’. Sul finale, lo confesso, mi sono un po’ commossa, ma ho un debole per le storie con dentro i bambini.

Non mi resta che consigliarla a tutti: a chi cerca una storia gradevole, zuccherosa e a chi ama le vicende m/m con famiglia.

Salva

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 12 settembre 2016 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: